In coda per “Dalì. Il sogno del classico”

PISA In coda per “Dalì. Il sogno del classico”: esordio da grandi numeri per la nuova mostra a Palazzo Blu
Sono 1500 le presenze registrate nelle giornate di sabato e domenica. Grande interesse dei tour operator di tutta Italia. E i laboratori per famiglie fanno registrare il tutto esaurito fino agli inizi di novembre.

Un Dalì da perdere il fiato incanta il pubblico di Palazzo Blu. Debutto col botto per la nuova mostra organizzata dalla Fondazione Palazzo Blu insieme a MondoMostre, con la collaborazione della Fundació Gala-Salvador Dalí e con il contributo della Real Academia de España en Roma: per “Dalì. Il sogno del classico” il bilancio dei primi due giorni di apertura al pubblico è di 1500 visitatori provenienti da diverse zone della Toscana con due turni di visite guidate (sabato e domenica) e un laboratorio per famiglie che hanno fatto registrare il tutto esaurito.

Una grande risposta del pubblico di appassionati dell’arte che non hanno rinunciato a mettersi in coda per ammirare le 150 opere in mostra fino al 5 febbraio che provengono dal Museo Dalí di Figueres, dal Dalí Museum di St. Petersburg in Florida, le due più importanti istituzioni mondiali che custodiscono le opere dell’artista spagnolo, e dai Musei Vaticani. E i numeri promettono bene per le prossime settimane come dimostrano le numerose telefonate che riceve in queste ore il centralino di Palazzo Blu con le prenotazioni dei tour operator che stanno arrivando da tutta Italia per fissare le visite guidate dei gruppi: al momento sono 370 i gruppi prenotati fra i quali si contano 130 laboratori didattici curati dalla cooperativa Kinzica per scuole di ogni ordine e grado provenienti da tutta la regione. La mostra “Dalì. Il sogno del classico” che, per la prima volta in Italia, ha il merito di esporre quattro oli inediti del grande genio catalano ispirati all’arte di Michelangelo, viene anche vista con gli occhi dei bambini grazie ai laboratori didattici per famiglie in programma ogni weekend e che segnano già il tutto esaurito per il mese di ottobre e gli inizi di novembre: le date del 9, 16, 22 ottobre e 6 novembre, infatti, risultano già sold out! I laboratori rivolti alle famiglie, della durata di un’ora e trenta minuti, comprendono una visita guidata interattiva alle opere esposte e un’attività pratica che coinvolgerà i più piccoli, prendendo spunto dall’iconografia daliniana. Due le tipologie di laboratorio, intitolati “I baffi di Dalì” – partendo dagli inconfondibili baffi dell’artista i partecipanti potranno realizzare un disegno surrealista – e “La Divina Commedia e i Barbapapà: un’operazione surreale” che fa rivivere lo spirito esuberante ed eccentrico dell’artista trasformando un’illustrazione della Divina Commedia in un soggetto da cartone animato. Per partecipare ai laboratori o alle visite guidate per singoli, queste ultime in programma ogni sabato alle 17 e ogni domenica alle 18, è possibile telefonare al numero 050.2204650 oppure 377.1672424, in alternativa scrivere per posta elettronica all’indirizzo info@kinzicacoop.it. La mostra “Dalì. Il sogno del classico” è visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 19, il sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 20 (la biglietteria chiude un’ora prima). Info: www.mostradalipisa.it

By