Sport/Altro

Sport/Altro: Altre notizie di Sport

PONSACCO – L’affetto e i legami più forti delle difficoltà, economiche e sportive. Attraggono ancora i colori rossoblù, nonostante le peripezie societarie, almeno coloro che li hanno conosciuti da vicino. Non a caso parte proprio da qui la presentazione di Riccardo Marmugi, dall’inizio della settimana nuovo allenatore del Ponsacco al posto del dimissionario Pagliuca e che domani contro il Grosseto tornerà a sedersi sulla panchina del Comunale, quella che ha occupato per una stagione intera fra il 2010 e 2011 coronata con una salvezza in serie D ai play-out, inutile sul piano sportivo dato che poi il club rossoblù non s’iscrisse comunque al campionato, ma che ha lasciato una traccia profondo nel cuore del tecnico.

“In trent’anni di lavoro nel mondo del calcio, Ponsacco è la piazza che mi ha emozionato di più, lasciandomi legami e amicizie che non si dimenticano – ha esordito Marmugi – ecco perché, nonostante una situazione non priva di difficoltà, non potevo non accettare”.

A scanso di equivoci, Marmugi non era in cerca di una panchina a tutti i costi: dopo Ponsacco è stato a Castelfiorentino, Cerretese e Forcoli e da due anni collabora con il Gozzano, club piemontese di Lega Pro, come responsabile degli osservatori: “Ma a certe telefonate – sorride – non si può dire di no”. Con lui ci sarà il preparatore atletico Alessio Pugi, ponsacchino doc, e già suo braccio destro nel Forcoli, già in forza al club rossoblù nel 2012-13.Un sodalizio nato per caso e divenuto legame che va oltre il fatto meramente professionale: “Con Marmugi sarei andato ovunque, ma lavorare per la squadra della mia città è senz’altro un grandissimo stimolo” dice. Nel ruolo di vice allenatore, invece, è stato promosso Livio Paci, che comunque conserverà anche il ruolo di tecnico della Juniores Nazionale mentre come preparatore dei portieri è rimasto Davide Biancalani.

Domani arriva il Grosseto, una delle corazzate del campionato. “Ho trovato un gruppo spregiudicato e coraggioso, qualità che mi avevano colpito anche osservando la squadra da fuori e che hanno bisogno di essere rivitalizzate con un’iniezione di fiducia – dice Marmugi -. Fisicamente stanno molto bene, segno che chi mi ha preceduto ha svolto un ottimo lavoro”. Contro i maremmani non ci sarà lo squalificato Chelini e gli infortunati Reymond e Pelliconi. A disposizione, invece, Sem Kamana (26 anni), l’ultimo arrivato in casa rossoblù, grazie al lavoro del diesse Jacopo Bartocci e alla collaborazione degli agenti del giocatore Stefano Squitieri e Valentino Viviani. Camerunense di 26 anni, fino dicembre ha giocato nel Tolentino (Serie D girone F): cresciuto nel settore giovanile del Parma, in passato ha vestito anche le maglie di Juve Stabia (una presenza in B con mister Braglia in panchina), Nocerina (Lega Pro), Sersale e Tolentino (Serie D) oltre a un’esperienza allo Gzira United (serie A maltese). Il giocatore è già a disposizione. “Altri rinforzi? Ci siamo lavorando, anche se la situazione non è semplice perché in questo momento non possiamo assolutamente mettere mano al portafogli” spiega Bartocci. Che poi ringrazia l’ormai ex tecnico Luigi Pagliuca “per il lavoro fatto e la professionalità dimostrata: mi è spiaciuto molto per la sua decisione, ma la accettiamo. Ora, però, dobbiamo guardare avanti”.

Nelle foto sopra il diesse Jacopo Bartocci e il nuovo allenatore Riccardo Marmugi

PISA – Il CSI (Centro Sportivo Italiano) Comitato di Pisa organizza un corso BLSD Laico. Può partecipare chi abbia compiuto i 16 anni, per ottenere il Brevetto per le manovre da compiere con il defibrillatore per intervenire in caso di arresto cardiaco.

