Il personaggio

PISA – Un gol e un assist. Di meglio non poteva chiedere Giuseppe Mastinu alla sua prima gara dall’inizio in maglia nerazzurra. Sono bastati dieci minuti al giocatore ex Spezia per mettere alle spalle di Leali l’invito di Marius Marin e un altra ventina abbondante per servire sulla testa di Marconi un cross al bacio dalla sinistra per il 2-0 nerazzurro.

di Maurizio Ficeli


Sicuramente giocare dall’inizio mi ha semplificato le cose, perché dopo tanto tempo, una partita dall’inizio un po’ la sentivo. Negli episodi sono riuscito ad entrare bene, magari non è stata una partita di grande continuità da parte mia, ringrazio comunque i compagni per avermi coadiuvato. Vincere è importante, poi di volta in volta guarderemo la classifica e vedremo dove possiamo arrivare”.

“Nella mia carriera ho fatto tanti ruoli, anche se sono sicuramente un giocatore offensivi, che non ama avere troppi vincoli, mi trovo bene sull’esterno, l’ho fatto per anni, lo scorso anno ho fatto la mezzala ed è andata bene”.

“Il trequartista secondo me è il ruolo che mi lascia più libero, sta tutto nell’entrare negli automatismi rodati della squadra. Il gol è importante, ma mi piace di più fare gli assist. Ci godiamo questa vittoria, da domani torniamo ad allenarci subito con la testa alla Reggina perchè sarà una gara difficile “. 

PISA – Con una sua perentoria discesa Samuele Birindelli aveva momentaneamennte portato in vantaggio il Pisa nel derby contro l’Empoli. L’esterno nerazzurro che sta attraversando un grande momento di forma ha realizzato contro gli azzurri la sua seconda rete stagionale dopo quella vittoriosa contro l’Ascoli.

di Maurizio Ficeli


Mi è parso di tornare indietro nel tempo, perché giocare da esterno alto mi è capitato in passato nelle giovanili del Pisa. Sulla mia rete, quando sono arrivato in area non ci ho pensato due volte a tirare a rete ed è andata bene e poi visto che quest’anno non c’era il derby con il Livorno, ho pensato di fare gol con l’Empoli e tra l’altro in casa mia questa era una gara sentita visto che mio padre Alessandro ha giocato nell’Empoli. Comunque riguardo al trittico della gare affrontate il bilancio è positivo. Con l’ Empoli siamo stati bravi e francamente dispiace essere stati rimontato, ma mi era dispiaciuto di più contro la Salernitana, però questo di stasera è un buon punto che ci teniamo ben stretto. Si avremmo potuto avere più punti, comunque non dobbiamo mollare perché le prossime gare saranno altrettanto difficili, quindi dobbiamo stare sempre sul pezzo“.

PISA – Al termine della gara dell’U-Power Stadium Simone Palombi parla ai microfoni di Dazn, che con la sua doppietta, oltre a sbloccarsi, ha permesso al Pisa di conquistare tre punti pesanti sul campo della corazzata del campionato.

di Maurizio Ficeli


È un successo che ci da grande gioia anche perché eravamo consapevoli di giocare contro una squadra forte. Siamo stati bravi a preparare bene questa partita, sfruttando bene gli spazi che ci lasciava il Monza. Questo è sicuramente un bel momento della mia stagione in nerazzurro, perché avevo proprio bisogno di sbloccarmi dopo aver colpito quattro legni. Questa partita ha dimostrato che ce la possiamo giocare con tutti, che ci siamo e ci saremo fino alla fine, abbiamo perso alcuni punti per strada ma capita, però prima pensiamo alla salvezza“.

