CNU: Cus Pisa basket corsaro a Cassino ipoteca la qualificazione

PISA – È iniziata ieri col botto l’avventura del Cus Pisa basket ai Cnu 2013. I gialloblu, che schierano giocatori provenienti da una decina di squadre di tutta la provincia pisana, erano proprio a Cassino, dove si svolgerà anche la fase finale dal 9 al 26 maggio, per affrontare i padroni di casa che, come i pisani, devono qualificarsi per la manifestazione. Il Cassino è una squadra sconosciuta, da affrontare con il dovuto rispetto, data l’importanza rappresentata come Cus scelto per ospitare le finali. Alla fine è arrivata la vittoria, per 84-44, con 40 punti da gestire per la sfida di ritorno che si giocherà tra le mura amiche in via Chiarugi.

CNU 2013: CUS CASSINO – CUS PISA 44 – 84
parziali: (11-25 / 17-23 / 5-28 / 11-8)

Tabellino: Fiorindi (9 pti.), La Pusata (1), Llacka (19), Brogi (11), Michelini (8), 
Lorenzi G. (5),Turchi (5),Dini (2), Nelli, Malvone (9), Lazzeri (8), Siena (7). All. Forti

LA GARA – La squadra allenata dal selezionatore, coach Forti, entra in campo concentrata a pronta a dare battaglia, cercando fin da subito di imporre il proprio ritmo alla partita. Il primo parziale (2-9) è targato Llacka, che sarà anche il miglior realizzatore della sfida, con 19 punti a canestro; la reazione di Cassino non tarda ad arrivare, e provando a giocare la sua partita riesce a rientrare sino al 9-11. Ai primi cambi emerge la differente qualità tecnica tra le due squadre, con il Cus Pisa che prende il largo fino al 27-48 dell’intervallo.
Al rientro in campo, pur mantenendo alto ritmo e intensità, coach Forti ruota i giocatori a disposizione provando diverse soluzioni tattiche. A risultato acquisito è evidente il calo di concentrazione nell’ultimo periodo, vinto da Cus Cassino, che però non va a intaccare la straordinaria prestazione (44-88) complessiva.

LA FORMULA DI QUALIFICAZIONE – Cassino e Pisa, inserite nella poule D del primo turno di qualificazione, giocheranno gare di andata e ritorno, il cui vincitore viene decretato in base alla differenza canestri più eventuale overtime. In questa fase sono presenti 18 squadre, con 6 gironi da 2 squadre e 2 gironi da 3. Al turno successivo si qualificano le 8 vincitrici dei gironi. La squadra vincitrice tra Cassino e Pisa affronterà nel turno preliminare dei Cnu (25 marzo e 14 aprile) il Cus Brescia. In questo turno si affrontano 8 squadre in gare andata e ritorno a eliminazione diretta. Le 8 vincitrici approdano alle finali dei Cnu.

Federico Turchi in azione
By