Il Comitato CSI di Pisa, in ottemperanza della legge n. 120 del 3 aprile 2011 (e successive modifiche), atta a regolamentare l’uso dei defibrillatori semiautomatici esterni da parte del personale non sanitario, ha deciso di estendere questa l’opportunità a chi ne fosse interessato, perché è molto importante che le tecniche di base di rianimazione cardio-polmonare diventino un bagaglio di conoscenza comune e diffusa. Diventare Operatore BLSD Laico, dà la possibilità ad ognuno di poter utilizzare il defibrillatore automatico esterno (DAE), in caso di una situazione di primo soccorso, relativa ad un arresto cardiaco.Il corso BLSD ha quindi l’obiettivo principale di far acquisire gli strumenti conoscitivi e metodologici e le capacità necessarie per prevenire il danno anossico cerebrale e riconoscere in un paziente adulto lo stato d’incoscienza, di arresto respiratorio e di assenza di polso in una condizione di assoluta sicurezza per se stesso, per la persona soccorsa. Il corso è aperto a tutti e rilascerà il Brevetto agli adulti e l’Attestato di partecipazione ai minorenni.Il corso si terrà nella mattinata di sabato 15 febbraio 2020 presso la sede della Misericordia di Pisa – Via Gentile da Fabriano 1 Pisa. Per ulteriori informazioni rivolgersi alla Segreteria del CSI Pisa in Via Cisanello 4 Pisa – tel. 050 571366 email comitato@csi-pisa.it .

PISA – Domenica 26 gennaio il Palazzetto dello Sport di Pisa ospiterà il Campionato Regionale di Karate 2020, promosso dal comitato provinciale CSEN (Comitato Sportivo Educativo Nazionale) di Pisa e Livorno, con il patrocinio del Comune di Pisa ed il supporto di Ford Blubay. L’ingresso alla manifestazione sportiva è gratuito.

«Grazie ai numerosi investimenti sugli impianti sportivi della città, Pisa sta tornando ad essere un punto di riferimento nello sport – dichiara il Sindaco Michele Conti – dimostrandosi attrattiva per eventi e manifestazioni sportive regionali e nazionali. L’Amministrazione Comunale è al fianco delle associazioni sportive e degli imprenditori del settore che svolgono sul territorio un importante ruolo sociale ed è lieta di ospitare nella nostra città importanti eventi sportivi come quello di domenica, che richiamano a Pisa tanti atleti, a cui va il mio benvenuto e augurio per le gare».

«Desidero ringraziare il Comune di Pisa – dichiara la delegata CSEN di Pisa Tamara Carli – per la disponibilità dimostrata nell’organizzazione al Palazzetto dello Sport di Pisa di questa importante manifestazione sportiva a livello regionale. Il CSEN, riconosciuto dal CONI quale ente di promozione sportiva dal 1974, ha come scopo la diffusione e l’incentivazione delle attività sportive amatoriali e dilettantistiche, ed opera per la realizzazione di manifestazioni culturali, pedagogiche e sociali aventi come fine la crescita civile del Paese».

Il ritrovo per gli atleti (massimo 600 iscritti) è alle 8.30. Il programma: alle 9.00 inizio gare di forma libera/palloncino/percorso per bambini e ragazzi; alle 12.00 inizio gare kata esordienti, cadetti, juniores, seniores, master; alle 14.00 inizio kumite esordienti, cadetti; alle 16.00 inizio kumite juniores, seniores, master.

Informazioni: csen.toscana.arbitri@gmail.com

PISA – La categoria Allievi B 2004 del Pisa Ovest si impone in rimonta per 2-1 sul campo del Sextum Bientina. Grande protagonista Luca Gori che nella ripresa con una doppietta mette la firma sul successo della squadra di mister Barghini e in contemporanea sul primo successo del Pisa Ovest nella seconda gara della seconda fase della regular season.

Campo ai limiti della praticabilità. Primo tempo sottotono del Pisa Ovest ma occasioni solo per la squadra di mister Barghini, che però è poco incisiva sotto porta. In una circostanza la sfera si ferma sulla riga della porta per colpa di una pozzanghera. Alla fine del primo tempo arriva addirittura la beffa con il gol dei padroni di casa per una palla persa ai limiti dell’area e con un tiro da fuori nell’angolo che trafigge Tognetti C.
Si va al riposo e nel secondo tempo il Pisa Ovest scende in campo con più grinta e grazie ad un dominio territoriale giunge il pareggio appunto con Gori che in mischia di sinistro in area mette alle spalle del portiere locale: 1-1. Dopo 10 minuti dal pari il dominio nel possesso palla culmina con il raddoppio sempre di Gori. Palla a mezza altezza che con un destro al volo finisce nell’angolo alla sinistra del portiere locale. È il 2-1 finale. Un risultato giusto, una grande impresa che fa ben sperare per la seconda fase di campionato dei ragazzini di mister Barghini. 
Questa la formazione scesa in campo a Bientina categoria 2004. PISA OVEST: Tognetti C., Adami, GoriUgolini, Mendolia, Sereni, Carelli, Scuglia Musay, Cagnetta, Magli. A disp. Lupo, Santi, Scattareggia, Tognetti M.. All. Barghini

