I protagonisti

i protagonisti

PISA – Sono cinque i calciatori fermati dal giudice sportivo a margine della 6a giornata di ritorno della Serie BKT, tutti per un turno.

Ammenda di € 2.500,00: alla Soc. COSENZA per avere suoi sostenitori, al 1° del primo tempo, nel proprio settore, acceso tre bengala e tre fumogeni; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett.

CALCIATORI Espulsi SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

BOZHINOV Valeri Emilov (Pescara): per avere, al 26° del primo tempo, dalla panchina, assunto un atteggiamento irrispettoso nei confronti di un Assistente.

PIRRELLO Roberto (Trapani): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

CALCIATORI NON Espulsi SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

BALKOVEC Jure (Empoli): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

IEMMELLO Pietro (Perugia): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato (Quinta sanzione).

ROCCA Michele (Livorno): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

PISA – Oggi martedì 25 febbraio è il compleanno di Nicholas Siega. L’attaccante nerazzurro giunto all’ombra della Torre Pendente, proveniente dal Cittadella compie 29 anni essendo nato a Novara il 25 febbraio 1991 e si sta rivelando sempre più pedina fondamentale nell’economia del gioco della formazione guidata da mister Luca D’Angelo.

di Maurizio Ficeli

La redazione di Pisanews.net nel farsi interprete dei sentimenti di tutta la tifoseria pisana formula a Nicholas i migliori auguri per il compimento degli anni affinché siano portatori di successi sia a livello personale e calcistico per lui e per il nostro amatissimo Pisa.

AUGURI DI VERO ❤️ GRANDE NICHOLAS SIEGA 🎂🎉🎊

PISA – Mister Luca D’Angelo analizza la sconfitta del Pisa subita per mano del Venezia all’Arena.

“Il campionato presenta ogni settimana risultati diversi, quello che conta nel calcio però sono i risultati sul campo. Abbiamo faticato tanto per conquistare questa categoria quindi adesso dobbiamo cercare di mantenerla. Credo nella qualità della squadra, credo nei miei ragazzi e credo che non si possa buttare via quello che abbiamo fatto fino ad ora per un periodo storto. Dobbiamo esser più cinici e dobbiamo sbagliare meno possibile nella fase difensiva e non mi riferisco solo alla difesa”.

PISA – Il difensore Aldo Caracciolo analizza la sconfitta patita dai nerazzurri All’Arena.

“Un risultato che non rispecchia quello che si è visto in campo. Purtroppo non ci gira bene. Una sconfitta che brucia contro una nostra diretta concorrente per la salvezza. Adesso sotto con il Perugia perché non dobbiamo fallire. Da quando sono arrivato purtroppo non siamo riusciti ancora a vincere”.

PISA – La II Sezione della Corte Sportiva d’Appello Nazionale ha respinto il reclamo presentato dal Pisa Sporting Club avverso la sanzione della squalifica per tre giornate comminata al calciatore Danilo Soddimo a seguito della gara Pisa-Chievo dello scorso 9 febbraio.

Il calciatore nerazzurro tornerà dunque a disposizione soltanto in occasione della gara esterna con il Crotone di martedì 3 marzo nel turno infrasettimanale.

PISA – Alla vigilia dell’importante sfida fra Pisa e Venezia e fresco di rinnovo di contratto ha parlato davanti a microfoni e taccuini mister Luca D’Angelo.

di Giovanni Manenti

Prima di parlare della sfida interna contro i lagunari torna sulla firma del contratto: “Eravamo gia d’accordo da tempo circa il prolungamento del contratto e che la firma ufficiale sia avvenuta a tre mesi dalla fine del torneo è una dimostrazione di fiducia da parte della società ed ovviamente la cosa non può che farmi piacere”.

Via all’analisi sulla sfida contro il Venezia: “La gara contro il Venezia è importante ma non decisiva ed all’inizio ho giocato con il 3-5-2, solo che è un modulo piuttosto piatto e successivamente ho mutato assetto tattico anche per le qualità dei singoli. Ciò non ha ridotto nostra produzione offensiva, come dimostrano le quattro reti di Cremona e le occasioni create con Empoli ed Juve Stabia”.

Il mister nerazzurro resta invece della sua idea di gioco : “Credo che sarebbe sbagliato snaturare il nostro gioco, mi preme sottolineare che negli ultimi minuti l’aspetto tattico viene meno, i giocatori sono stanchi e quello che conta di più è l’aspetto mentale ed in questa ottica non credo che noi siamo deboli, come hanno dimostrato le gare in cui abbiamo concluso in inferiorità numerica e portato a casa il risultato, senza dimenticare le qualità dei singoli, nel senso che il rinvio corto di Benedetti sarebbe passato in sottordine qualora Tutino non avesse trovato la grande giocata”.

