Centro storico, dall’inizio di giugno via manifesti e volantini abusivi

PISA – Un’ora al giorno, un piccolo tratto per volta. Ma per l’inizio di giugno, “mese clou” dell’estate pisana, le superfici in pietra dell’asse Borgo Stretto-Corso Italia saranno liberate da volantini e manifesti abusivi.

L’intervento di rimozione è cominciato questa mattina (lunedi 5 maggio) intorno alle 6 quando una lancia a pressione di Avr, il global service per la pulizia stradale, ha preso di mira alcune delle superfici in pietra del loggiato di Borgo Stretto all’incrocio con via Dini più colpite dai “patiti” dell’attacchinaggio abusivo. L’intervento, infatti, consiste in un potente getto di acqua spruzzato contro volantini e manifesti affissi senza alcuna autorizzazione i muri delle due principali vie dello shopping cittadino e si svolge fra le sei e le sette del mattino, quando ancora tutti i negozi sono chiusi, per ridurre al minimo i disagi nei confronti degli esercizi commerciali e pubblici lungo le due strade.

Per adesso il trattamento di rimozione delle affissioni abusive sarà riservato solo alle superfici in pietra dato che, Pisamo e Ufficio Ambiente dell’amministrazione comunale, vogliono valutare con attenzione le conseguenze di questa modalità d’intervento anche sulle pareti intonacate. Nei prossimi giorni, dopo alcuni test mirati, sarà presa una decisione anche sulla soluzione più opportuna da adottare per intervenire su questo tipo di superfici.

20140505-181557.jpg

By