Visto dagli spalti

Rubrica

PARMA – Un grande esodo di tifosi nerazzurri, oltre 2.500, verso Parma. Una trasferta che potremmo definire davvero epocale, perché viene dopo il periodo di lookdown.

di Maurizio Ficeli e Antonio Tognoli

Ci sono state quelle di Terni e Vicenza ma in questa di Parma il numero dei tifosi al seguito del team di mister Luca D’Angelo è più che triplicato.

Partenza da Pisa, verso le 11,30 con mezzi privati, stavolta più numerosi e con i vari pullman di fedelissimi sempre presenti, come il Club Autonomo di Marco e Sabrina Pavolettoni, il Centro di Coordinamento guidato da Liana Bandini, la Gradinata ed oltre ai gruppi della Curva Nord partiti con il treno. Trasferta iniziata male invece per il Kinzika Group. Pullman guasto e dunque partenza ritardata e arrivo solo a gara iniziata.

La trasferta è relativamente breve, ed anche il gran momento del Pisa capolista, complice anche la giornata domenicale, ha permesso una partecipazione di tifosi ancora più massiccia. Grande serpentone nerazzurro sull’autostrada La Spezia – Parma. Il viaggio prosegue abbastanza bene, fino a Pontremoli dove ci imbattiamo in un gran rallentamento di traffico a causa purtroppo sia di un incidente mortale e sia a causa di lavori in corso nelle gallerie, il che ha creato una coda di una trentina di chilometri fino a Berceto, mentre fuori piove a dirotto, ed i mezzi sono di conseguenza costretti a stare in fila per più di due ore, davvero una situazione scandalosa, che “offre” un servizio scadente a chi prende l’autostrada per arrivare a destinazione il prima possibile. In seguito il traffico ricomincia a scorrere, anche se solo ad una corsia di marcia, ma meglio. Si torna a viaggiare spediti solo dopo Borgotaro. Un viaggio di andata da incubo quello per raggiungere la città ducale, con rallentamenti continui che hanno creato tensioni e malumore fra i presenti. Verso le 15 la marcia verso la città ducale ha cominciato ad andare avanti regolarmente… “Parma stiamo arrivando” è il motto.

Fila all’uscita del Casello Parma Ovest

Arrivati al casello di Parma Ovest verso le 15,30 siamo stati presi in consegna dalle forze dell’ordine che hanno scortato i tifosi con i pullman di linea e quelli giunti in macchina, facendoli salire sui mezzi di trasporto urbani, fino allo stadio, dove, complice un giro lungo  molti, compreso il sottoscritto in tribuna stampa, abbiamo fatto il nostro ingresso allo stadio a gara iniziata, se non altro in tempo per vedere il gol di Lucca che ha mandato letteralmente in visibilio la massa imponente dei tifosi pisani nel settore loro riservato. Un bel colpo d’occhio quello della nostra tifoseria, che in oltre 2.500 hanno sovrastato i tifosi di casa, specie quelli della curva parmense, in numero inferiore, e con un solo striscione, quello dei “BOYS” da loro esposto, mentre il settore dei nostri supporters era pavesato da bandieroni di ogni dimensione con gli striscioni dei club e dei gruppi della Curva Nord. Al gol di Lucca poi  già tutti pregustavano il sesto successo. Il gol di Dal Prato nella ripresa ha riportato in parità la squadra di casa e la gara è terminata con un pareggio.

Comunque, alla fine, va bene così, la serie positiva continua e con essa anche l’entusiasmo e la gratitudine dei tifosi nerazzurri che al fischio finale del Signor Prontera di Bologna, chiamano a grande voce la squadra sotto il settore da loro occupato per ringraziarla.

Ed ora sotto con la Reggina, i tifosi non vogliono smettere di sognare ed i nostri giocatori ce la metteranno sempre tutta al fine di fare diventare questo sogno in una splendida realtà.

PISA – Sono 2.150 i biglietti complessivamente venduti alla tifoseria del Pisa Sc, sold out dalla giornata di mercoledì. Dunque il settore dove si sistemeranno i tifosi nerazzurri. Un vero e proprio esodo.

In occasione della partita di Serie B Parma-Pisa, in programma domenica 26 settembre (ore 16:15) allo stadio Ennio Tardini di Parma, al fine di garantire la massima fruibilità dell’impianto per la tifoseria Ospite, è stato predisposto un servizio ‘navetta’ che permette di giungere dall’uscita dell’Autostrada direttamente all’ingresso del Settore Ospiti in comodità e in sicurezza.

Percorrendo l’Autostrada A15, i tifosi ospiti dovranno uscire al casello ‘PARMA OVEST’.

Immediatamente sulla destra, usciti dal casello autostradale di ‘PARMA OVEST’, in località Pontetaro in Via Dei Bersaglieri si trova l’ampio parcheggio, dove sarà garantito anche il servizio di custodia delle vetture.

In quest’area saranno predisposti pullman gratuiti riservati al trasporto dei tifosi per il Settore Ospiti dello stadio Tardini. Il servizio, oltre a essere gratuito, è garantito sia all’andata che al ritorno (termine gara). Al casello autostradale ‘PARMA OVEST’ dovranno uscire anche i pullman allestiti dalla tifoseria organizzata del Pisa.

ACCESSO SETTORE OSPITI

L’accesso del Settore Ospiti è in Via Puccini, anche per i tifosi del Pisa che hanno acquistato titoli di ingresso del settore CURVA SUD.

