Il Pisa cade a Cittadella. Ma quanti errori arbitrali

CITTADELLA –  Il Pisa esce sconfitto (1-0) dal Tombolato di Cittadella in una gara disgraziata partita male con l’infortunio di Lisuzzo e l’espulsione di Di Tacchio e finita peggio per un rigore non concesso e diverse decisioni arbitrali del Sig. Martinelli più che discutibili. Abodi in tribuna avrà sicuramente avuto modo di vedere di persona che il Pisa non è aiutato dagli arbitri.

di Antonio Tognoli

La gara parte subito con un infortunio dopo nemmeno quaranta secondi. Dopo uno scontro tra Ujkani e Arrighini è l’ex nerazzurro ad avere la peggio, ma dopo qualche minuto rientra in campo. La prima occasione è del Pisa al 3′: angolo di Peralta e colpo di testa di Golubovic, che termina tra le braccia di Alfonso. Al 4′ Lisuzzo va giù a centrocampo ed è costretto a lasciare il campo, al suo posto Fautario che va ad occupare la posizione di centrale con Del Fabro. Il Pisa è in difficoltà e al 12′ rischia sul retropassaggio di Mannini è Del Fabro a deviare in angolo il tiro di Litteri. Al 14′ è Scaglia su angolo di Iori a metter alto dall’area piccola. È un buon momento per il Cittadella. Litteri è fermato al limite da un fallo. Punizione dal limite. Se ne incarica Iori, che mette alto di un soffio. Si gioca soprattutto a centrocampo, la squadra nerazzurra lotta su ogni pallone. Al 29′ però è costretta a rimanere in dieci per l’espulsione di Di Tacchio reo secondo il direttore di gara di aver alzato troppo il gomito (espulsione parsa veramente inopportuna). Al 32′ comunque i nerazzurri provano a reagire e su un aziine di rimessa Cani serve Eusepi che dal limite sfiora il palo alla sinistra di Alfonso, che comunque era parso sulla traiettoria della sfera. Dopo una parte centrale del primo tempo equilibrata, nel finale i nerazzurri tornano a soffrire. Prima Maniero e poi Salvi mettono paura a Ujkani, che events in angolo. Poi nel recupero arriva la rete: punizione dalla tre quarti di Paolucci e testa di Salvi. Questa volta Ujkani non può nulla. Cittadella in vantaggio. Il primo tempo si chiude dopo tre minuti di recupero.

IL SECONDO TEMPO. La ripresa inizia senza nessuna variazione nelle formazioni. Al 2′ un tiro dal limite di Arrighini è alzato in angolo da Ujkani. Sul corner per i veneti la retroguardia nerazzurra sventa. Al 3′ ci prova il Pisa dopo un anno nella azione manovrata: cross di prima intenzione di Golubovic e colpo di testa di Cani appostato sul secondo palla termina alta di poco sopra la traversa. Il Cittadella risponde al 7′ con una punizione dal limite calciata da Paolucci che termina però sopra la trasversale di Ujkani. Il Pisa è in affanno, ma in inferiorità numerica si difende con ordine. Cani ed Eusepi si danno un gran da fare anche in ripiegamento lottando su ogni pallone. Il Cittadella va vicino al gol in una serie di circostanze, ma è bravo Ujkani a respingere la conclusione di Iori all’alba del quarto d’ora, mentre il portiere kosovaro è fortunato qualche minuto dopo a vedere respinta dal palo la deviazione di Litteri su traversone tagliato dalla sinistra di Paolucci. Il Pisa resta in partita dunque grazie alle parate del suo portiere. Mannini e Cani tentano qualche sporadica sortita offensiva, ma Alfonso rimane spettatore non pagante. Mister Gattuso manda in campo al 68′ Gatto al posto di uno stremato Eusepi, nel Cittadella fuori Litteri, applaudito dal pubblico e dentro un altro ex Luca Strizzolo. Al 40′ rimane a terra anche Fautario dopo un contrasto aereo con Arrighini. Negli ultimi minuti i nerazzurri gettano il cuore oltre l’ostacolo, l’arbitro nega un rigore al Pisa, Gattuso viene espulso. Sono quattro i minuti di recupero, ma il risultato non cambierà.

CITTADELLA – PISA 1-0

CITTADELLA (4-3-1-2): 1 Alfonso; 2 Salvi, 6 Scaglia,  19 Pelagatti, 3 Benedetti; 16 Bartolomei, 4 Iori, 25 Maniero; 8 Lora (40′ 23 Paolucci), 9 Litteri (76′ 17 Strizzolo) 18 Arrighini. All. Roberto Venturato. A disp. 22 Paleari, 5 Valzania, 7 Schenetti, 11 Pedrelli, 20 Pasa, 21 Martin, 29 Pascali.

PISA (3-4-1-2): 1 Ujkani; 4 Lisuzzo (6′ 30 Fautario), 15 Del Fabro, 3 Longhi; 24 Golubovic, 8 Verna, 6 Di Tacchio, 7 Mannini; 20 Peralta (31′ 27 Sanseverino ); 9 Cani, 23 Eusepi (68′ 28 Gatto). All. Rino Gattuso. A disp. 22 Cardelli, 12 Giacobbe, 14 Birindelli S., 11 Montella, 26 Favale.

ARBITRO: Martinelli di Roma (Ass. Bellutti-Borzomi’). Quarto uomo Zanonato.

RETI: 46′ Salvi (C)

NOTE: giornata fredda, ma di sole, terreno in perfette condizioni. Ammoniti 15 Del Fabro (15′), 7 Mannini (40′), 27 Sanseverino (61′). Espulso 6 Di Tacchio (29′) e mister Gattuso al 92′ per proteste. Angoli 6-3. Rec pt 3′ st 4′. In tribuna presenti il presidente della Lega Andrea Abodi e l’imprenditore Giuseppe Corrado

By