“Non siamo un grado di gestire il risultato? Occorre pensare che ci sono anche gli avversari. Ad Empoli avrei messo la firma per avere il controllo del gioco per oltre un’ora, solo che non abbiamo concretizzato come avremmo dovuto”.

PISA – “Sappiamo che possiamo e dobbiamo far meglio. Vogliamo migliorare quello che di buono stiamo facendo e che non ci basta. Abbiamo visto come le partite possano cambiare negli ultimi minuti e come gli episodi possano decidere i risultati. Noi nella partita precedente siamo stati deficitari da questo punto di vista; è capitata la stessa cosa anche al Pisa, che pur giocando un’ottima partita contro l’Empoli ha preso gol al 96′, perdendo una partita che probabilmente non meritavano di perdere. Questo dimostra quanto le partite vadano giocate fino alla fine e quanto sia importante essere cinici negli ultimi 20 metri. Sarà una gara giocata fino alla fine. Ad Empoli il Pisa non meritava di perdere.

di Maurizio Ficeli

Mister Alessio Dionisi, tecnico del Venezia, ha analizzato in conferenza stampa la gara che verrà opposta la propria squadra al Pisa.

Modolo e Lezzerini hanno avuto dei problemi fisici e non saranno convocati, mentre rientrano Molinaro e Vacca che si sono allenati in settimana e stanno bene. Mi dispiace non poter avere tutti i giocatori a disposizione, ma i più importanti sono quelli che sono a disposizione; sono sicuro che chi giocherà sarà all’altezza della situazione. Dobbiamo andare a Pisa per far sudare agli avveri le proverbiali sette camicie”.

“Nella classifica del girone di ritorno saremmo a metà graduatoria, abbiamo fatto lo stesso cammino del Pisa però purtroppo noi siamo partiti con il deficit del girone d’andata. Dobbiamo fare nel ritorno più punti di quelli fatti nella prima parte di stagione; siamo focalizzati su questo, sapendo che le partite saranno sempre meno ma che ce ne sono ancora tante a partire da quella di domani, che sarà una sfida importante. Loro sono una squadra determinata, si portano dietro entusiasmo ed intensità dalla scorsa stagione, in cui hanno fatto un girone di ritorno incredibile. Dovremo duellare con loro e ribattere colpo su colpo, però noi abbiamo le qualità per giocarcela e lo vogliamo fare”.

PISA – Il Pisa Sporting Club ha raggiunto l’accordo con il Responsabile Tecnico della Prima Squadra Luca D’Angelo per il prolungamento del rapporto professionale in essere fino al 30 giugno 2021.

La società ha inoltre prolungato, sempre fino al 30 giugno 2021, i rapporti professionali in essere con il Tecnico in 2° Riccardo Taddei e con il Preparatore Atletico Marco Greco.

PISA – Robert Gucher compie 29 anni. Il centrocampista austriaco, ormai un veterano della compagine nerazzurra, e’ nato a Graz il 20 febbraio 1991 e si sta confermando sempre più una pedina fondamentale nell’economia della squadra allenata dal tecnico pescarese Luca D’Angelo.

di Maurizio Ficeli

La redazione di Pisanews nel farsi interprete dei sentimenti di tutti i tifosi pisani formula a Robert Gucher gli auguri più sinceri per il compimento degli anni affinché siano forieri di successi personali e calcistici per il calciatore nerazzurro e per il nostro amatissimo Pisa.

❤️

AUGURI GRANDE ROBERT GUCHER!!

EMPOLI – Tanto rammarico nelle parole di Gaetano Masucci, autore del gol del momentaneo vantaggio nerazzurro al “Castellani”.

di Maurizio Ficeli

“Peccato, era quasi finita, avremmo potuto portare a casa un punto ma non serve recriminare, ci lecchiamo le ferite pensando alla prossima gara con il Venezia”.

“Ora e’ fondamentale mantenere un equilibrio per continuare a lavorare limando quei particolari che permettono di fare poi risultati positivi”.

“Dobbiamo ripartire. Siamo passati da essere a ridosso dai playoff a essere vicini ai playout, basta però indovinare un filotto di risultati positivi per dare una svolta a l nostro campionato”.

EMPOLI – Il tecnico nerazzurro Luca D’Angelo commenta in sala stampa l’esito della sconfitta ad Empoli.

di Antonio Tognoli

“A vedere il Pisa non ci si annoia. Partiamo dal presupposto che abbiamo giocato una grande partita fino al 95′. Non meritavamo di perdere. Masucci ha fatto un gran gol. Le prossime partite le giocheremo in casa ma lo faremo a viso aperto e senza speculare mai. Fabbro nei minuti finali ha sbagliato? Ci sta di sbagliare un gol non è un problema. Da quando è entrato ha fatto mille scatti”.