GREEN PASS

L’accesso allo stadio per chi ha un’età maggiore di 12 anni sarà concesso soltanto a chi è in possesso di Green Pass COVID-19 (avvenuta vaccinazione di una dose da almeno 14 giorni oppure certificazione di avvenuta guarigione dal Covid-19 nei 6 mesi precedenti oppure risultato negativo di tampone rapido o molecolare effettuato nelle 48 ore precedenti).
La certificazione verde COVID 19 non sarà richiesta al momento dell’acquisto del titolo, ma nella fase di ingresso all’impianto, dove ogni spettatore dovrà sottoporsi alla misurazione della propria temperatura corporea. Si precisa che chi acquisterà il biglietto senza avere il Green Pass non avrà diritto ad alcun rimborso.
Il Parma Calcio sottolinea che non saranno ammesse altre forme di certificazione, come per esempio l’autocertificazione. che non consentono il controllo tramite specifico QR CODE rilasciato dal Ministero della Salute. Il controllo del QR CODE sarà svolto tramite l’app VerificaC19.
Come contemplato dal Regolamento d’uso dello stadio (cliccare qui), sarà obbligatorio indossare la mascherina durante l’intero svolgimento dell’evento. Al fine di garantire la distanza interpersonale, sarà anche obbligatorio per ciascun titolare di biglietto assistere alla partita dal posto assegnato in fase di acquisto e indicato sul titolo.

La foto sopra è di Antonio Trogu

PISA – I nerazzurri si impongono in casa del Bologna nel match in gara unica dei trentaduesimi di finale e conquistano l’accesso ai sedicesimi dove affronteranno l’Ascoli che si è imposto sul Frosinone (2-1).

BOLOGNA – PISA 2-3

Il tabellino:

BOLOGNA. Franzini, Cavina, Urbanski (14′ st Wieser), Arnofoli, Cossalter (1′ st Pietrelli), Sigurpalsson (6′ st Raimondo), Bartha (1′ st Pagliuca), Pyyhtia, Paananen, Motolese (1′ st Stivanello), Annan. A disposizione. Petre, Rossi, Mihai, Casadei, Corazza, Onesti, Carrettucci. All. Vigiani.

PISA. Falsettini, Biagini (1′ pts Mendes), Felleca (25′ st Ceccanti), Macchi, Spina, Signorini, Seck (37′ st Matteoli), Lepri (1′ st Innocenti), Panattoni, Andreano, Pecchia (25′ st Fischer T.). A disposizione. Colucci, Lioci, Sebastiano, Nannetti, Cecilia, Fischer F., Stigliano. All. Paffi.

ARBITRO:. Mario Arace di Lugo di Romagna (Ciangaglini-Dell’Arciprete).

RETI: 34′ pt Panattoni, 43′ pt Signorini, 17′ st Spina (autogol), 33′ st Pietrelli, 3′ sts Innocenti

NOTE:  Ammoniti Pyyhtia, Raimondo, Pagliua, Colucci.

PISA – In occasione della gara Pisa-Monza di martedì 21 settembre (ore 20.30) i varchi di ingresso dell’Arena Garibaldi saranno attivati a partire dalle ore 18.30.

Novità principale il ripristino dell’entrata storica della Gradinata di Via Bianchi, per avere un accesso in più e velocizzare le procedure di ingresso.

Questi i varchi di riferimento per ogni settore:

Curva Nord. Via Rindi, angolo Via XXV Maggio.


Gradinata. Via Rindi, angolo Via Bianchi, oltrechè da Via Bianchi (entrata storica)
Tribuna Superiore e Inferiore. Via Rosmini, angolo Via Rindi.
Tribuna Stampa-Fotografi. Traversa Via Galuppi lato Via Rosmini
Tribuna  Autorità-Onore. Traversa Via Galuppi lato Via Rosmini
Tribuna Sponsor. Traversa Via Galuppi lato Via Rosmini
Curva Sud Ospiti. Via Rosmini, lato Via Contessa Matilde.

La società nerazzurra ricorda che in virtù delle normative vigenti in materia di prevenzione Covid-19 l’accesso all’Arena Garibaldi sarà consentito solo ai possessori di una delle certificazioni verde COVID-19 di cui al D.L. 52/2021 (c.d. “Green Pass”). L’invito è quello di presentarsi agli ingressi prima possibile per agevolare le operazioni di verifica e controllo.

Fonte Foto Pisachannel

VICENZA – Grande e numerosa la partecipazione del popolo nerazzurro anche in occasione della trasferta al “Menti” di Vicenza, che ha fatto seguito a quella vittoriosa di sabato scorso al “Liberati” di Terni.

di Maurizio Ficeli e Antonio Tognoli

I tifosi nerazzurri si sono organizzati fin dalla mattina per mettersi in viaggio alla volta della città berica, con pulmini, minivan e con i pullman dei consueti Club sempre fedeli e presenti ovunque come il Club Autonomo di Marco e Sabrina Pavolettoni, il Centro di Coordinamento guidato da Liana Bandini, la Gradinata 1909, che raccoglie anche tifosi della zona di San Romano Montopoli, il Kinzica Group, Metato Group oltre ai gruppi della Curva Nord. Un serpentone che ha colorato tutto il percorso che da Pisa conduceva verso il Veneto.

Molti i tifosi che hanno sostato negli autogrill del tratto autostradale da Bologna verso Vicenza, improvvisando “luculliane tavolate” come, ad esempio, quella ormai famosa del Club Autonomo con pasta al forno e dolci, ma anche di altri gruppi di tifosi degli altri Club o gruppi.

Arrivati allo stadio “Menti” dopo aver parcheggiato le auto all’uscita di Vicenza Est i supporters del Pisa sono stati accompagnati con i pullman di linea. Tutto nel rispetto delle normative senza nessun tipo di incidente. Un gran colpo d’occhio si notava nel settore dei tifosi nerazzurri, presenti in circa 600, con tanto di bandieroni e con  gli striscioni dei club e dei gruppi della Curva Nord, Kapovolti, Rangers, Sconvolts, che hanno davvero creato una muraglia imponente.