PISA – La settima giornata del 2020 inizia giovedì 23 gennaio alle 14.35 con sei corse in programma all:Ippodromo di San Rossore a Pisa.

Il premio Aernen è un handicap per i 3 anni sui 1.200 metri. Bridge Dino dopo aver rotto il ghiaccio con il traguardo in maiden, potrebbe subito replicare. Corsa comunque non semplice, vista la presenza di Play The Break e Saielah. Sorpresa Maxi Force.

Femmine di 4 anni e oltre protagoniste nel premio Huara, handicap sui 1.800 metri. Qool può mettersi in evidenza in questo contesto. Legend Rock dopo due piazze d’onore aspira al successo pieno mentre Acqua e Sale cercherà di inserirsi. Sorpresa l’ospite sarda House Call.

Il premio Nocera Umbra è un handicap per i 4 anni e oltre sui 1.500 metri. La partita è aperta tra Giacas e Mernicco, ma il vincitore potrebbe essere uno dei due. Thousand Grands rientra ma se in stato di forma già buono potrebbe mettere tutti d’accordo.

Il premio Master Plea in chiusura di giornata è stato scelto come TRIS NAZIONALE.

PONSACCO – Il nuovo allenatore del Ponsacco è Riccardo Marmugi. 58 anni, già sulla panchina rossoblù, nel 2010/11 che si chiuse con la salvezza in serie D conquistata ai play-out poi vanificata dalla mancata iscrizione al campionato, successivamente ha guidato Castelfiorentino (Eccellenza), Cerretese e Forcoli. Negli ultimi due anni è stato capo scouting e responsabile degli osservatori del Gozzano in Lega Pro.

Marmugi subentra a Pagliuca, che si è dimesso dopo la sconfitta di Foligno. All’ormai è tecnico rossoblù e al suo staff (hanno lasciato anche il vice Lelio Biancalava e il preparatore atletico Stefano Cappelli) il ringraziamento della società “per la dedizione e la professionalità con cui ha svolto il proprio lavoro in una stagione decisamente complicata’’.

Marmugi già oggi ha avuto modo di conoscere la squadra che si è allenata agli ordini del tecnico della Juniores Nazionale Livio Paci.

Il nuovo tecnico sarà presentato ufficialmente sabato 25 gennaio alle 12, allo stadio Comunale di Ponsacco, al termine della seduta di rifinitura alla vigilia della sfida casalinga con il Grosseto.

PISAPagliuca non è più l’allenatore del Ponsacco. L’allenatore pratese ha comunicato al direttore sportivo Jacopo Bartocci le proprie dimissioni ieri sera dopo la sconfitta per 3-1 a Foligno, la decima nelle ultime undici partite.

La società rossoblù si è presa 48 ore di tempo per decidere sul da farsi.

PISA – Il pomeriggio domenicale prende il via alle 14.05 con sei corse in programma all’ippodromo di San Rossore a Pisa.

Il premio Ines e Sebastiano Bottanelli è un handicap per i 4 anni e oltre sui 1.500 metri che ha tutte le caratteristiche dell’handicap principale. La corsa è bellissima e il pronostico difficile. Molti cavalli vengono da vittoria oppure ottimi piazzamenti. Contano anche le sensazioni e Giacomo Casanova è piaciuto in occasione del suo recente successo pisano. Don Aurelio ha peso impegnativo ma i suoi finali a effetto sono efficaci a San Rossore. Transporter, Katie Goffs e Baffonero completano la selezione.

I premi Ersilio Verricelli e Otello Benedetti sono le due maiden per i 3 anni divisi per sesso sui 1.500 metri. Tra i maschi del “Verricelli” il favorito è Circus Illusion, tra le femmine nel “Benedetti” potrebbe essere la volta buona per Sensazione Dream.

