Acque Spa

PISAAcque SpA comunica che per lavori sulla rete idrica nel comune di Pisa, giovedì 22 ottobre, dalle ore 8 alle 13, si renderà necessario sospendere l’erogazione idrica in Piazza delle Baleari e nelle seguenti vie a Marina di Pisa: Tullio Crosio, della Repubblica Pisana (tratto compreso tra piazza Viviani e via Duodo Duodi), Minorca (tratto compreso tra piazza Baleari e via Moriconi) e Ivizza (tratto compreso tra piazza Baleari e via Ordine di Santo Stefano).

Al ripristino del servizio si verificheranno temporanei fenomeni di intorbidamento dell’acqua, destinati comunque a esaurirsi in breve tempo.

In caso di condizioni meteorologiche avverse l’intervento verrà rinviato al giorno successivo, ovvero a venerdì 23 ottobre, con le stesse modalità.

Scusandosi per i disagi, Acque informa che per ogni ulteriore chiarimento o aggiornamento è possibile contattare il numero verde 800 983 389.

PISA – A causa di un guasto imprevisto sulla rete idrica nel comune di Pisa, verificatosi giovedì 13 agosto, è in corso una interruzione idrica a Coltano.

I tecnici sono già sul posto e stanno procedendo con l’intervento di riparazione.

Per limitare i disagi agli utenti, verrà allestito un servizio di rifornimento idrico sostitutivo, tramite un’autobotte collocata in via Palazzi davanti alla villa Medicea.

Il graduale ripristino del servizio è al momento previsto per le ore 18 e sarà accompagnato da fenomeni di intorbidamento dell’acqua, destinati a scomparire in breve tempo.

Scusandosi per i disagi, Acque informa che per ogni ulteriore chiarimento o aggiornamento è possibile contattare il numero verde 800 983 389.

PISAAcque SpA comunica che per lavori sulla rete idrica nel comune di San Miniato, mercoledì 5 agosto, dalle ore 8 alle 13, sarà necessario interrompere l’erogazione idrica a San Donato.

Al ripristino del servizio si verificheranno temporanei fenomeni di intorbidamento dell’acqua, destinati comunque a esaurirsi in breve tempo.

In caso di condizioni meteorologiche avverse l’intervento sarà rinviato al giorno successivo, ovvero a giovedì 6 agosto, con le stesse modalità.

Scusandosi per i disagi, Acque informa che per ogni ulteriore chiarimento o aggiornamento è possibile contattare il numero verde 800 983 389.

PISA – Prorogata al 7 agosto la scadenza entro cui richiedere il “Bonus Acqua”, la riduzione delle bollette idriche per le spese sostenute nel 2019.

Abbiamo deciso di concedere una proroga rispetto ai termini previsti in partenza – afferma la Presidente della Società della Salute Pisana e assessore alle politiche a sostegno della famiglia del Comune di Pisa Gianna Gambaccini – anche per dare una possibilità in più alle famiglie che possono sfruttare questa riduzione e che ancora non hanno fatto richiesta. Questo contributo quest’anno infatti assume una rilevanza ancora maggiore rispetto al passato, a causa dell’emergenza sociale ed economica che abbiamo vissuto e stiamo ancora vivendo a causa della pandemia. Per l’assegnazione dei punteggi – ricorda Gambaccini – abbiamo inserito la storicità residenziale e la presenza di non autosufficienti e disabili nel nucleo familiare”.

Ad oggi sono già 300 le domande pervenute per ottenere una riduzione delle bollette idriche compresa fra il 40 e l’80% delle spese sostenute nel 2019. Al beneficio possono accedere i residenti nel Comune di Pisa con un Isee valido pari o inferiore a 30mila euro (tetto che sale a 35mila per le famiglie con almeno quattro figli) intestatari di un’utenza. Avviso pubblico e modulistica possono essere consultati e scaricati sul sito istituzionale della Società della Salute della Zona Pisana (www.sds.zonapisana.it) cui il Comune di Pisa ha affidato la gestione della procedura d’individuazione dei beneficiari e degli importi delle agevolazioni.

Le domanda deve essere inviata a bonusidrico@comune.pisa.it corredata di tutti gli allegati richiesti, ossia: a) copia fronte/retro del documento d’identità del richiedente e b) del permesso di soggiorno o carta di soggiorno per i cittadini extracomunitari, c) attestazione Isee, d) copia di una fattura 2019 in caso utenza non condominiale oppure dichiarazione rilasciata dall’amministratore di condominio o analoga figura corredata da copia del documento d’identità di quest’ultimo, e) copia della documentazione attestante l’eventuale condizione di handicap ex legge 104/1992 e f) dell’eventuale contratto di subentro/voltura. Non può essere presentata più di una domanda per nucleo familiare.