A livello di cori i  tifosi nerazzurri hanno fatto, come sempre, la loro grande figura con un “Ale, Ale Pisa, Ale Ale oh” a cui i vicentini controbattevano solo con “Forza Lane Ole ‘”, ma al di là di questo è stato comunque un sostegno corale e continuativo da parte dei supporters nerazzurri con “Siamo qui per te, devi vincere” seguito da “Pisa facci un gol, fallo per la nord”. E poi “Nerazzurri Ole'”.

È vero che i gruppi ultras di ogni tifoseria in questo periodo, quando le proprie squadre giocano in casa, quindi anche quelli di Terni, Vicenza, oltre ai nostri, non entrano allo stadio a causa di certe limitazioni dovute al Covid 19, e quindi magari canta il resto dello stadio, ma i nostri tifosi in ogni caso non temono alcun confronto e quindi ripartono in maniera poderosa con i cori “Ale’ Ale’ oh oh, non ti arrendere mai, siamo sempre con te, e mai ti lascerò”. Una “rumba” di tifo nerazzurro che non conosce soste. Siamo a metà del primo tempo, la gara è ferma sullo 0 a 0, ma non si fermano gli incitamenti dei nostri grandi tifosi  “È forza Pisa facci un gol” seguito da “Canto perché, tu sei l’amore più grande che c’è, combattero’ e lotterò, ora è per sempre al tuo fianco sarò, ohohohohoh”. E sul fatto che i tifosi siano sempre stati al fianco dei colori nerazzurri non ci sono mai stati dubbi e lo dimostrano continuamente ed in ogni circostanza perché per noi nati all’ombra della Torre Pendente “IL PISA È UNA FEDE” che coinvolge tutta la città e la sua provincia ,a cominciare dai grandi fino ai piccoli, dai giovani agli anziani. Al 29′ però, su colpo di testa, Proia porta in vantaggio il Vicenza, e i tifosi di casa prendono un po’ gallo a livello di cori, ma i supporters nerazzurri non si fanno certo impressionare e ripartono ancora più decisi nell’incitamento verso Capitan Robert Gucher e compagni, che si riportano in avanti alla ricerca del pari. “Un gol, un gol, un gol, un gol, un gol, è la Nord che te lo chiede, forza Pisa facci un gol” è il grido di fede del popolo nerazzurro.

E la fiducia incondizionata dei supporters pisani viene ripagata al 42′. Ci pensa Idrissa Toure’, anche lui su colpo di testa, a ristabilire il risultato di parità , mandando in visibilio i tifosi nerazzurri. Si va al riposo senza recupero. Inizia la ripresa e ripartono i cori “Pisa, quando in campo scenderài, non ti lasceremo mai, solo, insieme a te saremo, Pisa, Pisa!” seguito da un “e Forza Pisa facci un gol”.Al 61′ brivido per i tifosi nerazzurri. il Vicenza si riporta in vantaggio, con un gol di Ranocchia, ma il direttore di gara, dopo aver consultato la Var annulla. Ed il tifo pisano, mai domo, si fa ancora più deciso nello spingere la squadra verso la vittoria.Ed a 10′ dal termine il pisanissimo Samuele Birindelli con un potente tiro da fuori area riporta in vantaggio i nerazzurri e la curva gioisce cantando “Forza Pisa vinci per noi, non ti lasceremo mai”,seguito da “Vinci per noi, la nord è qui con te” e la festa nel settore che ospita i supporters nerazzurri va avanti senza sosta a non è finita, perché nel recupero,il subentrato Giuseppe Mastinu, ex Spezia, segna uno splendido gol di tacco mettendo definitivamente in sicurezza la vittoria. Al fischio finale, Capitan Gucher e compagni corrono a festeggiare ed a salutare i tifosi giunti numerosi nella città berica. Quarta vittoria consecutiva, seconda in trasferta, Pisa irresistibile e primo in classifica, ora la tifoseria e tutta la città hanno il diritto di sognare. Anche al “Menti” è andata in onda un’altra giornata da incorniciare, oltre che per la nostra squadra, anche per la nostra grande tifoseria, veramente unica che finisce cantando “FORZA PISA OLE, NON HA SENSO PER ME, LA MIA VITA SENZA TE!!”.

PISA – E’ già attiva la prevendita dei biglietti validi per la gara Vicenza-Pisa, valevole per la quarta giornata del campionato di Serie B, in programma allo stadio “Mentisabato 18 settembre (ore 16.15). La capienza massima è pari al 50% dei posti disponibili, come da attuali disposizioni vigenti.

L’accesso allo stadio “Menti” dovrà avvenire in maniera ordinata al fine di evitare assembramenti di persone, seguendo le indicazioni fornite dal personale di servizio. Si potrà accedere allo stadio solamente esibendo una certificazione verde Covid-19 con QR Code leggibile, preferibilmente in formato digitale.

Non saranno considerati validi tutti i certificati cartacei che non siano Green Pass o Green Pass “temporanei” ottenuti con tampone negativo e dotati di QR Code (per ulteriori informazioni https://www.dgc.gov.it/web/checose.html). Sotto i dodici anni non è necessario essere in possesso di Green Pass. In seguito al controllo dei documenti, verrà misurata la temperatura tramite termoscanner e verrà chiesto di igienizzare le mani con apposito gel.

Si precisa l’obbligo per il tifoso di occupare, per tutta la durata dell’evento, esclusivamente il posto a sedere specificamente assegnati, con divieto di collocazione in piedi e di spostamento di posto, mantenendo sempre il distanziamento. Infine, all’interno dell’impianto il tifoso dovrà indossare sempre la mascherina.

Alla tifoseria nerazzurra è stato riservato il Settore Ospiti (650 posti disponibili): i biglietti sono disponibili on line sul sito https://sport.ticketone.it/ oppure direttamente nei punti vendita inseriti nel circuito Ticketone. La prevendita del settore ospiti terminerà alle ore 19.00 di venerdì 17 settembre.