Il premio I Cotoni è un handicap per i velocisti di 4 anni e oltre. Bint Kodiac l’ultima volta è uscita in grave ritardo dalle gabbie e ha inscenato una rimonta prodigiosa: se oggi si avvierà con gli altri potrebbe vincere. In ogni caso non sarà semplice contro Vale The Billy e Forbidden Colour. Admiral Rookie la sorpresa.

E inoltre:

  • ASD IL BRANCO il tema del giorno è: giocare con il proprio cane
  • BATTESIMO DELLA SELLA con L’Oliveto Pony Games
  • IPPOLANDIA: costruiamo fiori di carta
  • ATTRAZIONI DA LUNA PARK al parco giochi
  • DIETRO LE QUINTE la visita guidata gratuita si svolgerà alle 15.35

PISA – Si terrà regolarmente la corsa ciclistica amatoriale “Torneo Inkospor” organizzata da ASD Euroteam 2.0 in collaborazione con la UISP di Pisa con partenza alle ore 9 e arrivo al parco sportivo in via Mezzapiaggia a Tirrenia, passando dal viale del Tirreno, dalla Bigattiera, da via Vecchia di Marina e da San Piero. Ecco le opportune modifiche al traffico.

Per consentire lo svolgimento della manifestazione sportiva, dalle 8.30 fino al termine della gara saranno adottati i seguenti provvedimenti alla viabilità: chiusura al traffico di via Mezzapiaggia nel tratto da via Livornese a via dei Castagni; chiusura al traffico limitata al  tempo necessario al passaggio della gara (che comprenderà 4 giri) delle seguenti vie: via Valente, via Pisorno, viale del Tirreno, via Bigattiera, via di Torretta, via Vecchia di Marina, via Livornese.

Gli organizzatori provvederanno ad apporre adeguata segnaletica di preavviso chiusura strada per gara sportiva su tutte le strade interessate su ambo le direttrici di marcia.

PISA – L’ASD Nuova Polisportiva Popolare CEP è partita con la gestione del campo di calcetto attiguo all’impianto della pallavolo, davanti alle scuole elementari e al distretto ASL in Via Cilea al Villaggio CEP.

Ultimati i lavori di pulizia e di restituzione al decoro dell’area, il campo è già operativo.

PREZZI POPOLARI e TESSERA FEDELTÀ. Giocare da noi costa davvero poco: 45 € l’ora ore notturne e/o con necessità di illuminazione,

SOLO 35 € l’ora nelle ore in cui non è necessario accendere l’illuminazione artificiale.

MA I VANTAGGI NON FINISCONO QUI. Siete sempre il solito gruppetto a fare la classica partitella tra amici? Ritira la tessera fedeltà e dai il nome al tuo gruppo. Gioca da noi 10 partite e, ad ogni partita, fatti mettere il timbro sulla tessera: UNDICESIMA È GRATIS!

Inoltre Profili e tariffari personalizzati con ulteriori sconti per le squadre che partecipano ai campionati organizzati dagli Enti di Promozione Sportiva (AICS, UISP, ACSI, CSI, ENDAS etc) e volessero scegliere il nostro campo come sede delle partite in casa. Info e prenotazioni Alvaro 3280379358, Il Calcetto ora è pronto, il prossimo step sarà quello di attrezzare l’area circostante, intanto ripulita e riportata al decoro, per renderla fruibile al quartiere e alla città per iniziative, eventi, raduni etc.

PISA – Anno 2020: torna il campionato di calcio a 5 delle Misericordie della Toscana con la sua 6^ edizione, organizzata come di consueto dal Comitato Regionale del Centro Sportivo Italiano e dalla Federazione Regionale delle Misericordie della Toscana.

La partecipazione delle Misericordie al torneo  è cresciuta di anno in anno, coinvolgendo un numero sempre maggiore di giovani volontari che vivono, giocando, una ulteriore opportunità di aggregazione.