Foto Pisa Sporting Club

PISA – Il migliore in campo del Pisa è stato sicuramente Samuele Birindelli nella gara con la Salernitana. Il numero due di D’Angelo ha anche colpito una traversa ad inizio ripresa. Il Pisa poi aveva acquisito il doppio vantaggio gettato,alle ortiche, nei minuti di recupero quando Casasola ha insaccato il 2-2.

di Maurizio Ficeli


Una partita, secondo me, giocata alla grande, abbiamo avuto tante occasioni, siamo stati bravi a concretizzare, siamo andati sul 2 a 0, poteva essere una partita praticamente finita, peccato per l’indecisione fra Antonio Caracciolo ed Andrea Beghetto, può succedere, da lì abbiamo però continuato a giocare discretamente bene. Sapevamo che la Salernitana appena uno ha una disattenzione cercano di farti del male, dovevamo fare più attenzione

C’è rabbia per come abbiamo subito il gol, l’amarezza per una partita fatta, girano un pò le scatole, poi ci sono stati battibecchi ed è scattato tutto. Noi comunque stiamo seminando bene e sicuramente prima o poi raccoglieremo i frutti. Facevano comodo questi tre punti, perché Monza ed Empoli sono partite difficili. Dobbiamo recuperare energie per affrontare al meglio la partita con il Monza“.

PISA – Il nuovo arrivato Giuseppe Mastinu al debutto contro il Frosinone commenta la sua prestazione personale e quella della sua nuova squadra.

di Maurizio Ficeli


Contro una squadra come il Frosinone, un pareggio, dopo una gara ravvicinata di due giorni, secondo me fa vedere il bicchiere mezzo pieno, è normale che siamo ambiziosi, gli episodi potevano girarci un po’ meglio, anche se credo che il pareggio sia giusto. Bravo il difensore a chiudermi lo specchio , poco scaltro io, sulla palla capitatami sul sinistro, ma ormai è andata, guardiamo avanti. Sono contento di essere arrivato a Pisa, in una società ambiziosa con un gruppo affiatato che mi ha accolto benissimo, ci vorrà un po’ di tempo per ambientarmi, credo che questa sia la scelta giusta per il prosieguo della mia carriera. Come giocatore mi definiscono camaleontico, sono un giocatore offensivo, in questa squadra ce ne sono tanti, sarà un piacere confrontarmi con loro”.

PISA – A sei mesi di distanza è tornato a difendere i pali della porta nerazzurra Stefano Gori che commenta il successo sulla Reggiana.

di Maurizio Ficeli


Sono passati sei mesi e sono tornato è sempre bello giocare qui, una soddisfazione che è difficile da spiegare, sono contento per la vittoria, l’ha voluta fortemente tutta la squadra. Speriamo che possa cambiare qualcosa nel finale di stagione, per riavere il nostro pubblico a darci una mano“.

Ho trovato lo stesso Pisa che ho lasciato è cambiato poco o niente. Un grande gruppo che non smette mai di sorprendere. Noi possiamo mirare a fare un campionato di alta classifica. Il Pisa ha vinto la partita di oggi in campo, ma soprattutto negli spogliatoi mettendoci la cattiveria e l’agonismo giusto“.

PISA – A sorpresa dal primo minuto Alessandro Quaini, classe 98, ha fatto il suo debutto con la maglia nerazzurra in serie BKT. Ecco le sue impressioni a caldo.

di Maurizio Ficeli

Il mister mi ha schierato dal primo minuto, è arrivata una vittoria ed una buona prestazione da parte mia e di tutta la squadra. Le mie caratteristiche sono quelle di un giocatore a cui piace giocare davanti alla difesa, ho sempre fatto quello, a parte lo scorso anno dove ho giocato da mezzala, ovviamente con un po’ più di difficoltà, oggi il mister mi ha messo davanti alla difesa e mi sono trovato bene.

“Ad inizio stagione ho avuto un infortunio, ora sto trovando la forma migliore ed i ritmi. Penso che il Pisa non debba porsi limiti, pensando” step by step” e continuare così, per me dovrò dare il massimo per la squadra per arrivare più in alto possibile“.

PISA – Arriva la prima ufficislizzazione in casa Pisa. Giuseppe Mastinu è nerazzurro e arriva alla corte di mister Luca D’Angelo dallo Spezia, prendendosi la maglia numero 11.

Mastinu, classe 1991 nasce come esterno di centrocampo, ma può giocare anche da terzo attaccante.

È stato protagonista lo scorso anno della promozione in Serie A dello Spezia e ha sottoscritto un contratto che lo legherà al sodalizio nerazzurro fino al 30 giugno 2023.