Questi i prezzi:
Curva Nord: 15 euro
Curva Nord ridotto donne, over 60 e under 18: 12 euro
Curva Nord ridotto under 14: 8 euro

TERNI – Una vittoria roboante, quella del Pisa al “Liberati” di Terni, dove il merito in campo è stato sicuramente dei nostri ragazzi in campo che hanno calato un poker favoloso, ma anche dei tifosi pisani, che sono partiti numerosi alla volta della città umbra convinti che i loro beniamini avrebbero fatto loro un bel regalo.

di Maurizio Ficeli

E la fiducia è stata ampiamente ripagata. Nel percorso che conduceva verso la città umbra era tutto un pullulare di macchine con i vessilli rigorosamente Nerazzurri e rossocrociati che “facevano da scorta” ai pulmini ed ai pullman del Centro di Coordinamento guidato da Liana Bandini, del Club Autonomo di Marco e Sabrina Pavolettoni, della Gradinata e del Kinzika Group. Inoltre presenti in massa i gruppi della Curva Nord che però hanno deciso per ora di seguire la squadra solo nelle trasferte, restando fuori dell’Arena nelle partite casalinghe.

Foto Angelo Papa

Era il primo ritorno in trasferta del tifo pisano dopo la pandemia ed i tifosi nerazzurri hanno risposto alla grande occupando il settore ospiti dello stadio ternano creando così un bel colpo d’occhio con bandiere e striscioni, e sovrastando la tifoseria di casa fin dall’inizio.

Immancabili i cori e gli sfottò fra i due gruppi ultras, anche perché i ternani sono notoriamente amici dei livornesi mentre i pisani sono in  amicizia con la tifoseria  perugina, acerrima rivale dei rossoverdi ternani. Chiaramente ci sono stati anche dei cori per il mister della Ternana, Cristiano Lucarelli, livornese doc, cosa che si aspettava, ma in fondo sempre con lealtà e rispetto. Inizia la gara ed al gol di Alessandro De Vitis c’è un primo saggio della Santabarbara dei tifo pisano che esplode letteralmente in canti e cori verso gli avversari ed i loro amici.

Al 30′ la Ternana pareggia su rigore calciato da Donnarumma, ma il tifo pisano non si affievolisce, anzi si rafforza nella convinzione che sarà una giornata da incorniciare. Ed infatti 1′ dopo Sorensen su tiro di Marsura, spiazza il proprio portiere regalando di nuovo il vantaggio ai nerazzurri. Si va al riposo senza recupero e ad inizio ripresa Lucca fa sognare i tifosi battendo imparabilmente Iannarilli ed andando a festeggiare sotto il settore che ospita i tifosi pisani, mandandoli letteralmente in visibilio e facendosi così anche il regalo di compleanno. Ed all’84 è l’apoteosi con Lucca che di forza se ne va salta il suo diretto avversario e serve l’attaccante israeliano Cohen appena subentrato che con un tiro imparabile spiazza Iannarilli e corre anche lui a festeggiare con i tifosi nerazzurri, i quali, presi dalla gioia, hanno cori di sfottò un po’ per tutti, dal Livorno, alla Fiorentina fino alla Lucchese, oltre che per i locali con il classico “Tutti a casa Ole”.

Davvero una gara dominata in campo e sugli spalti, dove il tifo nerazzurro ha letteralmente trionfato. Un successo a tutto tondo da incorniciare e da raccontare ai nipoti. Quindi il ringraziamento va principalmente a tutta la truppa guidata da capitan Gucher e da Mister Luca D’Angelo, ma anche ai tifosi pisani, grandi protagonisti di una giornata da incorniciare sugli spalti del “Liberati”.

PISA – I biglietti validi per la gara Pisa-Alessandria, in programma venerdì 27 agosto all’Arena GaribaldiStadio Romeo Anconetani (ore 18) e valida per la seconda giornata del campionato Serie BKT possono già da ora essere acquistati in vendita libera.

On line. Circuito Ticketone.

Botteghino. Presso:
– Pisa Store (via Oberdan – Borgo Largo 22)
– Pisa Store (via Luigi Bianchi, chiuso lunedì)
– Tifo Pisa (Fornacette)

Ricordiamo che in virtù delle disposizioni vigenti sarà disponibile soltanto il 50% della normale capienza.

Questi i prezzi dei biglietti:

Curva Nord
Intero. 14 euro (+ 1 euro dp)

Curva Sud
Intero. 14 euro (+ 1 euro dp)

Gradinata.
Intero. 22 euro (+ 2 euro dp)
Ridotto. 16 euro (+ 2 euro dp)

Tribuna Inferiore
Intero. 32 euro (+ 3 euro dp)
Ridotto. 26 euro (+ 3 euro dp)

Tribuna Superiore
Intero. 45 euro (+ 5 euro dp)
Ridotto. 38 euro (+ 5 euro dp)

Speciale Ragazzi. Riservato ai ragazzi di età compresa tra 6 e 14 anni
Tutti i settori. 5 euro (+ 1 euro dp)

Biglietto ridotto. Riservato agli Under 16 (eta compresa tra 15 e 16 anni) e portatori di handicap con invalidità pari o superiore al 60%

Ricordiamo che in virtù delle normative vigenti in materia di prevenzione Covid-19 l’accesso all’Arena Garibaldi sarà consentito solo ai possessori di una delle certificazioni verdi COVID-19 di cui al D.L. 52/2021 (c.d. “Green Pass”);

Il “Green Pass”, in formato digitale e stampabile, emesso dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute, dovrà contenere necessariamente un QR Code per verificarne autenticità e validità. Gli steward al prefiltraggio saranno muniti di smartphone per il controllo del “Green Pass” attraverso l’app “verifica C19”: il tifoso dovrà mostrare un documento di identità, il titolo d’accesso ed avere con sé la mascherina che resta obbligatoria nei casi previsti dalle normative di legge.