Il rimborso sarà pari all’80% per coloro che hanno Isee pari o inferiore a 10mila euro, del 60% per coloro che ne hanno uno compreso fra 10 e 20 mila euro e del 40% fra 20 e 30mila euro. L’agevolazione sarà erogata direttamente da Acque Spa agli aventi diritto in ordine di graduatoria fino ad esaurimento del fondo di 162.229,17 euro assegnato dall’Autorità Idrica Toscana al Comune di Pisa.

PISA – Da lunedì 22 giugno per le pratiche e per avere informazioni di natura commerciale riguardanti il servizio idrico sarà possibile recarsi nuovamente al PuntoAcque di Pisa.

Gli uffici al pubblico di Acque SpA sono infatti pronti a riaprire i battenti dopo che, negli ultimi tre mesi, erano rimasti chiusi in conseguenza delle misure di prevenzione alla diffusione del virus Covid-19. Una decisione che aveva come obiettivo quello di tutelare la salute dei cittadini e del personale.

Dalla prossima settimana, gli uffici di via Frascani a Pisanova torneranno finalmente ad essere accessibili, con orario continuato (inizialmente dal lunedì al giovedì, dalle 8.30 alle 16.30), per tutti i cittadini che vorranno recarsi personalmente allo sportello per svolgere una pratica o avere chiarimenti sul servizio. Anche nel rapporto tra gestore idrico e utenti si tratta dunque di un lento e graduale ritorno alla normalità, seppur con alcune inevitabili cautele, sempre con l’obiettivo di garantire i contatti in assoluta sicurezza. In quest’ottica, ci si potrà recare agli uffici al pubblico soltanto su appuntamento. Per fissare l’incontro, basta accedere alla sezione “Uffici al pubblico” sul sito www.acque.net e selezionare il giorno e l’orario preferito oppure telefonare al call center commerciale (800 982 982 da fisso, 050 843 843 da cellulare). In questo modo, l’utente potrà recarsi al PuntoAcque quando sarà il proprio turno, il giorno concordato e all’orario stabilito, senza fare code.

Nei mesi di chiusura degli sportelli al pubblico, Acque è rimasta comunque a disposizione dei propri utenti tramite potenziando gli altri strumenti di contatto: lo sportello online, il call center commerciale e i profili social. In particolare però sta registrando particolare apprezzamento presso gli utenti il servizio di videochiamata al PuntoAcque, attivato più recentemente, con gli operatori a disposizione anche in modalità online, in diretta: uno strumento innovativo, che unisce la comodità di svolgere le pratiche comodamente da casa o in ufficio alla professionalità della persona con cui s’interagisce (la stessa che l’utente troverebbe all’ufficio al pubblico). Il tutto attraverso un pc o uno smartphone, agevolando, ad esempio, la presa visione in tempo reale della documentazione per completare una pratica.

La videochiamata non è stata pensata soltanto per l’emergenza causata dal Covid-19, ma si candida piuttosto a essere un “fiore all’occhiello” della comunicazione tra Acque e utenti, proprio grazie alla sua facilità e alla sua efficacia. Per ulteriori informazioni e per prenotare un appuntamento c’è la pagina www.acque.net/videochiamata.

PISA – Per consentire un intervento di manutenzione sulla rete idrica nel comune di Pisa, giovedì 28 maggio, dalle ore 9 alle 13, si renderà necessario interrompere l’erogazione idrica in via Livornese, nel tratto compreso tra il cavalcavia dell’autostrada e via Isola di Pantelleria.

Al ripristino del servizio si verificheranno temporanei fenomeni di intorbidamento dell’acqua, destinati comunque a esaurirsi in breve tempo.

In caso di condizioni meteorologiche avverse, l’intervento sarà rinviato al giorno successivo, ovvero a venerdì 29 maggio, con le stesse modalità.

Scusandosi per i disagi, Acque informa che per ogni ulteriore chiarimento o aggiornamento è possibile contattare il numero verde 800 983 389.

SAN GIULIANO TERME – Più di 4 milioni di euro di investimenti, per realizzare un programma di interventi che porterà alla sostituzione di circa 13 chilometri di acquedotto. È questa la fotografia del 2020 di Acque SpA per il Comune di San Giuliano Terme, frutto della stretta collaborazione con l’amministrazione comunale, con l’obiettivo condiviso di migliorare il servizio per gli utenti attraverso il graduale ammodernamento della rete idrica.

