Casa dello Studente di Via Paradisa, l’Ardsu approva la bozza. Nei prossimi 12 mesi la progettazione degli interventi per la riapertura

PISA – Sembra procedere bene la trattativa tra Ardsu e INAIL per la riapertura della casa dello studente in via Paradisa nel quartiere di Pisanova.

L’Azienda Regionale per il Diritto allo studio Universitario della Toscana fa sapere di aver approvato la bozza di accordo che dovrà essere sottoscritto con l’INAIL per consentire, nell’arco dei prossimi dodici mesi, la progettazione degli interventi per la riapertura.

Secondo l’accordo l’INAIL concederà l’edificio in locazione all’Ardsu per 25 anni, in cambio di un canone d’affitto dal quale verrebbero sgravate le spese necessarie alla ristrutturazione degli edifici, stimate in 3,5 milioni di euro, a carico dell’azienda per il diritto allo studio.

L’edificio in via Paradisa, costruito con i fondi del Giubileo del 2000 e destinato ad accogliere i pellegrini in visita alla città della Torre Pendente, dal 2003 era passato nelle mani dell’Ardsu ed era diventato una residenza in grado di ospitare, con i suoi 522 posti letto, gli studenti meritevoli. Dal 2009 è chiusa a causa del deterioramento della struttura e dello scadere del contratto d’affitto.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Pisa

20131030-114901.jpg

You may also like

By