EMPOLI – Giovanni Corrado analizza la sconfitta di Empoli arrivata ala 95′.

di Maurizio Ficeli

“Abbiamo fatto molto bene soprattutto nel primo tempo. Il gol all’ultimo momento fa male. Il risultato non è stato quello giusto, non abbiamo perso per colpa dell’arbitro. I ragazzi erano dispiaciuti della sconfitta, ma bisogna stare sereni e continuare così. È un momento un po’ così, ma però usciamo dalla sfida di Empoli a testa alta”.

EMPOLI – Il giocatore azzurro Gennaro Tutino match winner commenta la vittoria della propria squadra contro il Pisa.

di Maurizio Ficeli

“È stata una partita strana, un po’ bloccata, con tanti falli, non è facile giocare contro una squadra come il Pisa che gioca sulle seconde palle e ci ha messo in difficoltà e non perdeva da dicembre”.

“E’ stata una bella emozione segnare al 95′ Sono contento anche per i tifosi. Sul gol quando vedo certe palle alte, ci provo ed è andata bene. Il gol del Pisa si poteva evitare anche se siamo rimasti calmi perché la gara era lunga. Siamo stati bravi a lottare e soffrire da squadra matura”.

EMPOLI – Nel dopo gara parla l’autore del gol del pareggio Davide Frattesi in rete anche all’andata.


di Maurizio Ficeli

“Abbiamo trovato le stesse difficoltà trovate a Cittadella, perché il Pisa ha le stesse caratteristiche e ci ha messo in difficoltà e questo avvalora la nostra vittoria”.

“Personalmente sono un diesel, però sono contento per il gol di stasera ma soprattutto per la vittoria della squadra e per i tifosi che ci hanno sostenuto”.

PISA – Alla vigilia del match del “Castellani” fra Empoli e Pisa ha parlato il tecnico Luca D’Angelo.

di Giovanni Manenti

“L’Empoli è sicuramente una squadra molto forte con una società esperta alle spalle e per ciò si tratterà di una gara difficile ma noi andiamo per giocare alla pari e se loro hanno giocatori forti i nostri non sono da meno”.

“Da un punto di vista di organico, sono tutti a disposizione, con l’unico dubbio per Birindelli che ha preso una botta ma è recuperabile, mentre dei lungo degenti Ingrosso penso di averlo a disposizione per la gara con il Perugia”.

“Il fatto che ora si recuperi dopo esser passati in svantaggio rispetto all’andata ritengo che sia una questione più che altro casuale dato che anche nelle altre circostanze avevamo avute le nostre occasioni per passare in vantaggio o recuperare”

“Per ciò che riguarda la posizione in campo di De Vitis si tratta del giocatore in rosa che può ricoprire più ruoli e l’unica cosa certa è che se sta bene sarà sicuramente in campo”.

“Qualora non fosse disponibile Birindelli, ci potrà essere valida l’opzione sia di Belli che di Pisano, anche se quest’ultimo essendo stato fermo per diversi mesi non ha ancora i 90′ nelle gambe”.

“Per quel che riguarda Minesso e Siega, il primo ha caratteristica più offensive, mentre il secondo copre meglio il campo e dal punto di vista tattico potremo optare per entrambi gli schemi, anche contro un Empoli che gioca con il 4-3-3 la difesa a quattro è la più adatta, pur confermando che le scelte dipendono principalmente dalle condizioni fisiche”.

“Per quel che concerne l’impiego di Marconi, non è facile avere i 90′ nelle gambe quando rientri da un infortunio e considerando le tre sostituzioni a disposizione preferisco se un giocatore non è al meglio inserirlo nella ripresa piuttosto che schierarlo dall’inizio e nello specifico, deciderò solo dopo la rifinitura di domenica mattina”.

“Per la questione relativa al rinnovo del mio contratto, non posso che confermare come si tratti di una sorta di prolungamento direi quasi scontato in quanto i miei rapporti con il presidente, il Direttore Generale ed il Direttore Sportivo sono ottimi, così come io mi trovo benissimo in questa piazza sia con i giocatori che con una tifoseria appassionata e splendida come poche nel seguirci anche in trasferta, ragion per cui non abbiamo avuto problemi a trovarci d’accordo, fermo restando che la relativa scadenza è al 2021 non potendo ancora permettermi di pretendere prolungamenti a più ampio respiro (ride, ndr…)”.

“Per ciò che riguarda gli arbitraggi, è vero che siamo stati un po’ penalizzati, ma sarebbe sbagliato fare del vittimismo, ragione per cui anche domani sera andremo a giocare la nostra partita liberi di mente, consapevoli che dovremo essere bravi a sfruttare ogni occasione che ci si potrà presentare, sopratutto dovremo reggere un ritmo alto per poter contrastare una squadra che appare estremamente in salute”.

