Cascina. Cassonetti di abiti usati, rimozione ordinata dal Comune da mesi

CASCINA – A seguito delle segnalazioni dei cittadini che lamentano disagi creati dai cassonetti per la raccolta degli abiti usati, il Comune di Cascina informa che ha già ordinato la rimozione dei cassonetti collocati nelle aree pubbliche del territorio comunale. Si tratta di 32 cassonetti, 20 dei quali proprietà di una cooperativa e 12 dei quali proprietà di un’altra cooperativa.

A seguito di un avvio di procedimento iniziato nel mese di giugno 2017, cui sono poi seguite due ordinanze dirigenziali dello scorso marzo, l’Amministrazione comunale di Cascina, in virtù della normativa di settore, ha dato alle due associazioni 60 giorni di tempo dalla notifica delle stesse ordinanze per rimuovere i cassonetti. In caso di inottemperanza, sarà il Comune a togliere i 32 cassonetti, i cui costi dovranno poi essere rifondati all’Amministrazione comunale dalle due associazioni.

Le ordinanze di rimozione dello scorso marzo sono solo l’ultimo di una serie di atti che il Comune ha intrapreso per togliere dalle proprie strade i cassonetti che raccolgono abiti usati. L’Amministrazione comunale ha messo in atto tutti i provvedimenti in proprio potere e a termine di legge per porre fine all’utilizzo non conforme di tali cassonetti, usati spesso come luogo di abbandono di altri rifiuti, con relativi problemi di ordine, salute pubblica e decoro urbano

By