Centinaia di persone per l’ultimo saluto ad Alessandro Donati

PISA – Questo pomeriggio  c’è  stato l’ultimo saluto ad Alessandro Donati, il ragazzo scomparso domenica sulla A12 all’uscita della FI-PI-LI di Viareggio. Molta gente all’interno della Chiesa della Misericordia di Via Pietrasantina a Pisa.

Centinaia di amici, rappresentanti del mondo sportivo e in particolare del basket pisano. Alessandro era infatti conosciuto per la sua attività di cestista. Dietro alla bara i genitori. Il padre che era alla guida della Bmw la sera dell’incidente, portava un busto. Tutti erano sotto choc. A celebrare la cerimonia Don Tiziano, parroco di San Biagio, la frazione in cui Alessandro abitava. Sul feretro c’era una foto del giovane. Il corpo di Alessandro è stato tumulato nel cimitero pisano. Nella tarda mattinata era arrivata anche la lettera di cordoglio del Sindaco di Pisa Marco Filippeschi. “L’intera città è sgomenta per l’atroce incidente che ha messo fine alla vita del giovane Alessandro, amato e apprezzato per l’impegno sportivo e la generosità. A genitori, al fratello e alla fidanzata, un grande e affettuoso abbraccio: vi sono vicino, insieme a tutta la Giunta comunale e, ne sono certo, a tutti i cittadini pisani”.

Alla Ies Sport, la squadra di basket di Alessandro, è rivolto il secondo pensiero del Sindaco della nostra città: «Se ne va uno dei vostri atleti migliori – ha detto – un ragazzo che si era dedicato al basket con passione e che è ricordato da tutti come un giovane capace e generoso, molto legato alla squadra di cui faceva parte e alfiere dei valori più profondi dello sport».

 

By