La competizione inizierà il 25 febbraio ed è riservata alla categoria Open maschile. Potranno scendere in campo i volontari  rappresentanti delle varie Arciconfraternite della regione Toscana nati nel 2004 e negli anni precedenti, senza limite di età. Il torneo consisterà di due fasi, una territoriale, con i gironi eliminatori, ed una regionale; solo alla chiusura delle iscrizioni, in base al numero dei calciatori partecipanti,  il comitato organizzatore potrà enunciare lo svolgimento del torneo stesso. Il termine delle iscrizioni è fissato per il 10 febbraio pv: quindi entro e non oltre tale data le schede d’iscrizione dovranno essere inviate a toscana.segreteria@csi-net.it .

Ogni squadra partecipante sceglierà autonomamente il proprio campo di gioco per le gare casalinghe. Possono partecipare tutte le Misericordie della Toscana; quelle interessate troveranno volantino e scheda iscrizione anche sul sito CSI Pisa www.csipisa.it .

Per ulteriori chiarimenti i referenti sono Monica Salvini del  CSI 3667579831 e Mattia Spinelli per le Misericordie 3493761023. Per ulteriori info rivolgersi alla segreteria regionale del CSI tel. 0574464883 e-mail toscana.segreteria@csi-net.it .

PISA – Il Cus Pisa si laurea campione d’Italia di hockey femminile. Le cussine hanno trionfato nel campionato indoor under 21 confermando il titolo vinto lo scorso anno.

Le ragazze del Cherubino hanno ottenuto lo scudetto, il primo del 2020 assegnato dalla Federazione italiana hockey (Fih), al termine delle fasi finali della competizione, ospitate sabato 11 e domenica 12 gennaio negli impianti sportivi del Centro universitario sportivo pisano, superando nella finalissima il Cus Padova. Le padroni di casa hanno battuto agli shoot out per 5-4 la formazione veneta al termine di un’avvincente gara che ha consegnato il sesto titolo nazionale alla formazione pisana, il secondo consecutivo dopo quello vinto lo scorso anno tra le mura amiche degli impianti sportivi di via Chiarugi. Alla competizione hanno partecipato sei squadre provenienti da tutta Italia (Cus Pisa, Ashp Città del Tricolore, Hc Riva, Cus Padova, Us Moncalvese e Hp Valchisone) schierando in totale un centinaio di atlete che, davanti ad un folto pubblico, si sono sfidate in dieci incontri totali. Le cussine sono approdate in finale superando nella prima parte della competizione l’Ashp Città del Tricolore per 5-1 (reti di Puglisi, Menconi, Leonildi e doppietta di Rovini) e l’Hc Riva per 5-3 (reti di Costanzo, Leonildi, Ciucci e doppietta di Piccinocchi). In semifinale, le gialloblù allenate da Martina Chirico si sono presentate al cospetto della Us Moncalvese con la convinzione di poter replicare i successi ottenuti nella prima fase del torneo. Grinta e determinazione hanno permesso alle cussine di recuperare, grazie alla rete di Menconi, lo svantaggio iniziale e di superare per 3-2 la formazione della provincia di Asti agli shoot out. In finale, il Cus Pisa non ha tradito le attese, superando la concorrenza del Cus Padova al termine di una sfida molto equilibrata. È l’azzurra Sara Puglisi, al termine del secondo quarto, a sbloccare la partita valida per il podio più alto, mentre è Margherita Rovini a portare in vantaggio le cussine all’inizio dell’ultimo tempo dopo il momentaneo pareggio delle venete che, a cinque minuti dal fischio finale, riescono a riportarsi in partita. Decisivi gli shoot out, in cui le cussine riescono a prevalere per concentrazione e precisione ottenendo il sesto titolo tricolore. Terzo posto per l’Hc Riva che ha battuto per 3-2 l’Us Moncalvese nella finale per il terzo e quarto posto. «Siamo la squadra che ha più lottato durante queste finali – il commento dell’allenatore Martina Chirico -. I nostri avversari si sono dimostrati molto validi, ma alla fine siamo riusciti a prevalere con un ottimo lavoro di gruppo grazie anche all’esperienza che le nostre atlete hanno maturato in prima squadra». Le atlete del Cus Pisa Sara Puglisi e Clara Cusimano sono state premiate rispettivamente come miglior giocatrice e miglior portiere della competizione.

Questa la formazione campione d’Italia: Clara Cusimano, Sara Puglisi, Margherita Rovini, Claudia Ciucci, Ottavia Menconi, Federica Costanzo, Greta Bigongiari, Valeria Ciucci, Carolina Leonildi, Letizia Foggi, Nina Corradini, Sara Cherubini, Chiara Trafeli, Matilde Piccinocchi. Allenatore: Martina Chirico.

