C’è molta Toscana al Salone Nautico di Genova

PISA – C’è molta Toscana al Salone della Nautica di Genova. Tra le novità un minisommergibile per ispezionare i fondali e il piccolo robot che pulisce gli scafi anche sott’acqua.

Il sistema di propulsione senza eliche e due prototipi, il sistema visivo di supporto alle operazioni di ormeggio e quello per la conversione dell’energia del moto ondoso. Tessuti e pannelli hi-tech (capaci di schermare odori, onde elettromagnetiche, virus, batteri e rumori) e precisissimi sistemi di localizzazione delle imbarcazioni. Si tratta di invenzioni ad altissima tecnologia che non sono ancora state applicate al settore nautico o si trovano ancora nella fase di prototipo che arrivano da piccole e medie aziende di Pisa, Siena, Lucca, Firenze e Prato, ma anche di altre città italiane che grazie all’accordo tra Quinn, Ucina e Cdi Manager, metteranno in mostra i loro prodotti giovedì prossimo.

Una foto del Salone Nautico di Genova (tratta da deluxeblog.it)

L’iniziativa, realizzata anche con il contributo della Camera di Commercio di Pisa, consentirà alle imprese di realizzare una vetrina nell’appuntamento nautico più importante dell’anno per proporre le proprie soluzioni tenologiche all’avanguardia. “L’evento – spiega Marco Bernardini, direttore di Quinn – è stato preceduto da una fase di scouting e selezione di soluzioni tecnologiche proposte da circa 300 imprese: ne abbiamo scelte poco più di 60 che hanno mostrato di avere il migliore tasso di innovazione, maturità tecnologica e possibile applicazione al settore nautico”.

By