Cesena-Pisa sarà la gara degli assenti eccellenti. Bianconeri e nerazzurri in campo senza un centravanti di ruolo

PISA – Sarà una gara con assenze pesanti quella tra Cesena e Pisa che si disputerà domenica 13 novembre al “Dino Manuzzi”.

di Antonio Tognoli

Da entrambe le parti non ci saranno giocatori importanti per l’economia delle due squadre. E se il Pisa dovrà rinunciare ad Edgar Cani convocato dalla nazionale albanese, il Cesena dovrà fare a meno per lo stesso motivo di Djuric, fra l’altro anche squalificato. Quindi sia Gattuso che Camplone non potranno disporre in campo di un centravanti di ruolo.E qui la situazione potrebbe essere anche in perfetta parità. I nerazzurri però oltre a Cani però dovranno fare a mano anche del loro uomo più in forma, il portiere Samir Ujkani dimostratosi decisivo nei tre pareggi consecutivi con Latina, Verona e Salernitana chiamato a difendere la porta del suo Kosovo, anche se il pur bravo Cardelli, quando in questo scorcio iniziale della stagione è stato chiamato in causa, ha sempre risposto presente. Quasi sicuramente non ci sarà neanche Daniele Mannini, anche se lo staff medico nerazzurro farà di tutto per recuperarlo.

Il Cesena dal canto suo dovrà rinunciare allo squalificato Vitale, senza dimenticare l’altro assente di lusso scuola Inter Luca Garritano, convocato dalla nazionale Under 21. Camplone però tira un sospiro di sollievo: contro il Pisa recupererà Renzetti.

Sara’ la gara degli assenti tra due squadre che hanno estremamente bisogno di fare punti, per uscire dalle sabbie mobili della bassa classifica.

Nella foto sopra Edgar Cani, uno dei grandi assenti di domenica al “Dino Manuzzi”

By