PISA – Una gara da record nella dieci chilometri di Valencia, in Spagna dove l’azzurro Daniele Meucci firma il nuovo primato italiano su strada in 28:08, due secondi in meno della migliore prestazione nazionale di 28:10 realizzata da Stefano Baldini il 17 agosto 2002 ad Arco, con la quattordicesima posizione al traguardo.

Un crono che il pisano dell’Esercito aveva già avvicinato correndo due volte in 28:19, a New York il 10 maggio del 2014 pochi mesi prima di vincere il titolo europeo di maratona a Zurigo e anche lo scorso 25 maggio ad Arezzo.

Nel 2019, alla fine di ottobre, il 34enne ingegnere ha completato la 42,195 km di Francoforte in 2h10:52, a soli sette secondi dal personale e in linea con lo standard d’iscrizione per le Olimpiadi di Tokyo, dopo il ritiro ai Mondiali di Doha.

Attualmente è allenato da Luciano Di Pardo, in collaborazione con la compagna Giada Bertucci. Tra qualche giorno inizierà un periodo di preparazione in quota a Iten, in Kenya, dal 20 gennaio fino a metà febbraio, dove poi tornerà nel mese di marzo, in vista di una maratona primaverile.

Questi i parziali di Meucci a ogni chilometro: 2:50, 5:37, 8:23, 11:13, 14:04 (5 km), 16:54, 19:48, 22:35, 25:26, 28:08. Chiude invece al 47° posto l’abruzzese Daniele D’Onofrio (Fiamme Oro) con il personal best di 29:41.

A Valencia arrivano due nuovi primati del mondo. Il keniano Rhonex Kipruto demolisce il limite sulla distanza con 26:24 e migliora di quattordici secondi il 26:38 stabilito dall’ugandese Joshua Cheptegei un mese e mezzo fa, il 1° dicembre 2019 nella città spagnola.

PONSACCO – “Da ora in poi non possiamo più sbagliare: da qui alla fine saranno sedici finali e la prima è domani pomeriggio contro il Pomezia, una gara assolutamente da vincere”.

Non importa se negli ultimi due mesi il Ponsacco ha raccolto la miseria di un punto, scivolando al penultimo posto in classifica, l’allenatore rossoblù Luigi Pagliuca suona comunque la carica perché, classifica alla mano, tutto è ancora possibile: “A Montevarchi abbiamo buttato via la partita commettendo alcune ingenuità grossolane e arrendendosi alle prime difficoltà, una cosa che non deve più accadere – ha tuonato l’allenatore del Ponsacco nella consueta conferenza stampa della vigilia -: voglio rivedere lo stesso atteggiamento delle prime giornate, quello di una squadra che va a giocarsela a viso aperto contro tutte e senza timori reverenziali”.

La sfida di domani con il Pomezia, d’altronde, è un vero e proprio scontro diretto in chiave salvezza con la compagine laziale, invischiata in piena zona play-out e che precede i rossoblù di appena tre lunghezze. Non ci saranno gli infortunati Alesso e Reymond. Per il resto Pagliuca avrà tutti gli effettivi a disposizione. Incluso Mattia Pretato, giovane difensore classe 2002 arrivato in settimana in prestito dal Pontedera.

“Qualche altro innesto potrebbe arrivare la settimana prossima – ha aggiunto il diesse Jacopo Bartocci -: abbiamo già contatti ben avviati ma per chiudere è necessario che prima si sistemino alcune questioni societarie”.

Il riferimento è all’accordo con l’amministrazione comunale per la gestione degli impianti sportivi e alla trattativa per la cessione di Tehe. Anche su queste due partite la svolta dovrebbe arrivare in settimana: “Per quanto riguarda la prima abbiamo risolto il nodo della polizza fideiussoria e, dunque, penso che nei prossimi giorni possa arrivare la fumata bianca, mentre per la cessione di Tehe abbiamo un appuntamento nella giornata di lunedì da cui attendiamo buone notizie”,

PISA L’undicesima edizione della 151 Miglia-Trofeo Cetilar inizia ad entrare nel vivo, con due importanti step in programma la prossima settimana: la data da segnare sul calendario è mercoledì 15 gennaio, alle ore 15, quando sul sito della regata sarà disponibile il nuovo Bando di Regata e contestualmente si apriranno le iscrizioni.