PISA – Interessante intervista quella rilasciata sul portale Qdp.news.it Valdobbiadene dal neo acquisto del Pisa Davide Marsura. L’attaccante 26enne, infatti è appunto originario di Guia di Valdobbiadene e venerdì scorso ha esordito in maglia nerazzurra nella trasferta di Chiavari, dove il Pisa ha perso immeritatamente per 2 a 1 con l’Entella.

di Maurizio Ficeli

Nell’intervista la punta valdobbiadenese ha voluto però fare chiarezza sul passaggio al Pisa, motivando la scelta: “Dopo un anno e mezzo al Livorno ho deciso che era il momento di cambiare. Così mi sono svincolato e tra le varie offerte (Cittadella e Cremonese tra le tante) ho scelto il Pisa ma non per fare uno sgarbo ai tifosi, anzi io a Livorno mi sono trovato benissimo e ho bellissimi ricordi, ma perchè il club nerazzurro è un team storico e di prestigio e ho ritenuto fosse la scelta migliore per la mia carriera“. “Mi sono preso qualche insulto sui social – spiega – ma fa parte del calcio, ripeto, a Livorno ho passato, nonostante la retrocessione, un bell’anno e ho bei ricordi di quell’esperienza“.

Anche a livello tattico la scelta di sbarcare a Pisa non è casuale: “Il modulo utilizzato da mister Luca D’Angelo è il 4-3-1-2 e posso giocare da seconda punta oppure svariare in attacco, ho più libertà. Poi mi sto inserendo bene e la squadra mi ha accolto nel migliore dei modi, qua ci sono giocatori forti per la categoria“.

Un Pisa che nonostante la sconfitta la scorsa settimana contro l’Entella, secondo Davide può puntare a giocarsi i playoff: “Secondo me sì, l’organico è forte – spiega – La sconfitta della settimana scorsa è stata frutto di sfortuna, ora siamo carichi per la prossima partita contro la Reggiana, non sarà facile. Io sono pronto a dare tutto per questa maglia“.

La speranza dell’attaccante è di ripetere le gesta della stagione del Venezia del 2017-18 dove il suo ex club, anche grazie alle prestazioni del giovane, era quasi riuscito a salire in Serie A, fermandosi solamente ai playoff.

Poi Davide ha voluto parlare del calcio in generale: “Ultimamente ci sono tanti risultati strani sia in A che in B – precisa – Secondo me il fatto che non ci siano i tifosi incide in maniera negativa, prima di tutto per lo spettacolo e secondo perchè tante squadre con il proprio pubblico si caricano ancora di più, così facendo possono saltare fuori risultati assurdi. Speriamo che questa situazione si risolva e si possa tornare presto alla normalità. Il calcio senza tifosi non è calcio“.

La speranza dell’attaccante è di tornare a segnare ed esultare allo stadio in una delle piazze più importanti e storiche italiane, come quella di Pisa.

PISA – Il Pisa Sporting Club comunica di aver definito con la Juventus F.C. l’acquisizione a titolo temporaneo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Stefano Gori.

Per il portiere, classe 1996, si tratta di un ritorno sotto la Torre dopo il trasferimento in maglia bianconera al termine della passata stagione.

Stefano Gori è già a disposizione dello Staff Tecnico guidato da Luca D’Angelo.

PISA – Giorno di festa nell’ambiente nerazzurro in quanto si festeggia il compleanno di Andrea Meroni, difensore del Pisa Sporting Club, nato a Monza il 9 gennaio 1997.

di Maurizio Ficeli

Andrea ha un fratello gemello, Giorgio, che anch’egli ovviamente compie gli anni

La redazione di Pisanews.net nel farsi interprete dei sentimenti di tutta la tifoseria pisana formula al giocatore di origine brianzola, ed a suo fratello gemello Giorgio, gli auguri più sinceri per il compimento dei suoi 24 anni affinché siano portatori di successi a livello personale e calcistico sia per la sua carriera che per il nostro Pisa.

