Centro di Medicina riabilitativa la casa del Pisa Sc per il prossimo triennio

PISA – Il Centro di Medicina Riabilitativa “Sport and Anatomy” dell’Università di Pisa sarà la struttura riabilitativa di riferimento per i tesserati del Pisa Sporting Club.

La collaborazione è stata sancita con la firma della relativa convenzione, avvenuta in Rettorato lunedì 5 novembre, alla presenza del prorettore per i Rapporti con gli enti del territorio, con delega alle attività sportive, Marco Gesi, che è anche direttore del Centro “Sport and Anatomy”, e del presidente del Pisa Sportig Club Giuseppe Corrado. Alla presentazione sono intervenuti il responsabile medico del Pisa dottor Giuseppe Lioci, e i calciatori Daniele Cardelli, Andrea D’Egidio e Stefano Gori.

Il Centro “Sport and Anatomy”, che per le sue attività si avvale di un gruppo di professionisti altamente specializzati, di metodiche riabilitative all’avanguardia, di programmi innovativi per garantire il miglior recupero funzionale nel minor tempo possibile attraverso percorsi personalizzati e di collaborazione con molti centri del territorio, fornirà a tutti i tesserati della Prima squadra assistenza fisioterapica per gli infortuni che necessitano di periodo medio-lungo di riabilitazione. Inoltre, attraverso accordi specifici contenuti nella convenzione, il Centro sarà a disposizione anche di tutti i tesserati non appartenenti alla prima squadra e dei dipendenti della stessa società.

Oltre a partecipare all’organizzazione di seminari e iniziative di natura sportiva e dare visibilità al Centro, il Pisa Sporting Club si impegna ad accogliere, con apposita convenzione, i tirocinanti dei master dell’Università di Pisa in Fisioterapia sportiva e in Teoria e tecniche nella preparazione atletica nel calcio. Il club applicherà inoltre ai dipendenti dell’Ateneo uno sconto del 25% sugli acquisti del proprio abbigliamento in vendita presso gli store ufficiali e delle promozioni ad hoc sul prezzo dei biglietti delle gare casalinghe.

La convenzione, che avrà durata triennale, prevede infine la possibilità di collaborazioni scientifiche, con la promozione di studi e ricerche in ambito sportivo e riabilitativo.

Loading Facebook Comments ...
By