Cento anni della signora Santina, fuggita dalla Libia di Gheddafi

PISA – Il Comune di Pisa ha fatto gli auguri signora Santina Vergari nel giorno del suo 100esimo compleanno. La consigliera Laura Barsotti si è infatti recata a casa della festeggiata, omaggiandola di un tralcio di orchidee e di una pergamena con gli auguri del sindaco di Pisa, Michele Conti.

“La vita di Santina è stata piena di esperienze non facili, ma il suo sguardo ancora oggi deciso, fresco ed elegante, dall’abbigliamento alla cura delle mani che lei stessa dipinge, fanno capire quanto la volontà e la determinazione abbiano contribuito ad arrivare a questo importante traguardo”, dice la consigliera Barsotti.

Santina con la sua famiglia è vissuta a Tripoli, dove ha cresciuto e formato i suoi tre figli. Poi, nel 1970, fu una delle vittime delle decisioni del governo di Gheddafi che, dopo il colpo di Stato che lo portò al potere, di fatto cacciò gli italiani dalla Libia, costretti a lasciare lavoro e casa. Anche la famiglia di Santina tornò in Italia, portando con sé solo poche valige, senza fare mai più ritorno.

By