Classificazioni aeroporti: Conferenza delle Regioni respinge atto ministro Passera

PISA – L’atto di indirizzo del ministro Corrado Passera sulla classificazione degli aeroporti è stato respinto dalla Conferenza delle Regioni.Il tutto è stato rimandato a dopo l’insediamento del nuovo governo che uscirà dalle prossime elezioni politiche. La buona notizia per Pisa l’ha data al consiglio comunale il sindaco Marco Filipperschi leggendo il contenuto della risposta della Conferenza stessa al ministro. Per Filippeschi si tratta “di una stroncatura netta” di quanto indicato dal ministro Passera e ha inoltre annunciato che Pisa “ha incaricato un advisor di valutare la congruità di integrazione societaria degli aeroporti Galilei e Vespucci di Firenze tramite holding”. Intanto, l’assemblea pisana ha approvato all’unanimità un ordine del giorno nel quale fa appello al ministro delle infrastrutture del prossimo governo che uscirà dalle elezioni “affinché riesamini le decisioni assunte” da Passera “proponendo l’inserimento del Galilei tra gli aeroporti strategici”. Alla seduta ha partecipato anche Gina Giani, ad di Sat, la società di gestione dello scalo pisano, spiegando che “l’obiettivo è quello di realizzare una holding di soci pubblici capace di controllare gli aeroporti di Pisa e Firenze, ma anche di intervenire, qualora venisse realizzata la pista di Peretola, per regolare uno scenario di concorrenza che diversamente potrebbe essere destinato ad aprirsi”. “Infine – ha concluso Giani – è opportuno che questo studio sulla fattibilità di una holding arrivi prima della conclusione dell’iter della variante fiorentina, perché la notizia della realizzazione della pista a Peretola avrebbe un impatto in Borsa anche sulle azioni di Sat”.

You may also like

By