Cep, situazione di degrado lungo L’argine dell’Arno. Le nostre foto

PISA – Sono ormai due mesi che un gruppo di cittadini del Comune di Pisa, residenti in Via Gentile da Fabriano, Via Aurelio Lomi e strade limitrofe hanno segnalato agli Uffici ambiente di Comune e Provincia, nonché e al Demanio Idrico di quest’ultima – non solo a voce ma anche raccogliendo centinaia di firme – la situazione di forte degrado in cui versa la zona di quartiere CEP in cui vivono.

20140630-182612.jpg

In particolare c’e’ da rlevare: l’erba alta sull’argine del Fiume Arno, sull’altro lato della strada – in prossimità dell’incrocio tra Via Da Fabriano e Via Lomi – dei “ruderi” di ciò che erano gli spogliatoi dei vecchi impianti sportivi dismessi per far posto al cantiere, fermo da tempo, per la costruzione di nuove case, i vicini cassonetti per la raccolta dei rifiuti solidi urbani, posti in prossimità del medesimo incrocio, che non vengono svuotati regolarmente.

20140630-182800.jpg

Il combinato disposto delle tre situazioni citate rende – già di per se – la zona insicura, malsana e maleodorante con la presenza di grossi tarponi attratti dal contesto. A distanza di due mesi, non solo niente è stato fatto, ma la situazione è vieppiù degradata in quanto, con l’arrivo dei primi caldi, la crescita della vegetazione incolta è esponenzialmente accelerata e – ai tarponi – si sono unite altre specie animali come zanzare a iosa, grossi insetti, biacchi, bisce,variopinti serpenti, ricci e quant’altro: insomma una vivace fauna, peccato che sia poco domestica e simpatica ma, al contrario, per nulla igienica e, forse, anche potenzialmente pericolosa.

È davvero così costoso ed economicamente insostenibile mandare li un trattore a fare pulizia? A chi spetta? Al Comune, alla Provincia? O forse al Consorzio di Bonifica? Non è così difficile porre rimedio, basta un po’ di buona volontà.

Roberto CINI, Comitato Vecchio CEP

20140630-182833.jpg

20140630-182850.jpg

You may also like

By