Un momento chiave di un intenso percorso di avvicinamento alla partenza vera e propria della 151 Miglia-Trofeo Cetilar – in programma il 30 maggio 2020 al largo tra Livorno e Marina di Pisa, con rotta Giraglia-isola d’Elba-Formiche di Grosseto e arrivo Punta Ala – che negli ultimi anni si è trasformato in una vera e propria corsa all’iscrizione, per assicurarsi un posto in quella che è diventata la regata offshore più attesa del Mediterraneo. 


L’anno scorso infatti furono ben 250 gli iscritti (220 poi gli scafi effettivi alla partenza), numeri clamorosi che spinsero il Comitato Organizzatore a stabilire un tetto massimo di iscrizioni per questioni di sicurezza, soprattutto nella gestione degli ormeggi prima del via tra il Porto di Livorno e il Porto di Pisa

La Regata, organizzata da un Comitato formato da Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, Yacht Club Punta Ala e Yacht Club Livorno, con la collaborazione del Porto di Pisa, del Marina di Punta Ala e del partner PharmaNutra S.p.A. con il suo brand Cetilar®, anche quest’anno sarà una delle tappe del Campionato Italiano Offshore della FIV, del Mediterranean Maxi Offshore Challenge, il circuito di regate riservato ai Maxi Yachts, e del Trofeo Arcipelago Toscano.

Ma le notizie relative alla 151 Miglia 2020 non finiscono qui. Nelle prossime settimane saranno infatti svelati gli appuntamenti in programma nel week end precedente la partenza (22-24 maggio), con parecchie novità in arrivo, mentre tra la fine di febbraio e i primi di marzo sarà pubblicata e distribuita la rivista ufficiale della regata, realizzata secondo il concept “151 Points of You”, claim di un’edizione che promette spettacolo.

CALAMBRONE – Alla Fondazione Stella Maris l’attività sportiva sta diventando un pilastro importante per la riabilitazione e l’inclusione sociale dei ragazzi e delle ragazze.

Dopo le numerose partecipazioni ai  tornei estivi, con l’inverno gli sportivi delle sedi di San Miniato e Montalto ripartono per la montagna. Sabato 11 gennaio per il secondo anno consecutivo il Gruppo Sportivo SoleAlto della Fondazione Stella Maris partirà per Andalo con il suo gruppo di atleti e tifosi, tutti provenienti del presidio riabilitativo di Montalto insieme a un piccolo gruppo di ospiti di Casa Verde.

In tutto saranno 20 i pazienti accompagnati da circa 10 operatori tra terapisti occupazionali OSS infermieri, il medico psichiatra, un  educatore e dai due direttori dei due presidi, la dr.ssa Graziella Bertini (Montalto) e la dr.ssa Michela Franceschini (San Miniato).

Parteciperanno anche due familiari che per la seconda volta potranno trascorrere una vacanza in un contesto protetto con il proprio figlio

L’Anpis (Associazione nazionale polisportiva per l’inclusione sociale) é la promotrice di questo importante evento che si protrarrà fino al 17 gennaio, sostenuta dal Comune di Andalo che coinvolge ormai da tanti anni circa 300 pazienti da tutta Italia. Si tratta infatti del torneo nazionale di volley e neve con la possibilità per tutti di sciare. “O quantomeno di provare a salire sugli sci – spiega la dr.ssa Bertini che  anche vicepresidente nazionale ANPIS – accompagnati dai maestri che ormai hanno imparato come rassicurare i nostri fragili ragazzi”..

Le serate in albergo presso l’hotel Andalo presentano un programma di musica, balli, karaoke e tanta voglia di stare insieme bene. 

Nella foto sopra uno scatto ad alcuni atleti del GS SoleAlto con la drssa Graziella Bertini

PISA – Il Genova 80 si è aggiudicato la diciannovesima edizione de “La befana sotto la Torre”, il classico torneo di hockey giovanile organizzato dal Cus Pisa in memoria dell’hockeista cussino Stefano Messerini.

