Ciclismo. Domenica 7 marzo la “Classica del Mare” a Marina di Pisa. Confesercenti critica sulla disputa della corsa

PISADomenica 7 marzo dalle 7.30 alle 14 si correrà a Marina di Pisa la gara ciclistica “Classica del Mare”, organizzata dalla “Polisportiva Portammare, manifestazione sportiva riconosciuta a rilevanza nazionale e per questo, ammessa anche in zona arancione.

Durante il transito dei concorrenti verrà sospesa la circolazione veicolare, che riprenderà, nel senso della corsa, terminato il passaggio. La competizione si svolgerà con passaggio per 6 volte sul seguente circuito prestabilito: piazza Sardegna, via Padre Agostino da Montefeltro, via Litoranea, via Bigattiera lato mare, via di Torretta, viale G. D’Annunzio, via G. Ceccherini , via Barbolani, via Maiorca, piazza delle Baleari, via della Repubblica Pisana, arrivo in Piazza Sardegna.

MODIFICHE AL TRAFFICO. Per garantire il sicuro svolgimento della gara, la Polizia Municipale ha adottato un’ordinanza di limitazione della circolazione stradale e della sosta che prevede:

– via Padre Agostino da Montefeltro, piazza Sardegna (lato mare), piazza Gorgona (lato mare), via Repubblica Pisana: dalle 7.30 alle 14.00 chiusura al transito veicolare, sospensione della pista ciclabile oltre a divieto di sosta con rimozione coattiva dalle 6.00 alle 14.00;

– via Maiorca: divieto di sosta con rimozione coattiva dalle 6.00 alle 12.00;

– via Bigattiera (lato mare), via di Torretta, via Vecchia di Marina: dalle 8.00 alle 12.00 senso unico di marcia con direzione Tirrenia – Pisa e sospensione temporanea della circolazione durante il transito della gara;

– viale D’Annunzio (da via di Torretta a via Ceccherini), via Maiorca, piazza Baleari, via Litoranea: dalle 8.00 alle 12.00 senso unico di marcia con direzione Pisa – Tirrenia e sospensione temporanea della circolazione durante il transito della gara.

La Polizia Municipale fornirà qualsiasi informazione relativamente agli orari ed ai divieti previsti in occasione dello svolgimento della “Classica del Mare” (telefono 050-910811).

A sollevare perplessità sull’evento sportivo in programma domenica 7 marzo sono Confesercenti Toscana Nord, con il suo presidente litorale Alessandro Cordoni e con il vicepresidente sindacato pubblici esercizi Fiepet Luca Pisani, ed il Centro commerciale naturale di Marina con la presidente Simona Rindi.

Siamo di nuovo sull’orlo del baratro con una zona rossa incombente, i commercianti ed in particolare i pubblici esercizi continuano a pagare un prezzo carissimo a causa delle restrizioni, bisogna assolutamente evitare ulteriori contagi. Con questo quadro riteniamo quanto meno poco opportuno organizzare una corsa ciclistica sul litorale, pur consentita
dalle normative relative alla zona arancione. Le
attività commerciali stanno seguendo con terrore l’evolversi ancora una volta negativo della pandemia – spiegano le due associazioni – e stanno facendo il possibile per quanto nelle loro competenze per ridurre i rischi assembramento. La zona rossa farebbe ripiombare nel dramma gli imprenditori con nuove chiusure e, ad oggi, nessuna notizia di
sostegni economici immediati”. Una situazione pesante che secondo Confesercenti Toscana Nord e Ccn di Marina “deve mettere tutti davanti al senso di responsabilità per contenere l’epidemia – concludono Cordoni, Pisani e Rindi –. Il litorale, già nel precedente lockdown, fu oggetto di specifiche restrizioni da parte del sindaco Conti visti i continui
assembramenti complice la bella stagione. Pensare adesso di rilasciare permessi addirittura una corsa ciclistica ci sembra che possa stridere con i sacrifici che commercianti e residenti
”.

By