Chirurgia dell’obesità, riconoscimenti alla scuola dell’Aoup

PISA – Durante il 27° congresso nazionale della Sicob-Società italiana di chirurgia dell’obesità e delle malattie metaboliche tenutosi a Bologna dal 26 al 28 maggio, cui hanno partecipato alcuni professionisti dell’Aoup, il dottor Rosario Bellini (Unità operativa di Chirurgia bariatrica, diretta dal dottor Marco Anselmino) è stato eletto per la seconda volta, con il più alto numero di voti, nel consiglio direttivo della società per il prossimo biennio.

Un riconoscimento che premia un percorso professionale cominciato nella scuola chirurgica del professor Franco Mosca, cui ha poi fatto seguito il perfezionamento in Inghilterra e Francia e, dal 2003, l’ingresso nell’èquipe guidata allora dal dottor Mauro Rossi, dedicandosi a tempo pieno al trattamento chirurgico dell’obesità (sia approccio laparoscopico sia robotico) e, negli ultimi due anni, agli interventi di gastroplastica per via endoscopica.

La Sicob, seconda in Italia per numero di chirurghi, dalla sua fondazione (1991) lavora costantemente per favorire lo sviluppo e il progresso della terapia chirurgica dell’obesità e delle discipline correlate dal punto di vista scientifico, didattico e clinico. Fra le più attive in Europa, il sodalizio ha anche un grande peso scientifico nella Ifso-Federazione internazionale di chirurgia dell’obesità, che riunisce tutte le società di chirurgia bariatrica del mondo. In Aoup il trattamento dell’obesità è all’avanguardia, potendo contare su un centro clinico dedicato e un team multidisciplinare di professionisti di varie strutture, anche nella fase diagnostico-terapeutica e di preparazione alla chirurgia bariatrica 

By