Celebrata la Festa della Repubblica a Pisa

PISA – Celebrata Sabato 2 giugno in Piazza dei Cavalieri la celebrazione del 72esimo Anniversario della Repubblica Italiana, alla presenza delle massime autorità civili e militari.

di Giovanni Manenti 

Le foto della celebrazione in Piazza Cavalieri

Il tutto ha avuto inizio con la cerimonia dell’Alzabandiera alla presenza del Prefetto Dr.ssa Angela Pagliuca e del Comandante della 46.ma Aerobrigrata Iadicicco, al termine della quale il Prefetto ha letto il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, rivolgendo poi un suo personale saluto ai presenti, in un ottica di quelle che saranno le celebrazioni che tengono conto del passato – con la consegna di benemerenze al merito di coloro che dettero la vita durante la Seconda Guerra Mondiale – del presente, avendo riferimento alle Forze Armate e dell’ordine che tutelano la sicurezza nazionale quotidianamente, avendo poi uno sguardo al futuro rivolgendosi ai giovani ed, in particolare, agli studenti delle Scuole Medie Superiori che hanno partecipato al progetto “Cultura Costituzionale”, in relazione al quale ricevono i relativi riconoscimenti.

Le foto delle persone insignite

Ha quindi preso la parola il Sindaco Marco Filippeschi, il quale ha ricordato la genesi della Repubblica Italiana, nata grazie al Referendum al quale parteciparono per la prima volta anche le donne e che rappresenta la più importante svolta per la Storia del Paese per poi proiettarsi nel presente attraverso una rivisitazione di questi oltre 70 anni di pace che l’Europa ha conosciuto e che deve essere consolidata e mantenuta attraverso l’impegno di tutti in un momento e contesto mondiale in cui la Democrazia rischia di essere messa in discussione.

La cerimonia è quindi proseguita con la consegna di attestati ad imprenditori e rappresentanti delle Forze Militari e dell’Ordine che si sono distinti nelle rispettive attività, nonché di medaglie alla memoria ai due personaggi – Giancarlo Taddei ed Ezio Molinari – che hanno sacrificato la propria vita durante il secondo conflitto mondiale.

Ha infine preso la parola il Prof. Giacomo Tizzanini, Provveditore agli studi di Pisa, il quale ha descritto la buona riuscita del progetto inserito nel programma scolastico, denominato “Laboratorio di Cultura Costituzionale” che ha coinvolto le quarte classi delle Scuole Medie Superiori della Provincia di Pisa nella produzione di lavori a tema, alcune delle quali sono state successivamente premiate.

Il Prefetto ha evidenziato fortemente come la Festa del 2 Giugno non deve essere un passaggio burocratico ma partecipazione convinta alla nostra Carta Costituzionale cioè ai valori di libertà, democrazia e solidarietà richiamati dalla lettera che il Presidente della Repubblica ha indirizzato ai Prefetti.

Nel richiamare l’attenzione sulla presenza di giovani studenti in Piazza dei Cavalieri, il Prefetto ha evidenziato come i ragazzi costituiscano il futuro del nostro Paese, sottolineando loro stessi l’importanza del dialogo, della tolleranza e della giustizia per costruire un mondo di pace.

La cerimonia si è conclusa sulle note dell’Inno dell’Europa.

Prefettura di Pisa Ufficio Territoriale del Governo

Elenco degli insigniti OMRI e dei premiati con la medaglia al Merito Civile e con la Medaglia d’Onore.

Ufficiale dell’Ordine Al Merito della Repubblica Italiana al sig. Agostino Matteo LANDI, ha ricoperto la carica di consigliere comunale del Comune di Vagli di Sotto (LU) dal 1979 al 1995 e di Sindaco del Comune di Vagli di Sotto (LU) dal 1995 al 2004

Cavaliere dell’Ordine Al Merito della Repubblica Italiana sig. Anchise SOCCI, per la brillante carriera professionale e la lungimiranza nella propria attività che ne hanno fatto uno fra i migliori Imprenditori della Valdera nel settore del mobile e dell’artigianato di pregio

Cavaliere dell’Ordine Al Merito della Repubblica Italiana ing. Emilio CIMINI, Funzionario Tecnico Specialista attualmente presso il CISAM di Pisa, per la lunga esperienza, competenza e continua ricerca maturata nel settore scientifico;

Cavaliere dell’Ordine Al Merito della Repubblica Italiana sig. Carlo FULCERI Sottufficiale della Marina in servizio presso l’Accademia Navale di Livorno per essersi sempre distinto per il contributo fornito nello svolgimento di importanti funzioni attribuite.

Cavaliere dell’Ordine Al Merito della Repubblica Italiana sig. Valerio RUZZETTU, Luogotenente dell’Arma dei Carabinieri, Comandante della Stazione Carabinieri di Pomarance, per il lungo impegno profuso nella sua attività lavorativa sempre a tutela della sicurezza e della legalità.

Cavaliere dell’Ordine Al Merito della Repubblica Italiana sig. Nicolò Biagio STELLA, Luogotenente dell’Arma dei Carabinieri, Comandante della Stazione Carabinieri di Pontedera, nel corso della lunga carriera militare si è distinto per la professionalità, la serietà e la dedizione con cui ha sempre assolto ai propri incarichi.

Medaglia d’Argento al Merito Civile al sig. Giancarlo TADDEI
“Comandante di un distaccamento partigiano, mentre disarmato, per evitare rappresaglie alla popolazione in caso di cattura, stava effettuando un’azione esplorativa del territorio, cadeva in un’imboscata tesa da una pattuglia di S.S. e veniva barbaramente trucidato, immolando la giovane vita ai più alti ideali di democrazia e di libertà”

Medaglia d’onore alla memoria di cittadini deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra al Sig. Ezio MOLINARI “ quale internato nel lager di Amburgo”

By