Catanzaro – Pontedera, le parole di Brevi e Indiani nel dopo gara

PISA – Il Pontedera perde nei minuti di recupero al “Ceravolo” di Catanzaro e colleziona la sua seconda sconfitta esterna consecutiva dopo il pesante ko di Frosinone. Ecco le impressioni a caldo dei due allenatori Brevi e Indiani al termine della gara.

INDIANI (PONTEDERA): “Abbiamo sofferto l’arrembaggio del Catanzaro negli ultimi 10 minuti. Soddisfatto della prestazione, ma quando giochi con dei bambini in difesa, tutti ’92, ’93, ’94, non è facile. Potevamo concretizzare meglio alcune occasioni. Secondo me il risultato più giusto sarebbe stato un pari. Comunque è un campionato con un grande equilibrio. Per ora non sembra un campionato senza retrocessioni”.

BREVI (CATANZARO): “Una vittoria importante, una vittoria della determinazione e dell’abnegazione. La squadra meritava, e sarebbe stata un’altra beffa se non avessimo vinto per quello che si è visto nell’arco dei 90 minuti. Abbiamo concesso solo due tiri dai 25 metri a una squadra che aveva segnato due gol a partita di media. Ci aspettavamo le difficoltà che abbiamo incontrato perché il Pontedera era bravo a chiudersi e a ripartire. Speravamo che questa copertura e la loro aggressività calasse nella ripresa per poterli colpire. Una vittoria che dà morale e dà un segnale importante: che la squadra aveva metabolizzato la sconfitto di Perugia. L’importante adesso è continuare a lavorare: è un segnale positivo senza dimenticare da dove siamo partiti. Siamo partiti rinnovando notevolmente la squadra, ma sono soddisfatto del lavoro che stiamo facendo”.

Fonte: www.uscatanzaro.net

20131103-214538.jpg

By