C’è ancora bellezza: Underwater Dance, di Laudin

I corpi sono qualcosa di incredibile, la nostra società ci ha abituato a considerarli solo come oggetti da esibire o nascondere, a seconda dei parametri con cui secolo dopo secolo vengono giudicati, ma la bellezza di un corpo libero di esprimersi è qualcosa che supera ogni commercializzazione, qualcosa che per un attimo ci aiuta a dimenticare chi dovremmo essere e a ricordare chi siamo realmente, creature libere. E’ questo il principio di base del progetto fotografico di Dmitry Laudin, un insieme di scatti al tempo stesso poetici e liberatori, simbolo della nostra intrinseca capacità di librarci sopra ogni vincolo

(di Massimiliano Gatti)

You may also like

By