Cascina. Raccolta rifiuti porta a porta. Ecco i contenitori. Come fare per richiederli

CASCINA – La domanda deve essere presentata dagli amministratori di condominio al Comune di Cascina. Poi sarà Geofor a consegnarli, in base al numero delle utenze che si trovano in ogni particolare condominio. Sono i nuovi contenitori condominiali, uno per ogni tipo di rifiuto (indifferenziato, multimateriale leggero, carta e cartone, organico), che i condomini con almeno 8 utenze dovranno utilizzare per effettuare la raccolta differenziata porta a porta.

Hanno le ruote e una capacità che varia dai 120 ai 1.000 litri. E hanno lo scopo di togliere dai marciapiedi quelle lunghe file di piccoli contenitori che ogni mattina si trovano ammassati tutti insieme davanti ai condomini.

E’ una misura che introduciamo per migliorare il decoro dei nostri centri urbani –spiega Luciano Del Seppia, assessore all’ambiente di Cascina– e che contiamo possa semplificare la vita ai cittadini direttamente interessati“.

La misura è contenuta in una nuova ordinanza con cui il Comune stabilisce che tutti i condomini che hanno almeno otto utenze hanno l’obbligo di utilizzare i nuovi contenitori. Possono richiederli anche gli immobili in cui vi siano da quattro a sette utenze, purché sia stato nominato un amministratore di condominio.

Ad ogni singola famiglia resteranno i contenitori più piccoli, quelli già consegnati all’avvio della raccolta porta a porta, che però non andranno più esposti fuori, ma svuotati nei contenitori condominiali. Saranno questi ultimi ad essere esposti in strada e, una volta svuotati dovranno essere riportati all’interno dell’area condominiale.

Anche i contenitori condominiali per la raccolta dei rifiuti indifferenziati dovranno essere taggati. Per questo, gli amministratori di condominio, una volta ricevuti i nuovi mastelli, dovranno recarsi all’Ecosportello del Comune di Cascina (in via Palestro 2, tel. 050 719348) per ritirare i tag adesivi che contengono i codici da applicare sul contenitore.

Come si legge nell’ordinanza, ai fini della tariffazione puntuale del rifiuto indifferenziato le attrezzature verranno dimensionate dal soggetto gestore in modo che ogni condomino possa conferire con cadenza settimanale.

Il Comune di Cascina ha provveduto ad avvertire della novità anche le associazioni degli amministratori di condominio.

Il testo dell’ordinanza con le disposizioni per la raccolta nei condomini e con il modello di domanda da utilizzare per richiedere i nuovi contenitori sono disponibili sul sito internet www.comune.cascina.pi.it (nella categoria “Ambiente” cliccare sulla news “Disciplina del servizio di raccolta domiciliare nei condomini”).

By