Catanzaro-Pisa: le interviste ai protagonisti del match

CATANZARO –  Sono di delusione le parole dei giocatori nerazzurri dopo la partita del “Ceravolo” tra Catanzaro e Pisa. Tutte le interviste del dopo gara dopo la sconfitta dei nerazzurri.

Il primo a scendere nella sala stampa dell’impianto calabrese è Leonardo Perez: “E’ da tempo che non ci gira bene. Dobbiamo essere però consapevoli di poter arrivare ai play-off, anche in situazioni così difficili. Il Catanzaro oggi è sceso in campo con questa consapevolezza e dobbiamo averla anche noi da domenica in poi. L’ammonizione nel finale? Odio essere preso in giro. Avevo chiesto all’arbitro quanti minuti di recupero avrebbe concesso. MI ha risposto, tre ti bastano?. Non era per i tre minuti, ma per il principio perchè mi è stata raccontata una sciocchezza. Siccome sono sempre corretto e mi arrabbio su queste cose”.

Leonardo Perez (Foto Massimo Ficini)

Francesco Colombini: “Un grande gol ha deciso la partita, che ci lascia l’amaro in bocca e prosegue questo momento negativo per noi. Non c’è verso di fare gol. E’ un momento anche un pò sfortunato. Non ci va bene nulla. Bisogna triovare quella chiave che potrebbe darci una svolta, anche perchè rischiamo di raggiungere la salvezza perchè io lo dissi anche dopo la sconfitta di Gubbio. Prima bisogna raggiungere la salvezza, poi se si dovesse aprire una porticina per i play-off ben venga. In settimana analizzeremo questa partita. Sò solo che fino al 30 giugno sputerò sangue per questa maglia che indosso. Poi se qualcuno non me la vorrà vedere addosso allora mi farò da parte”

Filippo Carini: “Penso che la squadra ha fatto ottima prestazione su un campo a mio avviso molto difficile. Nel secondo tempo abbiamo concesso solo un occasione e non meritavamo di uscire sconfitto. Il vento ha aiutato il Catanzaro in certi frangenti. C’è rammarico perchè abbiamo avuto cinque occasioni per pareggiare ma purtroppo è un momento difficile. Comunque ce la giocheremo fino in fondo. Adesso sarebbe uno sbaglio piangerci addosso anche perchè tra sette giorni abbiamo una grande partita da giocare per poterci riscattare”.

Il Dg Fabrizio Lucchesi (Foto Massimo Ficini)

Il Dg Fabrizio Lucchesi: “La sconfitta pesa a livelo morale, perchè la squadra ha fatto un ottima prestazione. Loro nel secondo tempo erano in netta flessione e nel loro peggior momento abbiamo preso un gol bellissimo, ma molto episodico visto il fallo dubbio. A quel punto la squadra si è riversata in avanti ma non tiriamo in porta e purtroppo non ce l’abbiamo fatta. La classifica è importante fino ad un certo punto. L’importante è fare punti e ritrovare la via del gol. Se non facciamo i punti è chiaro che sarà difficile arrivare i play-off. Comunque abbiamo sempre sette partite per dire la nostra. C’è rammarico per la sconfitta perchè non era meritata”.

Alessandro Pane: “Elogio i nostri tifosi che si sono fatti dodici ore di pulmann per sostenerci. Siamo dispiaciuti per non aver raggiunto il pareggio anche per loro. C’è un grande rammarico per come è andata la partita che è stata risolta da un calcio piazzato. Abbiamo avuto molte palle per pareggiare ma non ci siamo riusciti. Guardiamo avanti. Non c’è stata molta fortuna, ma è inutile starci a girare intorno, bisogna fare gol. La rincorsa ai play-off si complica, ma vediamo come potremo affrontare la gara di Nocera. Sugli infortunati (Buscè, Mingazzini e Rizzo) difficile dire in questo momento quando potremo riaverli a disposizione”

By