Caso Ragusa, domani la verifica sulle dichiarazioni della sensitiva romagnola

SAN GIULIANO TERME – Verranno verificate domani le dichiarazioni della sensitiva romagnola che ieri, insieme ad altri conoscenti, ha partecipato all’anniversario di Roberta Ragusa, dicendo di aver individuato il luogo sul versante lucchese dove sarebbe sepolto il corpo.

Probabilmente il tutto sarà fatto con un sopralluogo. Da oltre un anno la procura di Pisa ha iscritto nel registro degli indagati il marito dell’imprenditrice, Antonio Logli, con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere e da alcuni mesi sono accusati in concorso con lui anche la nuova compagna ed ex amante dell’uomo, Sara Calzolaio, e il suocero di Roberta Ragusa, Valdemaro Logli.

Secondo la sensitiva il cadavere dell’imprenditrice sarebbe stato sepolto in un canalone in un’area boschiva di Castelvecchio di Compito (Lucca) a una profondità di poco più di un metro. Le ‘visioni’ della veggente sono state riferite dai suoi conoscenti, gli stessi che l’avrebbero accompagnata sul posto, mente lei ha preferito rimanere nell’anonimato, ma i carabinieri l’hanno già identificata e non è escluso che sia la donna che il luogo indicato fossero già noti agli inquirenti.

Fonte: ANSA

20140112-194029.jpg

You may also like

By