Numeri importanti, che si calano nella pianificazione dei lavori anno per anno, al fine di individuare gli interventi più urgenti sul territorio gestito.

Un’attività portata avanti in modo parallelo rispetto ai tanti lavori svolti per risanare i singoli guasti sulle condotte più vecchie e quindi soggette a maggiori rischi di rotture. Per questo, mentre Acque svolgeva tempestivamente i necessari “interventi tampone”, in sinergia con l’amministrazione comunale veniva anche progettato il completo risanamento di buona parte delle tubazioni vetuste, che nei prossimi mesi diventerà realtà.

Uno dei primi nuovi cantieri pronti a partire è quello in via Statale Abetone, a San Giuliano Terme, nella frazione capoluogo, dove dalla prossima settimana inizierà un intervento per la sostituzione di oltre 700 metri dell’attuale condotta con una nuova tubazione in ghisa sferoidale, per un investimento di 360 mila euro. Sarà asfaltato anche tutto il tratto interessato, compreso un intervento ulteriore in via Roma, sempre nella frazione capoluogo: nel tratto che va dall’incrocio con via Martin Luther King lato stazione ferroviaria, oltre all’asfaltatura ci sarà la realizzazione del cordonato perimetrale su entrambi i lati della strada: lato via Statale Abetone e lato case, dove, nello specifico, sarà ripristinata la divisione tra aiuole e tratto asfaltato. In questo modo, sarà possibile fare ordine sulla situazione parcheggi sia per i residenti che per i pendolari che utilizzano la stazione ferroviaria.

 
Per un lavoro che parte ce n’è uno che si avvia alla conclusione: in via di Valle, ad Asciano, è terminata la posa in opera di 680 metri di nuova condotta (240 mila euro di investimento) e da lunedì saranno effettuate le asfaltature definitive. Ci sono poi lavori in corso, come quelli in via Lenin a San Martino a Ulmiano (1600 metri per 590 mila euro) la cui conclusione è prevista entro giugno.

Molti interventi prenderanno il via entro l’estate. I più rilevanti saranno quelli per il rifacimento delle tubazioni lungo via dei Condotti (3 chilometri di nuovo acquedotto, quasi 1,2 milioni di euro di investimento) e quelli nella zona via Turati-via Brunelleschi-via De Amicis a Metato (oltre 2 chilometri, 840 mila euro). Ma non meno importanti saranno i progetti per via della Casina a San Martino a Ulmiano (3 chilometri di tubazioni), per via Gozzano nella frazione capoluogo (170 metri), per via Pietro l’Aretino a Metato (900 metri) e per via Edison a Le Maggiola (400 metri).

Si ricorda che quando vengono ammodernate le condotte, si procede anche con il rifacimento degli allacci alle utenze private.

Lunedì, infine, inizieranno i lavori per l’installazione di un fontanello “Acqua Buona” in piazza Berlinguer, nella frazione di Metato.

L’insieme di questi interventi – sottolinea il presidente di Acque SpA, Giuseppe Sardu – servirà a ridurre significativamente il numero di guasti e, più in generale, a migliorare le performance della rete idrica in termini di qualità e continuità. Si tratta di un investimento economico ragguardevole, che ammoderna e valorizza la dotazione infrastrutturale del comune e dunque dei cittadini. In un contesto reso molto complesso dalla crisi sanitaria e economica innescata dal Coronavirus – conclude Sardu – ritengo che sia da apprezzare l’impegno che amministrazione comunale di San Giuliano Terme e gestore insieme stanno mettendo nel garantire e nello sviluppare un servizio pubblico strategico come quello idrico“.

“Le asfaltature che sono in programma assieme agli interventi di Acque spa – commenta l’assessore ai lavori pubblici Francesco Corucci – contribuiscono all’aumento della sicurezza stradale del nostro territorio, una declinazione del concetto di sicurezza a cui teniamo particolarmente. I lavori pubblici a San Giuliano Terme proseguono nonostante l’emergenza sanitaria, ovviamente con tutte le sicurezze del caso: segno che qui si lavora bene e i rapporti con aziende e società, come in questo caso Acque SpA, sono ottimi e producono risultati tangibili a beneficio dei cittadini e in generale di chi vive il nostro Comune”.

Gli ingenti lavori che Acque SpA, ha in programma nel 2020 a San Giuliano Terme – afferma il sindaco Sergio Di Maio – pongono le basi per un futuro incentrato sui servizi pubblici di qualità, in questo caso nel campo della distribuzione idrica. Ringrazio la società e colgo l’occasione per sottolineare ulteriori ricadute positive nel nostro territorio comunale, come le asfaltature aggiuntive post lavori. In particolare, il rifacimento di via Roma e del cordonato ai suoi lati di prossima realizzazione contribuiranno a migliorare la fruibilità della strada sia per i residenti che per i pendolari che utilizzano la stazione ferroviaria. Importante anche l’intervento in via di Valle, nella frazione di Asciano, su cui abbiamo puntato molto e che verrà finalmente completato nel giro di qualche giorno, seguendo le sollecitazioni dei residenti“.