PISA – A margine della conferenza stampa di presentazione della gara di Walking Football in Comune il presidente Giuseppe Corrado parla della situazione attuale del Pisa SC.

CONTRATTO MISTER D’ANGELO. “Pur non essendovi ancora l’ufficialità costituita dalla relativa firma, non posso che confermare la volontà di entrambe le parti per rinnovare il contratto, poiché il tecnico si trova bene in questa piazza che giudica ideale per il suo modo di intendere il calcio e noi come dirigenza, non possiamo che essere soddisfatti per come ha saputo creare un gruppo di giocatori coeso, trasmettendo alla squadra quei valori positivi che si trasformano in grinta e voglia di far bene, facendosi altresì apprezzare anche da una tifoseria appassionata, ma al tempo stesso esigente come quella nerazzurra”.

STIMA RECIPROCA. “I rapporti tra giocatori, tecnico, direttore e dirigenza sono sempre stati improntati alla massima lealtà nonché stima reciproca, D’Angelo si sta facendo sempre più apprezzare per le sue doti tecniche ed umane, ma è anche, logicamente, ambizioso in termini di carriera e vedremo se potremo ulteriormente trattenerlo in futuro, magari, chissà, fosse il Pisa stesso a fare il salto di categoria”.

CAPITOLO STADIO. “Per quel che concerne la questione Stadio, non posso che ringraziare L’assessore Raffaele Latrofa per l’impegno profuso nel portare avanti il cronoprogramma. Mi risulta che siano a circa metà dell’esame delle osservazioni presentate in ordine al progetto di variante urbanistica, mentre da parte nostra stiamo lavorando per approntare la documentazione di competenza in modo che, una volta che la variante sia stata approvata dal consiglio comunale, si passi senza ulteriori ritardi alla fase successiva”.

FLASH BACK. “Dal punto di vista sportivo, la gara di domenica scorsa lascia un po’ di amaro in bocca per la rete del Chievo viziata da un fuorigioco in partenza, ma di contro dobbiamo evidenziare l’ottima reazione della squadra che sta bene dal punto di vista fisico e che non ha rinunciato, nonostante avesse di fronte una signora formazione – basti pensare alla presenza di un ex Nazionale quale Giaccherini e di due attaccanti del valore di Meggiorini e Djordjevic – anche quando è rimasta in 10 uomini per l’espulsione di Soddimo, con Gori che si è comportato stoicamente nel rimanere in campo, anche se io personalmente non ero d’accordo con la decisione dei medici e dello staff tecnico dato il rischio per l’incolumità del giocatore corso e non posso nascondere di aver tirato un grosso sospiro di sollievo allorché la TAC ha dato esito negativo ….
[11/2, 13:50] Giovanni Manenti: Per quanto riguarda, infine, l’andamento del Torneo, i 30 punti ottenuti in 23 gare sinora disputate sono in linea con le nostre aspettative di inizio stagione, anche se non posso negare che, per il gioco espresso sinora, avremmo sicuramente meritato qualcosa in più anche se io penso che alla lunga certi fattori si compensino, vedi la rete subita al 95′ contro la Juve Stabia e poi recuperata 7 giorni dopo a Cremona, ma quel che mi dà più fiducia per il prosieguo del Campionato è vedere la squadra viva, con gli innesti di gennaio andati semplicemente a rinforzare un organico già valido, come spesso sottolineato anche da Mister D’Angelo…..

PISA – Il Giudice Sportivo avvocato Emilio Battaglia ha reso note le proprie decisioni in merito all’ultimo turno del campionato di Serie B.

Pesante squalifica per il nerazzurro Danilo Soddimo che dovrà star fermo 3 turni dopo l’espulsione rimediata domenica scorsa in occasione del match con il Chievo. Questa la motivazione: “Per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara (Terza sanzione); per avere, al 41° del secondo tempo, calpestato volontariamente il polpaccio di un avversario che si trovava a terra“.

Nella lista dei nerazzurri attualmente in diffida il nominativo di Marco Pinato va ad aggiungersi a quelli di Marius Marin e Francesco Lisi.

PISA – Il calciatore Stefano Gori ha riportato durante il match Pisa-Chievo una ferita lacero contusa all’arcata sopraccigliare destra.

Trasportato in ospedale per essere sottoposto a sutura della ferita, sarà dimesso nelle prossime ore e tornerà a disposizione dello staff tecnico a partire da mercoledì prossimo.

La società ringrazia sentitamente il chirurgo plastico Dott. Alessandro Giacomina e le Dott.se del Pronto Soccorso di Pisa Francesca Santini e Monica Donetti che assieme ai rispettivi staff si sono prontamente adoperati per prendere in cura il calciatore