Cep, la farmacia comunale sarà ampliata. Riqualificazione degli ambulatori di Via Michelangelo

PISA – Sessanta metri quadrati in più a disposizione della farmacia comunale del Cep per aumentare spazi espositivi e migliorare il servizio alla clientela e la riqualificazione degli attuali ambulatori dei medici di base di via Michelangelo che diventeranno un vero e proprio presidio socio-sanitario a disposizione di tutto il quartiere.

Più che un’idea, è già un progetto in avanzato stato di realizzazione a cui stanno lavorando, a quattro mani, l’Assessore comunale al Bilancio Andrea Serfogli e il Presidente delle Farmacia Comunali Fabio Armani. Che comincerà a prendere forma giovedi pomeriggio in consiglio comunale, con l’approvazione della delibera che destina a Farmacie Comunali sia due fondi in Piazzale Donatello, attigui all’attuale negozio, per complessivi sessanta metri quadrati, che i locali di via Michelangelo che ospitano gli ambulatori di alcuni medici di base. La seconda tappa si concretizzerà entro l’inizio di settembre: in poco più di un mese, infatti, sia gli spazi destinati ad ospitare il presidio socio-sanitario che quelli nuovi della farmacia saranno completamente riqualificati a spese di Farmacie che nell’operazione investirà quasi 80mila euro.

«Quest’operazione – ha spiegato Serfogli – consentirà anche ai medici di base dell’ambulatorio del Cep, se lo vorranno, di continuare a svolgere la loro attività, apprezzata da tutti i cittadini del quartiere, nei locali di via Michelangelo in cui lavorano da anni, che saranno completamente riqualificati e che, a lavori finiti, diverranno un vero e proprio presidio socio-sanitario a disposizione del quartiere con anche un servizio di Cup per la prenotazione delle visite ospedaliere effettuabile, comunque, anche in tutte le sei farmacie comunali. Per i nuovi locali – ha proseguito l’assessore ai lavori pubblici – le Farmacie corrisponderanno al Comune un canone d’affitto calmierato in ragione soprattutto dei lavori previsti che miglioreranno sensibilmente le condizioni dei tre immobili mentre per l’utilizzo a scopi socio-sanitari dei locali di via Michelangelo sarà richiesto solo un contributo per il pagamento delle utenze».

«Con quest’intervento – ha aggiunto Armani – migliorerà anche la visibilità della nuova farmacia grazie ai due nuovi locali e avremo a disposizione nuovi spazi in cui esporre i prodotti per questo stiamo anche ad alcuni scaffali ad hoc per i prodotti scontati disponibili per i possessori della nostra “fidelity card” e un altro in cui posizionare tutte le novità».

La farmacia comunale del Cep, comunque, non è l’unica che, nelle prossime settimane, sarà rimessa a nuovo. Il mese di agosto, infatti, servirà anche per riqualificare la farmacia aperta ventiquattro al giorno di Porta Nuova (Via Niccolini, 6a): circa venti mila euro d’investimento che saranno utilizzati per dotare il negozio, molto frequentato da pisani e turisti, di due casse automatizzate per velocizzare i pagamenti e, quindi, rendere più breve l’attesa per i clienti.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Pisa

SOTTO ANDREA SERFOGLI

20130721-193548.jpg

By