Chiusa da tempo la Limonaia di Pisa. La richiesta di riapertura

Pisa –  Occupato un grande giardino di proprietà della Provincia, un luogo da anni chiuso e che in passato è stato sede di mostre ed eventi culturali.
Si tratta di uno spazio nel centro storico di Pisa, ormai in disuso: La Limonaia.

Contrariamente a quanto diffuso, non è uno stabile pericolante, non ci sono pericoli di crolli e per quanto ne sappiamo non esiste alcuna perizia certificata che dia fondatezza a questa ipotesi.

Lo comunicano i delegati lavoratori indipendenti, che affermano: “Esistono a Pisa troppi luoghi di proprietà pubblica abbandonati, nel caso della Limonaia abbiamo una occupazione che scaturisce dai percorsi intrapresi attorno all’8 Marzo, un luogo dove si incontrano tante realtà e associazioni femministe e studentesche. A distanza di anni ormai dagli sgomberi del Municipio dei Beni comuni, gli spazi di via Giordano Bruno e della fabbrica occupata sono ancora in stato di abbandono.
La Limonaia potrebbe essere uno spazio recuperato e adibito ad un uso pubblico, culturale e sociale, di profonda rilevanza in una città dove ormai questi spazi sono messi al bando da una politica miope e securitaria, da una politica che non sa neppure valorizzare i propri spazi destinandoli all’abbandono o a politiche urbanistiche costruite per favorire interessi forti.

All’amministrazione provinciale chiediamo di aprire un confronto con Limonaia Zona Rosa perché questo spazio non sia restituito all’abbandono e al degrado

By