Sette squadre provenienti da tutta Italia ed oltre 110 atleti hanno animato lo scorso weekend gli impianti sportivi del Centro universitario sportivo pisano per quello diventato negli anni il principale appuntamento di inizio anno di hockey indoor giovanile. Alla competizione, patrocinata dal Comune di Pisa e dalla Federazione italiana hockey (Fih) e realizzata con il sostegno della famiglia Messerini, il contributo di Forti Holding, Devitalia e Herbalife e l’impiego di oltre sessanta volontari, hanno partecipato formazioni di quattro categorie: under 8, under 10, under 12 e under 14.

Sul parquet degli impianti sportivi di via Chiarugi si sono sfidati in oltre sessanta partite i giovani atleti di Cus Pisa, Genova 80, Hc Savona, Hc Potenza Picena, Hc Riva del Garda, Hc Bondeno e Pistoia. Genova si è aggiudicata il torneo under 14 battendo in finale il Cus Pisa (terzo posto per Hc Savona), mentre l’Hc Savona ha trionfato nel torneo under 12 superando in finale l’Hc Bondeno (medaglia di bronzo per l’Hc Potenza Picena). L’Hc Potenza Picena e l’Hc Riva del Garda si sono invece aggiudicate rispettivamente il torneo under 10 (Hc Riva del Garda seconda classificata) e il torneo under 8 (secondo posto per l’Hc Bondeno). Un numeroso e festoso pubblico (oltre cento gli accompagnatori) ha assistito alla tre giorni di hockey inaugurata venerdì scorso e conclusa domenica con la cerimonia di premiazione alla quale hanno partecipato anche il sindaco Michele Conti, l’assessore Raffaele Latrofa e la consigliera comunale Giulia Gambini che ha premiato il più piccolo atleta del torneo: Nicolò Tassi, classe 2013, giocatore del Bondeno.

«Sono stati tre intensi giorni di sport e socialità – sottolinea Claudio Lazzeri del comitato organizzatore – e voglio ringraziare le decine di genitori che ci hanno aiutato nella logistica di questa grande manifestazione che senza di loro non sarebbe possibile immaginare».

«Terminato il torneo di Befana – conclude Giulio Messerini, fratello dell’atleta a cui il torneo è dedicato – è tempo di pensare ai prossimi appuntamenti a cominciare dalle finali under 21 femminile che avremo il privilegio di ospitare presso gli impianti di via Chiarugi il prossimo fine settimana».

PISA – Sono sei le corse in programma con inizio alle 14 domenica 5 gennaio all’Ippodromo di San Rossore a Pisa che vedrà l’arrivo anticipato della Befana con la distribuzione delle calze ai bambini alle ore 15.40 (tagliandi da ritirare all’ingresso).

Il premio Havresac II è un handicap per i 4 anni e oltre sui 1.500 metri. Corsa molto equilibrata nella quale Baffonero può tornare al successo. L’opposizione è agguerrita e capeggiata da Mernicco e Anacleto con Yakima pronta a inserirsi.

Il premio Ortis, maiden per i 3 anni sui 2.000 metri, Kardamena dopo il buon esordio romano può far sua la posta. Non male il debutto italiano di Charles Street con Gavila e la coppia della scuderia Effevi, formata da Simple Way e Winter Party, possibili protagonisti.

I GR e le Amazzoni hanno a disposizione il premio Giorgio Remmert, handicap sui 1.500 metri. Corsa affollata con ben 15 partenti nella quale Motivetto può tornare al successo. Dovrà vedersela con Pakistana, già vincitrice sulla pista, e Time Sky. Da non sottovalutare l’ospite romana Miss Bombay (ben montata) e Kainecamacho.

A chiudere la giornata il premio Mider, handicap per i 4 anni sui 2.000 metri, scelto come TRIS – QUARTE’ – QUINTE’ del giorno.

La base potrebbe essere quel Sopran Platone in serie positiva sulla pista. Le insidie maggiori sono quelle di Dolcebene, Dashing Knight e Nabeeha. Attenzione a Resembling, vincitrice a grossa quota pochi giorni fa, e l’ospite sardo Temugin.

E inoltre

DEGUSTAZIONE con i dolcetti dell’Epifania

BATTESIMO DELLA SELLA con L’Oliveto Pony Games

IPPOLANDIA: arriva la Befana con le calze

ATTRAZIONI DA LUNA PARK al parco giochi

DIETRO LE QUINTE la visita guidata gratuita si svolgerà alle 14.45