Chianni, rapina in villa da 15mila euro. Tagliente: “Un fatto grave”

CHIANNI – Quattro banditi a volto coperto, uno dei quali armato di fucile, hanno compiuto una rapina la notte scorsa in una villa in una zona isolata nella campagne di Chianni, in provincia di Pisa.

I due proprietari coniugi sessantenni sono stati immobilizzati. I due occupano la casa solo per i fine settimana o le vacanze estive e sono originari della provincia di Cremona.

Rapinati denaro contante, un orologio Rolex e gioielli per un valore complessivo di circa 15 mila euro. I rapinatori, probabilmente dell’Est Europa, hanno anche prelevato dalla cassaforte una pistola legalmente detenuta. L’episodio risale alle 23.30 di ieri. Indagano i carabinieri della compagnia di San Miniato. Secondo quanto si è appreso i rapinatori non avrebbero usato violenza nei confronti della coppia ma hanno agito con freddezza.

Secondo prime ricostruzioni degli investigatori delle forze dell’ordine, la banda avrebbe preparato il colpo nei dettagli. Ieri sera i quattro hanno atteso che il padrone di casa uscisse da una porta finestra della villa, quindi l’hanno colto di sorpresa costringendolo ad aprire la cassaforte e consegnare soldi e gioielli. Prima di andarsene, probabilmente a piedi fino a raggiungere un mezzo parcheggiato nelle vicinanze, hanno anche immobilizzato i coniugi che però dopo alcuni minuti sono riusciti a liberarsi e ad avvertire i carabinieri.

“La rapina di ieri sera – ha affermato il prefetto di Pisa, Francesco Tagliente – è un fatto grave. Ne abbiamo parlato con il procuratore Ugo Adinolfi, con il questore Gianfranco Bernabei e con il comandante provinciale dei carabinieri Gioaccchino Di Meglio per valutare insieme quali ulteriori misure preventive, operative e investigative mettere in campo. Sono certo che la capacità investigativa e la determinazione operativa delle forze di polizia consentiranno presto di dare una risposta alle esigenze della giustizia e alle aspettative dei cittadini”.

You may also like

By