Attenzione! Procedendo all’acquisto del tagliando di ingresso l’acquirente dichiara di essere in possesso dei requisiti richiesti dalle normative di legge vigenti in materia di accesso ai pubblici spettacoli. Qualora così non fosse lo stesso non potrà accedere allo Stadio e non avrà diritto al rimborso del biglietto.

PISA – Il Pisa Sporting Club informa che, in occasione della gara Pisa-Spal di domenica 22 agosto (ore 20.30) i varchi di ingresso dell’Arena Garibaldi saranno attivati a partire dalle ore 18.45.

Questi i varchi di riferimento per ogni settore

Curva Nord. Via Rindi, angolo Via XXV Maggio.
Gradinata. Via Rindi, angolo Via Bianchi
Tribuna Superiore e Inferiore. Via Rosmini, angolo Via Rindi.
Tribuna Stampa-Fotografi. Traversa Via Galuppi lato Via Rosmini
Tribuna  Autorità-Onore. Traversa Via Galuppi lato Via Rosmini
Tribuna Sponsor. Traversa Via Galuppi lato Via Rosmini
Curva Sud Ospiti. Via Rosmini, lato Via Contessa Matilde.

La Società ricorda che in virtù delle normative vigenti in materia di prevenzione Covid-19 l’accesso all’Arena Garibaldi sarà consentito solo ai possessori di una delle certificazioni verdi COVID-19 di cui al D.L. 52/2021 (c.d. “Green Pass”)

Il “Green Pass”, in formato digitale e stampabile, emesso dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute, dovrà contenere necessariamente un QR Code per verificarne autenticità e validità. Gli steward al prefiltraggio saranno muniti di smartphone per il controllo del “Green Pass” attraverso l’app “verifica C19”.

Ogni spettatore dovrà mostrare un documento di identità, il titolo d’accesso ed avere con sé la mascherina che andrà indossata per tutto il periodo di permanenza all’interno dello Stadio oltrechè durante le fasi di accesso allo stesso.

Ogni spettatore dovrà inoltre mantenere la prevista distanza interpersonale e dovrà rigorosamente sedersi nel posto assegnato questo nel rispetto dei protocolli vigenti in materia di prevenzione Covid-19. Si ricorda inoltre che il titolo di accesso è incedibile.

Striscioni. Saranno ammessi e potranno dunque entrare all’interno dello Stadio soltanto quelli preventivamente autorizzati dalla Questura secondo quanto previsto dal Regolamento d’uso dell’Arena.

L’ultimo invito è appunto quello di attenersi scrupolosamente a quanto previsto dal Regolamento d’uso dello Stadio, consultabile sul sito ufficiale della Società.

Foto fonte www.pisachannel.tv

PISA – Il Pisa Sporting Club comunica le modalità di acquisto dei biglietti validi per la gara Pisa-Spal, in programma domenica 22 agosto all’Arena Garibaldi – Stadio Romeo Anconetani (ore 20.30) e valida per la 1° giornata del Campionato Serie BKT. Ricordiamo che in virtù delle disposizioni vigenti sarà disponibile soltanto il 50% della normale capienza.

Apertura Prevendita On line. Mercoledì 18 agosto, ore 10.00 sul circuito Ticketone.

Apertura Prevendita Botteghino. Mercoledì 18 agosto, ore 16.00 presso:
– Pisa Store (via Oberdan – Borgo Largo 22)
– Pisa Store (via Luigi Bianchi)
– Tifo Pisa (Fornacette)

Prelazione. Mercoledì 18 agosto e giovedì 19 agosto potranno acquistare i biglietti solo i titolari di abbonamento tradizionale o abbonamento digitale caricato sulla Fidelity Card Pisa S.C. relativo alla stagione agonistica 2019-2020 oltre ai titolari di Voucher rilasciato unitamente all’acquisto in promozione della maglia da gioco ufficiale stagione 2021-2022. Per loro sarà possibile acquistare anche il titolo di ingresso, sempre in prelazione, relativo alla gara Pisa-Alessandria di venerdì 27 agosto p.v.

L’acquisto in prelazione potrà essere effettuato sia on line sul circuito Ticketone, sia direttamente ai botteghini inserendo i dati richiesti dal sistema (ad esempio, sigillo fiscale o numero tessera tifoso). Qualora il soggetto avente diritto alla prelazione fosse sprovvisto di tali dati o non fosse in grado comunque di completare la procedura di acquisto del biglietto sul sistema on line, potrà recarsi fisicamente al Pisa Store di via Oberdan – Borgo Largo 22 per richiedere il necessario supporto.

Importante. La prelazione non potrà intendersi riferita al posto fisico ma solo ed esclusivamente al settore di riferimento dell’abbonamento di cui si era in possesso. Questo, ovviamente, a causa delle restrizioni previste dai protocolli vigenti in materia di prevenzione Covid-19. 

Voucher Biglietteria. I titolari di voucher biglietteria (esempio, rimborsi passate stagioni) potranno usufruirne solo ed esclusivamente recandosi fisicamente presso il Pisa Store di via Oberdan – Borgo Largo 22

Voucher acquisto maglia ufficiale 2021-2022. Chi ha acquistato in promozione la maglia ufficiale per la stagione in corso, ottenendo così un Voucher di prelazione, avrà diritto ad usufruire dello stesso anche per l’acquisto dei biglietti in oggetto: ovviamente solo ed esclusivamente recandosi presso il Pisa Store (via Oberdan – Borgo Largo 22). Il Voucher in questione verrà ritirato ma, attenzione, non si perderà in ogni caso il diritto di acquisto relativo alla prelazione su eventuali future iniziative legate a pacchetti di biglietti e/o mini abbonamenti per la stagione corrente.

