“Cavalieri 2018”: altri due arresti per spaccio di droga a Pisa

PISA – Continuano i blitz della Polizia di Pisa contro lo spaccio. Altri due pusher sono finiti in manette nell’ambito dell’operazione ‘Cavalieri 2018‘.

Un trentenne di origini tunisine è stato raggiunto da un’ordinanza di misura cautelare perché, nonostante il divieto di dimora a Pisa, lo spacciatore è stato notato nei pressi della stazione pisana. L’uomo è stato portato alla Casa Circondariale Don Bosco dagli stessi agenti che lo avevano arrestato la prima volta e che stanno incessantemente controllando le varie zone della città per verificare che le 23 persone destinatarie della misura del divieto di dimora lo stiano effettivamente rispettando.

In manette anche uno dei quattro uomini scappati da Pisa prima dell’esecuzione degli arresti nel finale del 2018. Si tratta di un altro trentenne di origini senegalesi, fuggito al sud: è stato infatti ritrovato e arrestato nella piana di Gioia Tauro in Calabria, nella baraccopoli di San Ferdinando. Adesso si trova in carcere a Reggio Calabria ed è in attesa della udienza di convalida per i reati commessi e contestati a Pisa nell’ambito della stessa operazione che ha visto l’impiego degli operatori della Polizia di Stato sotto copertura.

By