Caso Ragusa, senza esito le ricerche intorno all’autoscuola dove lavorava

SAN GIULIANO TERME I Carabinieri del nucleo investigativo di Pisa proseguono le ricerche con il georadar e sono tornati anche ieri a ispezionare con il georadar alcune pertinenze della famiglia Logli in cerca dei resti di Roberta Ragusa.

Le ricerche svolte ieri hanno avuto esito negativo. Gli inquirenti hanno perlustrato l’area retrostante la casa e quella adibita a parcheggio davanti all’autoscuola dove lavorava Roberta. Gli ulteriori approfondimenti tecnici hanno dunque confermato quello che già ormai gli investigatori davano per certo: il corpo della donna non è nascosto lì.

Stando a quanto si è appreso, ieri il georadar ha analizzato le superfici in cemento intorno alla casa e non ha percepito alcuna anomalia nel sottosuolo, né nelle pareti murarie così come nulla è stato segnalato di anomalo nel sottosuolo dei terreni analizzati e circostanti l’abitazione.

Fonte: Ansa

20131019-141359.jpg

You may also like

By