Bagno di folla per Lippi e Gattuso. Ringhio: “Voglio regalare e regalarmi un sogno”. Lippi: “È un fuoriclasse”. La fotogallery

CASCINA – Bagno di folla per la quarantesima edizione del Pulcino d’Argento ieri sera a Cascina che ha visto la premiazione del tecnico del Pisa 1909 Gennaro Gattuso.

image

Sul palco di Piazza della Chiesa, come ogni anno sono stati premiati molti personaggi dello sport e del giornalismo nazionale, che con la loro presenza hanno dato lustro alla manifestazione organizzata dalla società Pulcini Cascina.

Gennaro Gattuso ha avuto parole importanti al riguardo dei giovani che vogliono intraprendere la carriera di calciatore: “Sono molto felice di veder molti bambini sul palco. Per me che sono padre è sempre una gioia”. In quanto alla sua avventura intrapresa a Pisa dice: “Sono molto contento di essere qua. Ho accettato di allenare il Pisa per regalare e regalarmi un sogno. Speriamo che tutto vada bene”. L’ex centrocampista del Milan improvvisa poi un duetto con Marcello Lippi, che ha ritirato il 16esimo premio intitolato al presidentissimo Romeo Anconetani.

image

L’ex selezionatore della Nazionale di calcio ha detto: “Gattuso è un vero fuoriclasse, mi fa molto piacere che abbia intrapreso questa avventura a Pisa. Lo seguirò e sarò presente il più possibile anche ai suoi allenamenti. Personaggi come Gattuso servono al calcio: sono veri fuoriclasse perché credono negli obiettivi da raggiungere”. L’ex Ct della Nazionale poi si lascia andare raccontando un aneddoto curioso: “Prima di iniziare il Mondiale, che poi abbiamo vinto, avevo detto alla squadra che avrei concluso la mia avventura con la Nazionale.

image

image

image

image

image

image

Gattuso mi implorò di rimanere, mi prese per il collo e ci è mancato poco che mi strozzase”. Premiati con il microfono d’argento due giornalisti Beatrice Ghezzi di Mediaset e Gianluca di Marzio di Sky Sport, mentre l’opinionista Roberto Perrone si è aggiudicato la penna d’argento. Premio anche al nuovo direttore di Radio Sportiva Cristiano Puccetti. A Fabrizio Lucchesi, presidente dell’Ac Pisa 1909 è stato consegnato il 22esimo premio Roberto Menicucci, a Giovanni Maneschi, allenatore del Montecatini Valdinievole (serie D) a cui è stato consegnato il premio “Simone Redini”.

image

 

A Michele Camporese, giocatore dell’Empoli e marinese DOC è stato insignito del premio Arnaldo Carpita, mentre Tobia Cioce è stato premiato come arbitro emergente. Riconoscimento a Massimiliano Maddaloni allenatore in seconda di Marcello Lippi. Assente giustificato l’arbitro internazionale Juan Luca Sacchi che doveva essere premiato con il Fischietto D’Argento, ma era impegnato nella direzione della gara di serie cadetta tra Cagliari e Crotone.

Si ringrazia per le fotografie Francesco Batoni

You may also like

By