Catanzaro-Pisa 1-0. Una perla di Russotto abbatte il Pisa che adesso è fuori dai play-off

PISA – Il Pisa esce sconfitto (1-0) dal “Nicola Ceravolo” di Catanzaro. A decidere il match una perla su calcio di punizione da parte di Russotto. Poi solo Pisa che ha in più di un occasione l’opportunità di pareggiare, ma non ci riesce. I nerazzurri dopo questa sconfitta escono dalla zona play-off che ora è a due punti.

Per la delicata trasferta in terra calabrese mister Alessandro Pane deve fare a meno di Rizzo, Buscè e Mingazzini, la costola destra del centrocampo nerazzurro. Il mister di Tripoli, conferma la formazione della vigilia. In attacco parte dal 1′  Stefano Scappini che va a fare la spalla di Leonardo Perez al rientro dopo la squalifica. E’ Giacomo Tulli il sacrificato di turno a partire dalla panchina. Davanti a Sepe confermata la linea “a tre” con Suagher, Colombini e Carini. Sugli esterni Amedeo Benedetti prende il posto di Buscè adattandosi sulla fascia destra. Sulla corsia di sinistra invece spazio a Daniele Pedrelli. In mezzo al campo non ce la fa Mingazzini. Pane costruisce una linea mediana formata da Barberis, Fondi e capitan Favasuli. I giallorossi locali adottano il 3-5-1-1. Non c’è Conti squalificato e Borghetti infortunato. Catacchini vince il ballottaggio con il giovane Orchi. Davanti Russotto cercherà di innescare l’unica punta Fioretti, il cannoniere della squadra di Ciccio Cozza con undici centri, cinque su calcio di rigore. A Catanzaro è una giornata di sole, con un leggero vento. Circa i venti gradi centigradi al “Ceravolo”. Prima del match hanno sfilato nell’impianto calabrese tutte le squadre giovanili giallorosse.

Il primo tempo. Pisa con la consueta maglia nerazzurra, Catanzaro in maglia bianca. Nerazzurri che attaccano da sinistra verso destra rispetto alla tribuna centrale. Al 3′ il primo tiro in porta è del Pisa con Favasuli dai venti metri: conclusione debole che termina tra le braccia di Pisseri. La gara è vivace sin dall’avvio e disturbata da un forte vento. All’11’ il primo ammonito del match è Suagher. Al 15′ Sepe è chiamato alla parata in due tempi su una conclusione dal limite di Castiglia. E proprio sul rinvio di Sepe Benedetti si ritrova a tu per tu con Pisseri che lo anticipa all’ultimo istante. Il Pisa manovra bene. Barberis e Fondi fanno molto bene il suo lavoro in mezzo al campo, Pedrelli anticipa spesso Fiore sulla corsia di destra. Quest’ultimo (34′) è protagonista di una conclusione con il sinistro con la palla che termina alta sopra la traversa. E’ un buon momento per il Catanzaro che al 35′ è pericoloso con Fioretti che di sinistro impegna Sepe che compie un miracolo sul tiro al volo del capocannoniere dei calabresi. Ma è al 41′ che i giallorossi locali hanno una grande occasione per passare con Russotto che viene dimenticato in area, salta Sepe, ma Suagher salva sulla linea la conslusione del giocatore di mister Cozza. Nonostante le due occasioni per il Catanzaro, il Pisa però tiene bene il campo e si va a riposo sul risultato di 0-0.

Il secondo tempo. La ripresa parte molto forte e senza cambi da parte dei due allenatori. Al 2′ tiro cross di Castiglia bloccato da Sepe. Al 5′ risponde la squadra di mister Pane con l’apertura di Scappini per Fondi che entra in area, ma il suo destro è bloccato da Pisseri. C’erano Perez e Scappini liberi al centro dell’area. Il Catanzaro risponde al 6′: Russotto imbecca Fioretti che lavora un buon pallone entra in area e di destro impegna Sepe a terra. Le due squadre si temono, il Pisa fraseggia bene. Ronaldo viene ammonito al 14′ per un brutto fallo su Perez. Al 18′ il Catanzaro passa. punzione di Russotto che dal limite lascia partire un bolide che si insacca sotto l’incrocio: 1-0. Il Pisa cerca di sfondare in avanti. Pane inserisce Gatto in luogo di Fondi. Pisa vivace. Al 31′ Pedrelli costringe Pisseri alla deviazione in angolo. Al 36′ lo stesso Pedrelli da sinistra lascia partire un traversone per Gatto che lascia partire un destro che è salvato in angolo da Bacchetti. E’ un assedio del Pisa, che rimane in avanti. Dentro anche Tulli per Favasuli, ma niente da fare. Nei minuti di recupero (46′) Tulli è protagonista di una gran giocata sul settore sinistro dell’area di rigore, mette mezzo ma Scappini non ce la fa a deviare la palla dentro. Dopo 3′ di recupero finisce 1-0 per il Catanzaro. Il Pisa esce mestamente dal campo. Nel finale proteste di Perez che si becca il giallo proprio quando sta per prendere la via del sottopassaggio. I nerazzurri escono mestamente sconfitto immeritatamente. Una sconfitta che estromette la formazione di Pane dai play-off che distano ora due punti.

You may also like

By