Ciclopista del Trammino e Piazza delle Baleari: lavori in dirittura d’arrivo

PISA – Due progetti  tanto attesi  in dirittura d’arrivo. Procedono infatti a ritmo serrato sia i lavori della ciclopista del Trammino, che quelli di riqualificazione di Piazza Delle Baleari a Marina di Pisa.

La ciclopista del Trammino, che collegherà Pisa al suo litorale (per il futuro l’Amministrazione Comunale pensa ad un suo prolungamento fino all’ex ex Colonia Rosa Maltoni del Calambrone), sarà ultimata, probabilmente entro la fine dell’estate, non escludendo però anche aperture anticipate parziali,  mentre per Piazza Delle Baleari, l’inaugurazione è prevista per la fine del mese di Giugno. Su questa piazza già sono stati piantati i lecci, le tamerici e otto gelsi (in via sperimentale),  mentre tra pochi giorni,  verranno installati i servizi igienici e alcune panchine.

Questo è quanto emerso dal doppio sopralluogo, il primo a San Pero a grado, il secondo a Marina di Pisa,  avvenuto della Commistione Urbanistica del Comune di Pisa. Presenti, insieme ai membri di questa Commissione Consiliare  – il Presidente è il consigliere Maurizio Nerini (Fdi-Pisa nel cuore) nella foto – anche gli assessori ai lavori pubblici, Raffaele Latrofa e all’urbanistica, Massimo Dringoli, l’architetto del Comune di Pisa, Roberto Pasqualetti, l’Amministratore Unico di Pisamo, Andrea Bottone, il direttore di Pisamo, Alessandro Fioridi, il responsabile dell’ufficio bici di Pisamo, Marco Bertini e, infine, alcuni rappresentanti della Fiab. La Federazione Italiana amici della bicicletta.

La “Ciclopista del “Trammino” è un tracciato di quasi dieci chilometri che segue l’antico tracciato del tram su rotaie attivo fino agli anni ‘60 da cui ha preso il nome. Si prevede che i lavori saranno conclusi entro il prossimo mese di agosto, eventualmente prevedendo parziali utilizzi anticipati. I lavori, affidati da Pisamo, società strumentale in house del Comune, sono realizzati da tre diverse ditte, in quanto divisi in tre distinti lotti per un importo complessivo di 2,8 milioni di euro, finanziati per il 60% con risorse comunali e il 40% con contributo regionale.  L’intervento rientra nel progetto più ampio di “Ciclopista dell’Arno”, inserita nel Programma triennale dei lavori pubblici 2019-2021, per un costo complessivo di oltre 6 milioni di euro.

La ciclopista del Trammino, come si accennava, è divisa nei seguenti tre lotti. Primo lotto [lunghezza 2.600 metri] da La Vettola (Via Vecchia Livornese) a San Piero a Grado (intersezione con la via vecchia comunale di Marina). Secondo lotto [lunghezza 5.600 metri] dall’intersezione con la via vecchia comunale di Marina a via Barbolani a Marina di Pisa. Terzo lotto [lunghezza 1.400 metri] da via Barbolani alla stazione di Marina di Pisa. I lavori sono iniziati nel mese di novembre.

La “Ciclopista” comprende il tratto da La Vettola (via Vecchia Livornese) alla vecchia stazioncina di Marina; in tutto il tracciato la larghezza della pista sarà pari a 3,5 metri. Sono previste aree di sosta in corrispondenza delle vecchie stazioni ferroviarie di San Piero a Grado, Marina Bocca d’Arno e Marina di Pisa, attrezzate con panche, tavoli da picnic, fontanelle, rastrelliere per biciclette e contenitori per rifiuti.

By