Cascina ritorna nel Medioevo. 14^ Edizione di “Aspettando la battaglia”

Cascina –  14° edizione della rievocazione storica “Aspettando La Battaglia”: prevista per i giorni 30 giugno, 1 e 2 luglio 2017.

Organizzata dal Comitato Cascina A.D. 1364 con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale cascinese e il patrocinio della Provincia di Pisa e della Regione Toscana, la manifestazione vedrà per tre giorni consecutivi tutta la città immersa nel Medioevo.

Il corso sarà animato da mercati, artisti, spettacoli, figuranti e rievocatori da tutta Italia ed Europa.  Quest’anno gli spettacoli saranno più fitti che mai: giullari e menestrelli, danze medievali e danza del ventre, spettacoli col fuoco, suonatori d’arpa, il torneo di Tiro con l’Arco, l’esibizione degli sbandieratori di Lucca e la presenza delle imponenti macchine d’assedio medievali della proloco di Larciano (PT) e come ogni anno vedremo contendersi, nello scenario di Piazza della Chiesa, i migliori schermidori d’Italia, nel tanto atteso e seguito Torneo di Combattimento Medievale.

Un’altra grande novità di quest’anno sarà la collaborazione del Comitato con l’Istituto d’Arte di Cascina. Gli studenti della scuola realizzeranno degli elaborati artistici sul tema di Michelangelo Buonarroti e il suo famoso cartone della battagli di Cascina. Le opere saranno esposte nel Palazzo della vecchia Pretura al piano terra. L’esposizione avrà luogo in contemporanea con la mostra di miniatura medievale dell’appassionato miniaturista cascinese Enzo Pucciarelli. Le mostre saranno aperte gratuitamente a tutti i visitatori. L’inaugurazione si terrà giovedì 29 giugno alle ore 17:00.

Importante per questa edizione è il cambio di location del torneo di Combattimento Medievale, che quest’anno si terrà nel prato accanto alla Biblioteca Comunale e la partecipazione unica di una combattente donna, Martina Ravarini, medaglia di bronzo ai mondiali di Combattimento Medievale 2017 a Barcellona.

Inoltre la manifestazione quest’anno sarà inaugurata dallo spettacolare lancio dei paracadutisti della Folgore che porteranno la grande bandiera pisana e che atterreranno nel parcheggio del cimitero.

By