Vendita libera. Inizierà venerdì 20 agosto, salvo esaurimento dei tagliandi disponibili.

PISA – Alla vigilia della prima gara ufficiale del Pisa della stagione di Coppa con il Cagliari arriva il comunicato della Curva Nord Maurizio Alberti.

Come gruppi organizzati della Curva Nord, dopo aver valutato attentamente sia la situazione generale che le più recenti norme e regolamenti per l’accesso agli stadi, comunichiamo che cercheremo di seguire il Pisa S.C. esclusivamente nelle gare esterne, rinunciando, per il momento, ad entrare in casa. Troppo basso il numero di biglietti concesso per un settore popolare come la Curva Nord, e non intendiamo partecipare alla corsa al biglietto né a formule particolari di distribuzione dei tagliandi.
Quando ci saranno le condizioni, speriamo il prima possibile, torneremo ad essere presenti. Per quanto riguarda le trasferte, proveremo a farle tutte, secondo quella che è la nostra storia e la nostra maniera, valutando volta per volta le condizioni.
Intanto, dopo molti mesi di assenza forzata dagli spalti, ci accingiamo ad essere presenti a Cagliari
“.

I gruppi organizzati della Curva Nord Maurizio Alberti

ROVETTA – La giornata di Rovetta del Pisa Sc contro la Cremonese chiusasi in parità (1-1) ha segnato anche l’importante ritorno dei tifosi sugli spalti a sostenere Gucher e compagni ancora da vicino.

di Maurizio Ficeli

Tifosi nerazzurri presenti in gran numero nella Valseriana bergamasca per vedere all’opera i propri beniamini.

Lungo le strade della zona che portava al ritiro di Rovetta, si poteva osservare tutto un pullulare di tifosi nerazzurri, che hanno riempito alberghi e ristoranti in attesa di poter assistere alla gara amichevole fra Pisa e Cremonese.

Posti assolutamente belli da visitare, molto interessante il paese di Bratto, nel comune di Castiglion della Valseriana, dove c’è il quartier generale della squadra, con alcuni stupendi scorci di montagna e con la chiesa del paese veramente interessante da un punto di vista artistico. Inoltre si respirava un bel clima, abituati come siamo di questi tempi al caldo e all’umidità delle pianure.

Verso le 16 pian piano il serpentone nerazzurro si è avviato verso lo stadio di Rovetta dove era in programma l’amichevole fra Pisa e Cremonese. E lì si è rivisto il grande pubblico pisano, il cui entusiasmo non è stato minimamente scalfito da questa lunga assenza dovuta alla pandemia. Tutti i posti a lato del terreno di gioco, tribuna compresa, ribollivano di tifo nerazzurro. Si potevano notare tifosi della curva nord, della gradinata, del Centro Coordinamento, del Club Autonomo Nerazzurro di Sabrina e Marco Pavolettoni, questi ultimi tutti rigorosamente con la divisa del gruppo.

Tifo delle grandi occasioni ed applausi reciproci fra la squadra e la tifoseria pisana. Gran boato al gol di Davide Marsura, con lo speaker che scandiva il nome del giocatore ex Livorno e la gente rispondeva urlandone il cognome. Poi nel secondo tempo il giocatore grigiorosso Paolo Bartolomei, autentica bestia nera per i nostri colori (vedi un gol su punizione da 30 metri in un Pisa – Pontedera dove i granata espugnarono l’Arena ha portato in parità nel sorti per i grigiorossi cremonesi.

Comunque una prova che ha lasciato tutto sommato soddisfatti. E con questo numeroso esordio della tifoseria nerazzurra a Rovetta, auspichiamo un grande ritorno del tifo nerazzurro anche fra le mura amiche dell’Arena, affinché possa ritornare quel grido di sostegno a cui tutti siamo abituati all’interno della nostra Arena.

PISA – La sentenza sulla strage ferroviaria di Viareggio in uno striscione dei tifosi del Pisa esposto fuori dall’Arena Garibaldi.

di Maurizio Ficeli

Anche gli ultras pisani, tra l’altro gemellatissimi con la tifoseria viareggina, hanno preso posizione riguardo alla sentenza dei giorni scorsi sulla strage ferroviaria di Viareggio, dove ci furono diversi morti, e dove le colpe ed i reati commessi sono andati in prescrizione secondo l’ultima sentenza.

Gli Ultras del Pisa hanno espresso tutto il loro sdegno con uno striscione dalle parole molto dure appeso fuori dalla Curva Nord che recita: “LA STRAGE DI VIAREGGIO L’HA CONFERMATO, LA GIUSTIZIA È DALLA PARTE DEGLI ASSASSINI DI STATO“.

PISA – Nel rispetto delle disposizioni previste il Pisa Sporting Club comunica che per la gara Pisa-Monza, in programma all’Arena Garibaldi Stadio “Romeo Anconetani” martedì 20 ottobre (ore 21) la vendita dei biglietti disponibili sarà attiva solo ed esclusivamente online sulla piattaforma web di biglietteria automatizzata Vivaticket a partire dalle ore 15.00 di venerdì 16 ottobre. La vendita sarà riservata ai soli residenti nella Regione Toscana.

Questi i prezzi:
Gradinata. 
15 euro (+ d.p.)
Tribuna Coperta. 
25 euro (+ d.p.)
Attenzione:
– Non saranno previsti biglietti ridotti
– Non saranno rilasciati accrediti tessere A.I.A. – C.O.N.I – F.I.G.C.