PISA – In casa Pisa si festeggia il compleanno di Simone Perilli, portierone nerazzurro che compie 26 anni essendo nato a Roma il 7 gennaio 1995.

di Maurizio Ficeli

Nell’ultimo turno di serie BKT il diciassettesimo, è stato eletto miglior portiere per la sua splendida prestazione al “Penzo”, dove è stato protagonista di tre interventi salva – risultato per la squadra di mister Luca D’Angelo.

La redazione di Pisanews, nel farsi interprete dei sentimenti di tutta la tifoseria nerazzurra formula all’estremo difensore di origine capitolina, che si sta confermando sempre più una pedina fondamentale nello scacchiere del team di mister Luca D’Angelo, i migliori auguri per il compimento degli anni con auspici di successi personali e calcistici per lui e per il nostro amato Pisa.

PISA – Nel dopo gara del “Penzo” spazio anche alle parole di uno dei migliori in campo Antonio Aldo Caracciolo, il difensore nerazzurro che anche oggi, come sempre, è stato un indiscusso protagonista in campo anche se purtroppo è incorso in un giallo che gli farà saltare la prossima gara con il Brescia al ritorno in campo.

di Maurizio Ficeli

Risultato giusto, diciamo che loro hanno avuto qualche occasione in più ed è stato bravo soprattutto Perilli, bisogna fargli i complimenti perché ha fatto delle belle parate e ci ha tenuto a galla in determinati momenti della partita, poi noi siamo stati comunque bravi a gestirla in altri momenti e giocare in contropiede. Il pareggio ci poteva stare, però alla fine, essendo in vantaggio, prendere gol cosi ci lascia un po’ rammaricati.Siamo in serie positiva, è stata una bellissima partita, dobbiamo continuare così, ci abbiamo ancora una partita da recuperare, pensiamo alle prossime, anche se adesso ci godiamo questi 5 giorni di vacanza, si stacca un po’. Dispiace per la squalifica e che dovrò saltare la gara con il Brescia, mia ex squadra, era da un po’ che ero diffidato, ma sono convinto che chiunque giochi farà bene perché ci sono dei difensori fortissimi.Il giudizio su questa prima parte di stagione è buono, dispiace per quel periodo dove eravamo partiti bene ma c’erano mancati i risultati, e meritavamo di vincere gare tipo Cremonese, Monza,ma ne siamo venuti fuori alla grande e dobbiamo continuare così per migliorare“. 

PISA – Il 2021 si apre con un compleanno importante in casa Pisa, quello del Ds Roberto Gemmi, che proprio oggi, giorno di Capodanno, compie 46 anni, essendo nato a San Giorgio a Cremano in provincia di Napoli il 1 gennaio 1975.

di Maurizio Ficeli

Persona di poche parole ma di assoluta concretezza, giunto all’ombra della Torre Pendente nel 2018 proveniente dall’Arezzo, ha fatto subito intravedere le sue grandi capacità di uomo mercato, ingaggiando le pedine giuste che hanno permesso al Pisa in questi due anni, di raggiungere traguardi importanti come la promozione in serie B nello spareggio playoff di Trieste e di sfiorare i playoff nel campionato cadetto dello scorso anno, oltre a riconfermare le sue indiscusse capacità di uomo mercato anche nella stagione in corso.

La redazione di Pisanews, nel farsi interprete dei sentimenti di tutti i tifosi pisani formula al direttore sportivo nerazzurro, i migliori auguri per il compimento degli anni, affinché siano portatori di ulteriori successi a livello personale e sportivo per lui e per il nostro amato Pisa.

AUGURI DI VERO ❤️ CUORE DIRETTORE

PISA – Capodanno col botto in casa nerazzurra: a festeggiare il compleanno, un’altra figura tecnica importante dello staff di Mister Luca D’Angelo. Stiamo parlando del Prof. Marco Greco, leccese di origine anche se ormai da tempo vive a Rimini, di ruolo preparatore atletico, giunto all’ombra della Torre Pendente lo scorso anno, che oggi compie 44 anni essendo nato il 1 gennaio 1977.

di Maurizio Ficeli


La redazione di Pisanews formula a Marco Greco – chiamato affettuosamente da tutti i giocatori nerazzurri “Il Prof” – i migliori auguri per il compimento degli anni , se li merita ampiamente per la serietà e lo scrupolo che profonde nel proprio lavoro a favore della causa nerazzurra.

