Caso Ragusa, tracce sull’auto dell’amante di Antonio Logli

SAN GIULIANO TERME – I carabinieri del Ris di Roma stanno svolgendo approfondimenti su una traccia biologica repertata sull’auto della nuova compagna del marito di Roberta Ragusa, l’imprenditrice scomparsa dalla sua abitazione di Gello di San Giuliano Terme la notte tra il 12 e il 13 gennaio 2012.

Alcuni giorni fa i militari hanno ispezionato un furgone in uso al marito di Roberta Ragusa, Antonio Logli – indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere – le auto della nuova compagna dell’uomo, Sara Calzolaio, e del padre di lui, Valdemaro Logli.

Le analisi hanno escluso la presenza di tracce sull’auto di Valdemaro Logli, mentre due reperti biologici sono stati trovati nel vano di carico del furgone di Antonio Logli e nell’auto di Sara Calzolaio.

Stando a quanto si apprende da fonti investigative, la traccia del furgone è troppo piccola e dunque inutilizzabile; l’unica sulla quale sono tuttora in corso accertamenti è quella repertata su un tappetino dell’abitacolo dell’auto della Calzolaio.

Proprio per consentire l’ispezione della sua vettura, Sara Calzolaio ha ricevuto di recente l’avviso di garanzia con l’accusa di favoreggiamento. Valdemaro Logli è accusato di concorso in occultamento di cadavere.

Intanto, i carabinieri proseguono le loro indagini e stanno ultimando una mappatura di luoghi sui quali effettuare nuove ispezioni con il georadar alla ricerca del corpo di Roberta Ragusa.

Fonte: Ansa

20130719-163505.jpg

You may also like

By