Chiesa S.Stefano: stanziati 350 mila euro dalla Fondazione Pisa

PISA – Un finanziamento della Fondazione Pisa,  l’ex fondazione della cassa di risparmi locale, salverà la Chiesa dei Cavalieri avendo stanziato 350 mila euro nell’omonima piazza pisana, compromessa da infiltrazioni d’acqua piovana dal tetto che mettono in pericolo le opere d’arte custodite all’interno a cominciare da un cassettone ligneo disegnato dal Vasari.

La Fondazione ha infatti raccolto l’appello lanciato dieci giorni fa dal rettore della chiesa, monsignor Aldo Armani. La chiesa, disegnata dall’architetto e pittore aretino, è di proprietà demaniale ma da anni lo Stato non finanzia gli interventi necessari per la manutenzione e la cura delle opere d’arte.

La Chiesa dei Cavalieri

“Abbiamo già preso contatti con il ministero dei Beni culturali – ha spiegato il presidente della Fondazione, Claudio Pugelli – per informarlo dello stanziamento e decidere quali modalità seguire per intervenire con urgenza sulla copertura del tetto e porre fine alle infiltrazioni d’acqua salvaguardando arredi e dipinti della chiesa. Per questo abbiamo rappresentato al ministero l’esigenza di un’esclusiva finalizzazione del contributo all’intervento sulla chiesa per superare le rigidità dell’attuale sistema normativo che disciplina la materia delle liberalità dei privati destinate alla conservazione dei beni culturali dello Stato”.

“Entro 20 giorni – ha aggiunto l’architetto Marta Ciafaloni, della Soprintendenza di Pisa – sarà redatto il progetto esecutivo, poi procederemo a una gara ristretta per l’urgenza dell’intervento individuando le ditte necessarie e successivamente affidati i lavori cominceremo a effettuare i saggi necessari per capire lo stato del danno, a cominciare dal cassettone ligneo di Vasari che si trova sul soffitto della chiesa. Credo che servirà almeno un anno di tempo per completare i lavori di restauro”.

By