PISA Acque SpA comunica che per lavori sulla rete idrica nel comune di Pontedera giovedì 7 maggio dalle ore 8.30 alle 12 si renderà necessario interrompere l’erogazione idrica in via Einaudi. mentre per un guasto imprevisto sull’acquedotto nel comune di Santa Maria a Monte, lunedì 4 maggio è in corso una interruzione idrica a Montecalvoli. Il ripristino è previsto per le ore 17. A breve, verrà posizionata un’autobotte in via I Maggio nei pressi delle scuole.

Al ripristino del servizio si verificheranno temporanei fenomeni di intorbidamento dell’acqua, destinati a esaurirsi in breve tempo.In caso di condizioni meteorologiche avverse, l’intervento verrà rinviato al giorno successivo.

Scusandosi per i disagi, Acque informa che per ogni ulteriore chiarimento o aggiornamento è possibile contattare il numero verde 800 983 389.

PISAAcque SpA comunica che per consentire la messa in esercizio di una nuova condotta sulla rete acquedottistica nel comune di Cascina e comune di Bientina rispettivamente lunedì 4 e martedì 5 maggio, dalle ore 8.30 alle 14.30, si renderà necessario interrompere l’erogazione idrica nelle vie Tenco e Palazzi Nord (nel tratto compreso tra le vie Pedichella e Trebbiano) a Cascina e nelle vie del Bufalaio, della Lendinaia, dello Zarellone, Guittone d’Arezzo, di Santa Colomba, di Tarantano, Lawley, Valdinievole (nel tratto di attraversamento di Santa Colomba) e in via Pistoiese nel comune di Calcinaia.

Al ripristino del servizio si verificheranno temporanei fenomeni di intorbidamento dell’acqua, destinati comunque a esaurirsi in breve tempo.

In caso di condizioni meteorologiche avverse, l’intervento verrà rinviato al giorno successivo con le stesse modalità.

Scusandosi per i disagi, Acque informa che per ogni ulteriore chiarimento o aggiornamento è possibile contattare il numero verde 800 983 389.

PISA Acque SpA comunica che, per lavori sulla rete idrica nel comune di Pisa, lunedì 27 aprile dalle ore 8.30 alle 14.00, verrà sospesa l’erogazione idrica nelle vie di Capiteta, di Marmiceto, di Marmicciolo, di Novecchio e di Tegulaia.


Per lavori sulla rete idrica nel comune di Peccioli, martedì 28 aprile dalle ore 8.30 alle 12 verrà sospesa l’erogazione idrica nelle vie Buozzi, Bellincioni, Carducci, Cavour, De Gasperi, del Canalaccio, di Greta, F.lli. Rosselli, Galilei, Garibaldi, Leonardo da Vinci, Pisacane, privata Bindi, Risorgimento, Sabatini, VIII Marzo, XXVII Gennaio, strada provinciale della Fila (tutta la zona delle Piscine e campo sportivo) e strada provinciale 41 (nel tratto compreso tra le vie Risorgimento e Cavour).

Lavori sulla rete idrica nel comune di Calci, mercoledì 29 aprile dalle ore 9 alle 16, verrà sospesa l’erogazione idrica a Montemagno Ronchi, Spareti, Fontana Diana e nelle vie Castellana, Centofanti, degli Omberaldi, del Chiasso, della Certosa, della Torre, delle Badie, di San Lorenzo, di Rezzano e Napoli. Al fine di ridurre i disagi verrà messa a disposizione degli abitanti un punto di rifornimento idrico sostitutivo mediante autobotte collocata nell’area parcheggio di via del Chiasso.

Lavori sulla rete idrica nel comune di Cascina, mercoledì 29 aprile dalle ore 8.30 alle 16.00 verrà sospesa l’erogazione idrica nelle vie de Amicis, Risorgimento, Rotinella e in viale IV Novembre. Il disservizio interesserà circa 225 utenze.

