Cento anni del Coni: Pisa e le sue piazze si trasformano in una palestra a cielo aperto

PISA – Dalla Stazione Leopolda fino a Piazza Santa Caterina passando per Corso Italia, le Logge di Banchi e Largo Ciro Menotti ma anche dalle piazze Vittorio Emanuele II, del Carmine, della Pera e XX Settembre. Oltre, ovviamente, al coinvolgimento dei lungarni Pacinotti, Gambacorti, Galilei e Mediceo.

Per un giorno e una notte, sabato 31 maggio, il centro storico di Pisa si trasformerà in una vera e propria palestra a cielo aperto con giovani e meno giovani che avranno la possibilità di cimentarsi nelle più svariate discipline e anche di fare shopping dopo cena nei negozi di Confcommercio e Confesercenti che hanno aderito alla “Notte Bianca dello Sport” e che, quindi, saranno aperti anche in orario serale. Tutto questo e molto altro ancora è “Sport-U”, la manifestazione voluta da Coni e amministrazione comunale per sensibilizzare alla pratica sportiva e festeggiare il secolo di vita del Comitato olimpico che, proprio nel territorio comunale, ha uno delle sue strutture d’eccellenza, il Centro tecnico federale di Tirrenia, fondato alla fine degli anni ’60 e che oggi ospita una media di 35mila atleti l’anno, inclusi le accademie con i migliori talenti delle federazioni di tennis, rugby e baseball e softball, e dà lavoro a quasi cento persone fra tecnici e istruttori, impiegati, addetti alla ristorazione e al servizio di guardiania e tecnici impegnati nella manutenzione dei campi e degli altri impianti sportivi.

«Sarà un appuntamento importante che dà lustro a tutto il movimento sportivo pisano e ad una città all’avanguardia a livello regionale e nazionale per quanto riguarda l’attenzione agli stili di vita e all’attività motoria: la nostra, infatti, è la città di “Pisa, città che cammina”, il progetto finalizzato ad incentivare l’attività motoria nel tessuto urbano, entro cui si colloca a pieno titolo pure l’iniziativa di sabato prossimo in cui festeggeremo pure i 100 anni del Coni» hanno sottolineato il Delegato provinciale del Coni Giuliano Pizzanelli e l’Assessore comunale allo Sport Salvatore Sanzo che sabato “vestirà” di nuovo i panni di olimpionico di scherma, per fare da testimonial all’iniziativa insieme all’ex campionessa di pallavolo Maurizia Cacciatori.

La pista d’atletica sarà in Corso Italia dove, dalle 18 alle 21, tutti gli appassionati potranno cimentarsi sulla distanza dei 40 metri piani dove. Per minitennis, hockey a rotelle, simulatori di guida, real bike, ping pong e ginnastica a corpo libero, invece, appuntamento sotto le Logge di Banchi (dalle 15.30 alle 19.30); il biliardino, invece, sarà in Piazza del Carmine (dalle 16 alle 22) e la zumba in Piazza Vittorio (dalle 21.30 alle 24). Gli sport di squadra (pallacanestro, pallavolo e minicalcio) e i percorsi motori e l’intrattenimento per i più piccoli, sono in Piazza Gambacorti (dalle 16 alle 20) e lo spazio dedicato alle due ruote a pedali – “Bicincittà” e footbike – e la partenza dei percorsi di orientering sono in Piazza XX Settembre dalle 10 alle 24.

Coinvolto, ovviamente, anche l’Arno, con la possibilità di pagaiare o remare nelle acque del fiume cittadino sulle “barche scuola” messe a disposizione dalle società sportive cittadine (dalle 16 alle 19) e il Ponte di Mezzo, dove saranno posizionati simulatori ergometri ed effettuati giochi propedeutici al nuoto (dalle 16 alle 19). Piazza Garibaldi, invece, sarà principalmente lo spazio per gli sport da combattimento ed arti marziali quali lotta, pugilato, scherma (che, comunque, potrà essere praticata anche nelle piazze Gambacorti e XX Settembre e in Borgo Largo), aikido, karate e judo (dalle 16 alle 23). E Largo Ciro Menotti quello del pattinaggio artistico a rotelle e della scherma medievale (dalle 16 alle 21.30). Il rugby, invece, sarà in Borgo Largo (dalle 16 alle 21.30) e il football americano in Lungarno Mediceo (dalle 16 alle 20), mentre sui lungofiume Pacinotti e Gambacorti (dalle 16 alle 20) si potrà giocare, rispettivamente, a volley e basket. E Piazza Santa Caterina (dalle 16 alle 21) si trasformerà in un mini campo scuola, con possibilità di praticare corsa, salti e lanci di quasi tutti i generi, ma anche bocce e petanque, tiro con l’arco, e percorsi pluridisciplinari per i più piccoli. Infine in via Garofani, gli sport della mente, ossia giochi da tavolo per tutte le età (dalle 16 alle 20).

Particolare l’apertura della giornata. Si comincerà, infatti, alle 9.30 alla Stazione Leopolda con una serie di esibizioni e prove dedicate allo sport per diversamente abili (baseball, judo, scherma, show down, tiro con l’arco e torball). E si proseguirà sotto le Logge di Banchi, con “Sport e Salute s’incontrano”, uno vero e proprio spazio di riflessione e confronto promosso da Comune e Società della Salute in collaborazione con il Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Università di Pisa” con dibattiti e approfondimenti che andranno avanti per tutta la giornata «e che – come ha spiegato il direttore della SdS Giuseppe Cecchi – s’inserisce a piento titolo in “Pisa, città che cammina”, un progetto che sta facendo scuola a livello nazionale per la sua capacità d’incentivare e promuovere l’attività fisica in contesti urbani». Poi la celebrazione conclusiva, con le sfilate degli atleti che arriveranno in Piazza XX Settembre dove, in serata, sarà tagliata la maxi-torta con cento candeline per festeggiare il compleanno del Coni.

Per consentire lo svolgimento della manifestazione dalle 7 sarà chiuso al traffico Ponte di Mezzo e dalle 14 alle 22 anche i lungarni Mediceo, Galilei e Gambacorti e il tratto compreso fra via Santa Maria e Piazza Garibaldi del lungofiume Pacinotti.

20140528-094614.jpg

By