I posti saranno assegnati nel rispetto del distanziamento interpersonale e a ogni biglietto corrisponderà un posto rigorosamente e strettamente personale. All’atto dell’acquisto del titolo di accesso l’utente accetterà tutte le disposizioni vigenti in materia di tutela sanitaria che prevedono il rispetto dell’uso dei dispositivi di protezione individuale, il divieto di assembramento e l’assoluto rispetto del distanziamento

RICHIESTE ACCREDITI DIVERSAMENTE ABILI
Sarà riservata un’apposita area con una disponibilità di posti ricavata in percentuale rispetto alla capienza prevista. L’accesso sarà riservato, fino ad esaurimento dei posti disponibili, a persone diversamente abili il cui grado di invalidità sia pari al 100%, con obbligo di accompagnatore.

La richiesta dovrà essere presentata utilizzando l’apposito modulo scaricabile dal sito ufficiale.
Il modulo, unitamente a una copia del certificato di invalidità (leggibile), ad una copia di un valido documento d’identità (del richiedente e dell’eventuale accompagnatore) dovrà essere spedito via e-mail all’indirizzo accrediti.pisa1909@gmail.com entro e non oltre le ore 16.00 di venerdì 1 ottobre 2020.

I posti a disposizione saranno contingentati e per l’assegnazione si terrà conto dell’ordine cronologico di arrivo della richiesta. La società provvederà ad informare i richiedenti dell’avvenuta accettazione dell’accredito: il mancato ricevimento di tale risposta è da ritenersi equivalente ad un rifiuto. A tal proposito si pregano i richiedenti di indicare un valido recapito telefono/mail

PISA – La Curva Nord Maurizio Alberti interviene in merito alla questione Stadio con una nota stampa. Le previsioni sono che passerà molto tempo prima di un ritorno del grande pubblico sulle gradinate quindi proviamo a sfruttare questo triste periodo per qualcosa di utile a tutti.

La tifoseria nerazzurra , in tempi normali, avrebbe subito notevoli disagi se l’Arena si fosse trasformata in un cantiere, con la chiusura di settori, spostamenti di abbonati e quant’altro. Si presenta l’occasione, per cause indipendenti, di mettere mano al progetto e al tempo stesso limitare i danni collaterali: è il momento migliore per passare dalle parole ai fatti.

Pisa aspetta che si dia un’accelerata significativa e che si concretizzi finalmente quanto promesso e affermato da entrambe le parti. Interveniamo, quindi, per chiedere che il periodo di gare a porte chiuse sia sfruttato per iniziare i lavori.

I gruppi della Curva Nord Maurizio Alberti

PISA – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato della Curva Nord Maurizio Alberti.

“Abbiamo trovato vergognoso, che si sia parlato di calcio dal “giorno dopo” la pandemia. Che tra rischi e problemi di ogni genere, ben più gravi, compresi i lutti, si siano sempre trovati lo spazio e la voglia per mettere di mezzo le esigenze delle società, dei calciatori, le immancabili telenovele economiche tra Lega e televisioni. Tutto questo mentre i negozi chiudevano e la gente faceva fatica, così come adesso, a mettere insieme il pranzo con la cena.
Il calcio, come gli altri sport, come tutto, prima o poi dovra ripartire. Che sia adesso, tra un mese o a settembre prima o poi dovrà ripartire ma chiediamo fortemente che le decisioni in merito alla ripartenza siano prese da chi di dovere e tenendo conto esclusivamente dell’emergenza sanitaria, e non per pressioni di altro tipo. E se, inizialmente, ripartirà senza pubblico, rispetteremo le misure di contenimento del contagio così come abbiamo fatto nel “lontano” pomeriggio di Pisa-Livorno, invitando i tifosi a non assembrarsi fuori dalla Curva. Crediamo che il sistema calcio abbia mancato di rispetto ai tifosi veri, considerandoli superflui, o danneggiandoli direttamente, innumerevoli volte. Non è questo il punto.

Il punto è che, terminata la situazione di emergenza, e la necessità, per salute pubblica, di rispettare determinate “norme”, si torni immediatamente alla situazione normale. Tutti in piedi, bandiere, stendardi, cori, e che non si utilizzino strumentalmente le paure delle persone, o la scusa del Covid, per assestare il colpo di grazia al movimento ultras, con manovre repressive e ulteriormente lesive delle libertà personali.

E’ un aspetto che ci interessa, che riguarda tutti: su questo siamo e saremo disposti a lottare, a far sentire la nostra voce. Chiederemo con forza, inoltre, qualora vengano disputate partite a porte chiuse, che ai diffidati venga sospesa la firma: assembrarsi in Questura per dimostrare che non si è allo Stadio, quando allo Stadio non può andare nessuno, sarebbe l’ultima e più crudele beffa”.

I gruppi organizzati della Curva Nord Maurizio Alberti

PISA – La società comunica che per la gara Pisa-Livorno, in programma sabato 7 marzo all’Arena Garibaldi – Stadio Romeo Anconetani (ore 18.00) e valida per la 28° giornata del Campionato Nazionale Serie B, la prevendita dei biglietti sarà attiva a partire dalle ore 15.00 di lunedì 2 marzo 2020.

– Presso il PISA STORE di via Luigi Bianchi
– Presso il PISA STORE di via Cesare Battisti (Sesta Porta)
– Presso tutti i punti vendita del circuito VIVATICKET
– On-line seguendo la procedura apposita sul sito www.vivaticket.com.
Attenzione! La vendita online sarà attiva soltanto per i settori di Tribuna Superiore e Inferiore

Per acquistare i biglietti, massimo 4 a persona, è obbligatorio presentare un valido documento di identità (Carta di Identità, Passaporto o Patente) o la nuova Fidelity Card per tutti gli intestatari dei biglietti. Per i minori di 14 anni è sufficiente il codice fiscale o la tessera sanitaria. Questi i prezzi:

TRIBUNA SUPERIORE
Intero: 45 euro (+ d.p)
Ridotto: 39 euro (+ d.p)
Speciale ragazzi: (6-14 anni): 5 euro (+ d.p)