Lavori sulla rete idrica nel comune di Casciana Terme Lari mercoledì 29 aprile si renderà necessario interrompere l’erogazione idrica con le seguenti modalità dalle ore 8.30 alle 10 a Lari capoluogo, dalle 8.30 alle 12 a San Ruffino, La Capannina, Orceto, nelle vie Belvedere, dei Castagni, Cavallini, del Pino, le Selve, Ripoli, Montecarboni, Buozzi, Leopardi, Strada Provinciale del Commercio (nel tratto compreso tra le vie Montecarboni e le Capannacce)

Al ripristino del servizio si verificheranno temporanei fenomeni di intorbidamento dell’acqua, destinati comunque a esaurirsi in breve tempo.

In caso di condizioni meteorologiche avverse tutti gli interventi saranno rinviati al giorno successivo con le stesse modalità orarie.

Scusandosi per i disagi, Acque informa che per ogni ulteriore chiarimento o aggiornamento è possibile contattare il numero verde 800 983 389.​

PISA – Oltre 3mila nuove adesioni in 20 giorni, che si traducono in 6mila euro devoluti agli ospedali della Toscana, ai quali si aggiungono ulteriori 30mila euro, come previsto dalle varie tappe della campagna di solidarietà.

Un totale quindi, al momento, di 36mila euro da destinare alla lotta contro la diffusione del Coronavirus. Sono questi i numeri dell’iniziativa di Acque “Un piccolo gesto, un grande aiuto”, cominciata a inizio aprile, che ruota intorno alla bolletta web.

Uno strumento, quello che consente di ricevere la bolletta sulla casella di posta elettronica al posto di quella cartacea, che da sempre si contraddistingue per essere pratico, veloce ed ecologico, e che adesso è diventato anche “solidale”. Perché per ogni nuova adesione a questo servizio gratuito, il gestore idrico devolve 2 euro all’Estar, l’ente regionale di supporto tecnico-amministrativo, per sostenere l’attività degli ospedali del territorio.

Basta un click per scegliere la bolletta web e ottenere una serie di vantaggi. In primis quelli relativi al servizio (con la bolletta online si risparmia tempo e si ha la certezza di ricevere il documento senza ritardi o imprevisti) e al rispetto dell’ambiente (si riduce l’uso della carta e l’inquinamento dovuto alla produzione e al trasporto delle bollette cartacee). In questa occasione, però, diamo una mano anche e soprattutto ai medici e agli infermieri che da mesi ormai sono ogni giorno in prima linea nella battaglia contro il Covid-19.

La somma devoluta agli ospedali toscani per ogni adesione non è soltanto simbolica: rappresenta infatti il costo medio annuale della bollettazione domiciliare per ciascuna utenza. Ecco: quei 2 euro “risparmiati” con la bolletta web, vengono donati da Acque agli ospedali toscani. Non solo: il gestore ha deciso di fare la propria parte in attesa della risposta degli utenti. Così, in avvio della campagna, ha disposto una donazione di 15mila euro, alla quale se ne è aggiunta una seconda, di pari importo, al raggiungimento dell’importante traguardo delle 3mila adesioni.

La campagna “Un piccolo gesto, un grande aiuto”, la cui conclusione era inizialmente prevista per il 30 aprile, proseguirà fino al 31 maggio prossimo, per consentire la massima partecipazione possibile. Per avere informazioni e per aderire all’iniziativa basta andare su www.acque.net/2euro

PISA – La parola d’ordine è “resilienza”. Acque Tour, il progetto gratuito di educazione ambientale promosso da Acque SpA, per le scuole della provincia di Pisa, non si ferma di fronte all’emergenza Coronavirus e si adatta, trasferendo la propria attività sul web attraverso video-favole, video-tutorial e materiali multimediali a disposizione di insegnanti, famiglie, ragazzi e bambini.

Un modo, insomma, per tenersi in contatto, per proseguire le attività di educazione ambientale già pianificate per quest’anno con centinaia di classi, e per continuare ad accrescere nelle nuove generazioni la consapevolezza del mondo che ci circonda e del ruolo delle risorse naturali, prima fra tutte l’acqua. Il tutto in modo semplice e divertente, com’è da sempre nello stile di Acque Tour: ci sono, infatti, le storie di Soffy la nuvola birichina, del Dragorco, i tutorial per realizzare la terra in miniatura o il bastone della pioggia e molto altro ancora.

Ma non è tutto. Grazie agli esperti de La Tartaruga – l’associazione che accompagna Acque nell’organizzazione e nella realizzazione del progetto – il gestore idrico sarà sempre a disposizione delle scuole che lo richiederanno, per portare anche in diretta – e sempre in modalità online – i moduli e i percorsi didattici di Acque Tour: un’ulteriore conferma della volontà di Acque di offrire sostegno concreto alle scuole e agli insegnanti dei territori serviti e cercare di rispondere al meglio alle loro esigenze.

