Caso “esternalizzazioni” di Toscana Aeroporti. La mozione del M5s

Toscana – E’ il M5S a aver stabilito una mozione sulle “esternalizzazioni” di Toscana Aeroporti spa.

“Il ritiro del Piano di esternalizzazioni è condizione di partenza per assicurare il mantenimento dei posti di lavoro in ambito handling, domani vedremo chi lo ha chiaro e chi invece vuole continuare a fidarsi delle scelte di Carrai” così Irene Galletti, consigliera regionale M5S, prima firmataria dell’atto.

“Un anno fa per lo scalo di Orio al Serio si trovò il modo di rispettare il d.lgs 18/1999 – norma che impone il libero mercato per i servizi di assistenza a terra – e mantenere i posti di lavoro. Fu creata una società di proprietà del gestore dove confluirono i dipendenti a rischio con l’esternalizzazione e questa sottoscrisse un accordo quadro per acquisizione di ramo d’azienda. Non chiediamo a Toscana Aeroporti l’umiltà del copiare, ma almeno la saggezza dell’informarsi” prosegue la Cinque Stelle che conclude “la Regione, col suo 5% della società, deve esigere una gestione capace quantomeno di tutelare i livelli occupazionali, elemento minimo per giustificare la sua permanenza nell’azionariato”.

By