TRIBUNA INFERIORE
Intero: 30 euro (+ d.p)
Ridotto: 25 euro (+ d.p)
Speciale ragazzi: (6-14 anni): 5 euro (+ d.p)

GRADINATA
Intero: 20 euro (+ d.p)
Ridotto: 14 euro (+ d.p)
Speciale ragazzi: (6-14 anni): 5 euro (+ d.p)

CURVA NORD
Prezzo Unico. 13 euro (+ d.p)
Speciale ragazzi: (6-14 anni): 5 euro (+ d.p)

RIDOTTO: riservato agli invalidi, muniti di documentazione, e ai ragazzi 14-16 anni
SPECIALE RAGAZZI: riservato ai ragazzi 6-14 anni che acquistano un biglietto insieme a un parente entro il 4° grado

SETTORE OSPITI (Curva SUD). Biglietti in vendita in tutti i punti vendita Viva Ticket autorizzati al prezzo di 13 euro (+ d.p). Per questo settore non sarà attiva la vendita on line. I residenti nella Provincia di Livorno potranno acquistare soltanto biglietti di tale settore.

EMPOLI – Tifo pisano delle grandi occasioni anche nella vicina trasferta di Empoli, con gli ottocento e passa tifosi nerazzurri presenti nel settore loro riservato al “Castellani”, e se si conta i pisani sparsi in tribuna, fra cui l’assessore allo sport Raffaele Latrofa ed il prorettore universitario Marco Gesi, la presenza pisana era anche superiore, peccato per le limitazioni imposte, senza le quali, e non è una bestemmia, la presenza nerazzurra nell’impianto empolese si sarebbe aggirato tranquillamente sulle tremila unità.

di Maurizio Ficeli

Grande incitamento dal settore pisano, dove sventolavano grandi bandieroni rossocrociati e nerazzurri e dove si potevano notare gli striscioni dei club della nord quali Kapovolti, Rangers, Sconvolts, Wanderers, con a supporto quelli dei sempre presenti clubs nerazzurri, dal Club Autonomo, al Centro Coordinamento, San Romano, Capanne, Bella mi’ Pisaed altri. All’ingresso della squadre in campo, la curva pisana espone lo striscione “17/09/16 PISA NON DIMENTICA” riferito ai fatti di Pisa – Brescia verificatisi proprio ad Empoli, che comportano una diffida per molti tifosi nerazzurri, che tra l’altro ebbero poi anche la solidarietà degli empolesi. Infatti grande tifo da ambo le parti, ma con grande rispetto.

Oltre al grande tifo di parte nerazzurra, bellissimo lo striscione di color azzurro esposto all’inizio dai tifosi empolesi con scritto “ORGOGLIOSI DI ESSERE EMPOLESI”.Ma la rumba dei cori di parte nerazzurra è assolutamente poderosa nell’incitare i propri beniamini “Facci un gol, Forza dai Magico Pisa facci un gol”, seguito dal coro ritmato “PISA, PISA!!”.

La partita va avanti con un certo equilibrio, nel mentre gli ultra empolesi si rendono protagonisti esponendo uno striscione con scritto “MAU VIVE” con i pisani che applaudono insieme agli altri settori dello stadio, ma dopo la solidarietà i cori continuano ed ognuna delle due tifoserie bada a spingere i propri beniamini al successo. Ed al 27 ‘il Pisa va in gol con Masucci ed il settore pisano esplode in un boato di gioia, al quale seguono i classici cori di sfottò verso i cugini livornesi, ma ormai questa non è una novità, pur essendoci negli ultimi anni rispetto fra i due gruppi ultra’. “ALE PISA ALE, SEGNA UN ALTRO GOL, CONQUISTA LA VITTORIA, CONQUISTARLA PER NOI” è il refrain continuo che si sente dopo il vantaggio quasi a chiedere alla squadra di mettere in cassaforte una vittoria, ma ancora la strada è lunga.

Ma i cori di parte nerazzurra non conoscono sosta e continuano imperterriti “CANTO PERCHÉ, TU SEI L’AMORE PIÙ GRANDE CHE C’È, COMBATTERO’ E LOTTERÒ E COME SEMPRE AL TUO FIANCO SARÒ”.Termina il primo tempo con i nerazzurri in vantaggio fra l’esultanza dei tifosi pisani. Inizia il secondo tempo e l’incitamento dei supporters nerazzurri si fa ancora più convinto” PISA OLE SEI LA DROGA PER ME ED OVUNQUE SARAI, NON TI LASCERÒ MAI” a cui segue “NOI VOGLIAMO QUESTA VITTORIA” e “NON TI ARRENDERE MAI SIAMO SEMPRE CON TE E MAI TI LASCERÒ”, con a corredo un grande muro di sciarpe. Ma il sogno di portare a casa l’intera posta svanisce al 69 quando Frattesi segna il gol del pareggio per i padroni di casa. Ma i cori non cessano “QUANDO IL PISA SEGNERÀ, TUTTO LO STADIO ESPLODERÀ, IN UN BOATO CHE FARÀ TREMAR LA TERRAE IL MAR…” Purtroppo nel recupero arriva il gol della sconfitta, ma i tifosi pisani non cessano di sbandierare con orgoglio i propri vessilli.Al termine i giocatori nerazzurri vanno sotto il settore dei tifosi nerazzurri per ringraziarli del supporto e vengono ricambiati da grande incitamento. Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca, ma a cui bisogna reagire da subito a cominciare dalla gara interna con il Venezia.

Recriminare non serve a nulla, abbiamo reagito a situazioni ben più difficili, ci riusciremo anche stavolta, i tifosi ne sono convinti e riempiranno sabato prossimo il catino dell’Arena per spingere la squadra ad una vittoria importante. Il motto è archiviare Empoli e ripartire di slancio

💙🖤FORZA PISA LOTTA DA ULTRAS 💙🖤