Sulla pagina prosegue la pubblicazione di tutti i materiali multimediali, da quelli video a quelli scaricabili (presentazioni, schede, testi ecc.). Per ulteriori informazioni e richieste è possibile contattare il 333 6685357 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13) o scrivere a segreteria@latartarugaonline.it.​

PISA – Si è concluso secondo copione l’intervento urgente per la realizzazione della nuova condotta fognaria in via San Pio da Pietrelcina a Pisa in località Cisanello.

Il lavoro, fondamentale per assicurare la continuità del servizio idrico integrato, era cominciato il 31 marzo, ed è terminato mercoledì scorso con il rifacimento del manto stradale e della segnaletica e il successivo ripristino della normale viabilità, con la riapertura al traffico del tratto di strada tra la rotonda “Caduti di San Quirico di Valleriana” e il semaforo con via delle Torri, direzione Ponte delle Bocchette.

L’intervento ha comportato la sostituzione di circa 160 metri di tubazione e seguiva quello già eseguito nello scorso agosto sul tratto immediatamente adiacente della stessa infrastruttura. Le nuove verifiche di Acque SpA avevano permesso di constatare come anche le condizioni della parte di condotta collegata ai 60 metri già oggetto di sostituzione fossero rapidamente deteriorate, accusando cedimenti in più punti. Come allora, anche stavolta si è trattato di un lavoro da eseguire con assoluta tempestività.

Sono state due settimane di attività molto complesse, svolte con la massima professionalità dai tecnici impegnati nel cantiere, con l’obiettivo non solo di completare i lavori per non veder compromessa la regolarità del servizio, ma anche di riuscirci nel più breve tempo possibile, per limitare i disagi ad automobilisti e residenti della zona, viste le modifiche alla viabilità necessarie per svolgere l’intervento in sicurezza. Una nuova corsa contro il tempo, insomma, dopo quella del 2019, chiusa anche stavolta con esito positivo.

Da registrare il buon funzionamento della viabilità alternativa, fondamentale vista la vicinanza dell’ospedale. Grazie alla segnaletica puntuale, alle informazioni rilanciate dalla stampa, e alla pazienza degli automobilisti (comunque in numero inferiore rispetto al normale a causa delle limitazioni per il Coronavirus) non si sono manifestate criticità.​

PISA – Garantire il servizio idrico pur in un contesto molto complesso. Non arrestare il livello degli investimenti necessari a migliorare ulteriormente la qualità del servizio. Sostenere attraverso gli appalti e la realizzazione di opere pubbliche l’economia e il tessuto sociale.

Sono questi gli obiettivi di Acque SpA, il gestore idrico del Basso Valdarno, che proprio oggi – con l’affidamento dei lavori su un deposito pensile – inaugura una nuova modalità di svolgimento delle gare per l’assegnazione di appalti e servizi, condotta completamente online, senza venire meno agli obblighi normativi e ai doveri di trasparenza in materia.

La scelta di sviluppare a tempi di record questo nuovo sistema – che introduce strumenti di video conferenza e condivisione di materiali in presa diretta – nasce dall’esigenza di rispettare pienamente, oltre che il codice dei contratti pubblici, anche le precauzioni necessarie a contrastare la diffusione del Coronavirus, come cercare di evitare riunioni, incontri e spostamenti. Fino ad oggi, le procedure di gara prevedevano modalità digitali in tutte le fasi, ad esclusione dell’apertura pubblica delle selezioni, un momento in cui era necessaria la presenza fisica delle imprese partecipanti.

Grazie alle funzionalità adesso introdotte sulle piattaforme digitali, da oggi Acque è in grado di svolgere anche questa fase completamente online. Questo obiettivo è stato raggiunto grazie all’impegno del settore Acquisti e dell’area IT di Acque, che hanno condotto numerosi test preliminari e predisposto i protocolli d’accesso per i soggetti interessati; il tutto, anche in questo caso, in modalità online, poiché nel frattempo il personale coinvolto si trovava in condizioni di lavoro agile.

La prima gara, come detto, riguarda interventi di miglioramento sismico presso un deposito pensile, a Santa Croce sull’Arno, con un importo a base d’asta di oltre 850mila euro. Lo scorso 28 marzo è stata effettuata una prova con tutte le ditte che avevano manifestato interesse a partecipare.

Con l’esito positivo della prima apertura pubblica delle selezioni sulla nuova piattaforma, inizierà così una nuova stagione. Nonostante la complessa fase dovuta all’epidemia da Coronavirus, Acque conta infatti di dare massima continuità ai programmi di investimento sul servizio idrico, che prevedono per il solo 2020 un impegno di 83 milioni di euro.

