Cobas: “La Misericordia cede i servizi alla Pubblica Assistenza”. La foto notizia e la lettera dei due ex dipendenti

PISA – I Cobas attraverso un comunicato mettono in evidenza una lettera scritta da due ex dipendenti della Misericordia che si sono recati alla Misericordia per richiedere un trasporto in ambulanza ad una vicina e sembra si siano accordi che la l’Arcicinfraternita abbia ceduto i servizi a pagamento alla Pubblica Assistenza come testimonia la foto in primo piano.

LA COMUNICAZIONE DEI COBAS DEL PUBBLICO IMPIEGO E DELLA MISERICORDIA

“In questi mesi abbiamo più volte detto e scritto che l’intenzione della Misericordia era quella di dismettere i servizi licenziando il personale, non solo i 34 ai quali è già pervenuta la lettera di licenziamento (da loro prontamente impugnata) ma anche buona parte di quanti sono attualmente (ma per quanto tempo ancora ?) in servizio.”

Chi dovrebbe gestire i servizi li dismette o li demanda ad altre associazioni di volontariato

I fatti si commentano da soli e dimostrano che i vertici della Misericordia non debbono avere alcuna fiducia e credibilità non solo da Comune e Regione ma dagli stessi volontari che dedicano il loro tempo libero a servizi socio sanitari..

20140107-233107.jpg

SOPRA LA FOTO SCATTATA DAI DUE EX DIPENDENTI E SOTTO LA LETTERA ORIGINALE DI GRAZIANO DI VENAZIO E LUCA LOTTI

20140107-233132.jpg

You may also like

By