AUGURI DI CUORE, MITICO “PROF” 

PISA – Altro compleanno importante in casa nerazzurra. Nel giorno della trasferta di Cosenza a festeggiare il compimento degli anni è Maurizio Pugliesi, che raggiunge il traguardo dei 44 anni, essendo nato a Capannoli, in provincia di Pisa, il 27 dicembre 1976.

di Maurizio Ficeli

Pugliesi, tra l’altro, ha difeso la porta del Pisa, per ben 4 anni, dal 2010 al 2014 sotto la presidenza di Carlo Battini. Dopo l’esperienza all’ombra della Torre Pendente approdò all’Empoli come terzo portiere, dove poi ha intrapreso il ruolo di preparatore dei portieri che sta continuando con grande bravura anche al Pisa, dove è ritornato da quest’anno come valido componente dello staff di mister Luca D’Angelo.

La redazione di Pisanews, nel farsi interprete dei sentimenti della tifoseria nerazzurra, formula a Maurizio, stimatissimo in tutto l’ambiente pisano sia per le sue capacità tecniche che per quelle umane, i migliori auguri che siano portatori di successi personali e calcistici per lui e per il nostro amato Pisa.

AUGURI DI VERO ♥️ CUORE MAURIZIO PUGLIESI

PISA – A fine gara il commento di capitan Robert Gucher, autore della splendida rete che ha sbloccato la gara a favore dei nerazzurri.

di Maurizio Ficeli


Prendiamoci questo punto, anche se è normale che un po’ di rammarico c’è perché se non prendiamo su calcio piazzato, secondo me potevamo portare i tre punti a casa, poi è normale che a livello mentale si ribalta tutto, loro si caricano e noi un po’ di paura entra, però comunque ci prendiamo questo punto che ci permette di portare avanti la nostra striscia positiva. Quello che da fastidio, ripeto, è il gol preso su calcio piazzato, perché anche in 10 il 2 a 0 lo porti a casa”.

“L’espulsione fa parte del gioco su un campo così dopo 70/80 minuti giocati alla grande è normale che può capitare una cosa del genere. Ci prendiamo questo punto perché a Natale non avevamo mai preso un punto, quindi è un primo passo positivo.Il campo, il tempo,e anche la quinta partita in pochi giorni ti può portare a non essere lucido mentalmente su certe cose, ma quello che non deve mancare in questa squadra è la cattiveria di volere portare punti a casa e questo lo stiamo dimostrando. Adesso ci godiamo questi due giorni di Natale in famiglia con allenamenti in campo, stacchiamo a livello mentale perché c’è un giorno in più. Adesso ci aspettano altre tre battaglie, dobbiamo portare avanti risultati positivi importanti per la piazza e per la società.Ringraziamo tutti i tifosi che ci seguono da casa e stanno soffrendo ma anche noi stiamo soffrendo perché ci mancano, oggi ci hanno sostenuto nel percorso verso lo stadio, ce la metteremo tutta perché la squadra è unita e lotterà fino alla fine come dice lo slogan della curva nord che ci portiamo dentro. Auguro buon Natale a tutti anche da parte di tutta la squadra “.

PISA – Dopo la roboante vittoria di Lecce non c’è occasione migliore per festeggiare un compleanno in casa nerazzurra, quello dell’attaccante Elia Giani, originario di San Romano e facente parte della rosa della prima squadra, che oggi compie 20 anni essendo nato il 20 dicembre 2000.

di Maurizio Ficeli

La redazione di Pisanews, nel farsi interprete dei sentimenti di tutti i tifosi pisani, formula al giocatore nato nelle giovanili nerazzurre con una parentesi al Sassuolo, i migliori auguri di buon compleanno, che siano portatori di successi, sia dal punto di vista calcistico, che personale.

AUGURI DI 💙🖤 CUORE, ELIA GIANI 💙🖤