PISA – Da lunedì 30 marzo, Acque SpA sarà impegnata nella realizzazione di una nuova condotta fognaria in via San Pio da Pietrelcina, a Cisanello. L’intervento consiste nella sostituzione di circa 160 metri di tubazione, e fa il paio con quello già eseguito nello scorso agosto sul tratto immediatamente adiacente della stessa infrastruttura.

Le nuove verifiche del gestore idrico hanno permesso di constatare come anche le condizioni della parte di condotta collegata ai 60 metri già oggetto di sostituzione nel 2019 si siano rapidamente deteriorate, accusando cedimenti in più punti, tanto da rischiare di compromettere la regolarità del servizio. Come allora, anche stavolta si tratta quindi di un lavoro complesso, da eseguire con la massima urgenza per assicurare la continuità del servizio idrico integrato.

In queste ultime settimane, vista la presenza di alcuni cedimenti sull’infrastruttura principale, la funzionalità della fognatura era garantita da un bypass attivato da Acque SpA, che stava comunque già pianificando l’intervento di risanamento. Questo sarebbe stato programmato una volta conclusa l’emergenza legata al Coronavirus e al termine dei lavori di realizzazione del nuovo tunnel dell’ospedale di Cisanello. Un ulteriore guasto nei giorni scorsi ha costretto però il gestore idrico ad anticipare le attività.

Per poter svolgere i lavori in totale sicurezza, da mercoledì 1 aprile sarà necessario chiudere al traffico la carreggiata di via San Pio da Pietrelcina in direzione Ponte delle Bocchette, nel tratto che va dalla rotonda “Caduti di San Quirico di Valleriana” (da cui parte via di Cisanello) fino al semaforo con via delle Torri. Una modifica alla viabilità senza dubbio significativa, che risulta però inevitabile e che sarà compensata da una circolazione alternativa, organizzata dal gestore idrico insieme all’amministrazione comunale di Pisa e alla polizia municipale sulla falsariga di quella sperimentata nell’estate scorsa. Allora, grazie alla segnaletica puntuale, alle informazioni rilanciate dalla stampa, alla presenza dei vigili urbani e alla pazienza degli automobilisti, la circolazione alternativa funzionò bene anche nei momenti più delicati. Per questo ci si attende oggi lo stesso risultato, anche alla luce dei minori spostamenti dovuti alle prescrizioni del governo per limitare la diffusione del virus Covid-19.

L’intervento dovrebbe concludersi entro metà aprile, con il collegamento del nuovo tratto di fognatura a quello già sistemato nel 2019 e con un parziale ripristino della pavimentazione stradale. Nelle settimane successive, una volta trascorso il tempo necessario affinché la nuova condotta si assesti nel terreno, si procederà con la riasfaltatura definitiva.

Le modifiche alla viabilità. Da mercoledì 1 aprile fino alla fine dei lavori (prevista entro il weekend del 18-19 aprile), la carreggiata ovest di via San Pio da Pietrelcina (in direzione Ponte delle Bocchette) sarà chiusa al traffico nel tratto compreso tra la rotonda “Caduti di San Quirico di Valleriana” e via delle Torri.

La viabilità alternativa consigliata per chi arriva da Pisa, in direzione Ponte delle Bocchette, consiste nel transitare da via Cisanello e, senza raggiungere la rotonda, svoltare a destra in via delle Torri, per poi riprendere via San Pio da Pietrelcina nel tratto successivo ai lavori.

La viabilità alternativa per chi arriva da Ghezzano/San Giuliano Terme, in direzione Ponte delle Bocchette (o destinazione ospedale di Cisanello), prevede invece di transitare da via Manghi e, una volta giunti alla rotonda Battistini, di svoltare in via Martin Lutero e proseguire in via Pinchera (ex via Luzi) e nelle altre strade principali che costeggiano il complesso ospedaliero fino alla rotonda De Gasperi, per riportarsi su via San Pio da Pietrelcina.

Per chi da via Cisanello deve raggiungere l’ospedale, si consiglia il superamento delle due rotonde (Caduti di San Quirico di Valleriana e Battistini) per poi svoltare in via Martin Lutero.

Per facilitare le operazioni e consentire agli automobilisti di prendere dimestichezza con la nuova viabilità temporanea, fin da lunedì saranno installati i cartelli della segnaletica stradale nei punti nevralgici nella zona interessata dalle modifiche, che indicheranno la circolazione alternativa per tutta la durata dell’intervento. Particolare attenzione è stata riservata ai mezzi di soccorso, affinché non abbiano difficoltà a raggiungere l’ospedale e altre destinazioni.

