CdM Scherma Paralimpica a Pisa: nessuna medaglia per gli azzurri in pedana

PISA – La seconda giornata della Tappa italiana della Coppa del Mondo di scherma paralimpica che si è svolta venerdì al PalaCus di via Chiarugi a Pisa non è stata foriera di medaglie per gli atleti azzurri, dopo il bronzo conquistato da Edoardo Giordan nella Sciabola maschile (Cat. A) ieri nella giornata inaugurale.

di Giovanni Manenti

GUARDA UNO STRALCIO DELLA FINALE DI FIORETTO MASCHILE

Al contrario, chi ha arricchito il proprio medagliere è stata la Polonia, che si è aggiudicata ben due delle quattro prove in programma facendo sua sia la Finale della Sciabola femminile (Cat. A), in cui Kinga DROZDZ ha sconfitto 15-11 l’ungherese Eva Andrea HAJNASI, che quella della Spada Maschile (Cat. B), dove a prevalere è stato Kamil RZASA, che ha battuto 11-9 il francese di colore Marc Andrè CRATERE, quest’ultimo unico schermitore dell’Europa occidentale ad aver raggiunto una finale.

La Sciabola femminile (Cat. B) ha visto prevalere la georgiana Irina KHETSURIAN, che ha avuto la meglio per 15-12 nell’assalto conclusivo sulla cinese AO Lanzhu, Cina che ha viceversa fatto cappotto nella prova di Fioretto maschile (Cat. A), portando ben tre suoi rappresentanti in Semifinale, con la sfida decisiva tra ZHONG Sai Chen e SUN Gang a vedere il primo prevalere nettamente per 15-7.

Proprio la gara di fioretto maschile (Cat. A) è quella dove gli azzurri si sono meglio comportati, con Emanuele Lambertini e Matteo Betti a raggiungere gli ottavi di Finale, dove Betti si è fatto sorprendere 14-15 dal russo Fedyaev sprecando un vantaggio di 11-9, mentre Lambertini, superato l’ostacolo cinese, si è arreso nettamente ai Quarti, sconfitto 15-9 dall’altro russo Nagaev.

By