​ 

PISA – A seguito del nuovo Decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 9 marzo, in tema di precauzioni e misure più stringenti da adottare per limitare la diffusione del virus Covid-19, Acque SpA ha deciso di “razionalizzare” l’apertura dei propri sportelli al pubblico, allo scopo di tutelare la salute dei cittadini e del personale, incentivando al contempo il ricorso al call center e agli altri strumenti online per le pratiche di natura commerciale.

Per questo motivo, a partire da giovedì 12 marzo, il PuntoAcque di Pontedera (situato in via Tosco-Romagnola 205) rimarrà chiuso al pubblico fino al prossimo 3 aprile 2020, salvo mutate indicazioni ministeriali.

In caso di necessità urgenti, gli utenti potranno recarsi ai due PuntoAcque più vicini che rimarranno aperti secondo l’orario consueto: quello di Pisa (via Frascani 8) e quello di Empoli (piazza Guido Guerra 51), dove da tempo il gestore idrico ha garantito numerose misure cautelative.

Ciò nonostante, allo scopo di contribuire alla campagna di contenimento del contagio, in questa fase emergenziale che interessa l’intero Paese, si raccomanda di accedere ai PuntoAcque solo in caso di effettiva necessità, e di utilizzare preferibilmente il call center (potenziato per l’occasione) e i canali digitali, tramite i quali è possibile svolgere pressoché tutte le pratiche per le quali solitamente si ritiene necessario recarsi agli uffici al pubblico.

·        Chiamando l’800 982 982 (gratuito da telefono fisso), oppure lo 050 843 843 (da mobile, costo dipendente dal gestore telefonico) gli operatori del call center potranno predisporre qualsiasi pratica e dare seguito alle richieste degli utenti.

·        Con MyAcque (sia nella versione web che app) si accede a un vero e proprio sportello online: si può pagare la bolletta, effettuare una voltura, verificare l’andamento dei consumi, inviare l’autolettura, controllare lo stato dei pagamenti o delle pratiche in corso, 24 ore su 24.

Per quanto riguarda invece la segnalazione di eventuali guasti o disservizi, è regolarmente in funzione il numero verde gratuito 800 983 389, attivo 24 ore su 24.

PISA – In tema di precauzioni da adottare in coerenza con i recenti provvedimenti ministeriali e con le linee guida dell’Istituto Superiore di Sanità, per limitare la diffusione del virus Covid-19, Acque SpA informa che presso i propri uffici al pubblico – i PuntoAcque – sono state prese numerose misure cautelative, allo scopo di tutelare la salute dei cittadini e del personale.

Ai PuntoAcque, dunque, si può accedere come sempre, secondo l’orario consueto.

Ciò nonostante, allo scopo di contribuire alla campagna di contenimento del contagio, in questa fase emergenziale che interessa l’intero Paese, Acque inviata gli utenti a valutare la possibilità di accedere ai servizi commerciali tramite il call center e i canali digitali.

In entrambi i casi, da tempo, è infatti possibile svolgere pressoché tutte le pratiche per le quali solitamente si ritiene necessario recarsi presso gli uffici al pubblico.

  • Chiamando l’800 982 982 (gratuito da telefono fisso), oppure lo 050 843 843 (da mobile, costo dipendente dal gestore telefonico) gli operatori del call center potranno predisporre qualsiasi pratica e dare seguito alle richieste degli utenti.
  • Con MyAcque (sia nella versione web che app) si accede a un vero e proprio sportello online: si può pagare la bolletta, effettuare una voltura, verificare l’andamento dei consumi, inviare l’autolettura, controllare lo stato dei pagamenti o delle pratiche in corso, 24 ore su 24.

Per quanto riguarda invece la segnalazione di eventuali guasti o disservizi, è regolarmente in funzione il numero verde gratuito 800 983 389, attivo 24 ore su 24.​

PISA – Per un guasto imprevisto sulla rete idrica nel comune di Pisa, venerdì 6 marzo è in corso un’interruzione idrica a Ospedaletto, Montacchiello e Riglione.

I tecnici già sul posto stanno procedendo all’intervento di riparazione.

Per limitare i disagi agli utenti sono stati allestiti due punti di rifornimento idrico sostitutivo tramite due autobotti: nell’area parcheggio di via Scornigiana e nell’area parcheggio di via Meucci.

Con il ripristino del servizio, previsto per le ore 18, si verificheranno temporanei fenomeni di intorbidamento dell’acqua, destinati comunque a esaurirsi in breve tempo.

Scusandosi per i disagi, Acque informa che per ogni ulteriore chiarimento o aggiornamento è possibile contattare il numero verde 800 983 389.