Coldiretti informa: “Fino a sedicimila Euro ad ettaro per il reimpianto di vigneti”.

PISA – Coldiretti informa che ci saranno fino a 16mila ad ettaro di contributi per le imprese agricole che “estirpano” e reimpiantano i vigneti a cui vanno sommati fino ad un massimo di 3mila euro per la perdita di reddito nel periodo di mancata produzione. Possono arrivare fino a 22mila euro a ettaro invece i contributi nelle zone di particolare valenza ambientale e paesaggistica, che la Regione Toscana ha individuato nei territori ricadenti nelle zone di produzione dei vini a denominazione di origine protetta Ansonica Costa dell’Argentario (limitatamente al comune di Monte Argentario) ed Elba, nonché nel territorio delle isole toscane. La “misura” della Regione Toscana che ha destinato per la ristrutturazione e riconversione dei vigneti 17milioni di euro rientra nella organizzazione comune del mercato del settore vitivinicolo per la campagna 2013/2014 e si è rilevata fondamentale per “sostituire” vigneti vecchi e poco redditizi, migliorare ulteriormente la qualità dei vini e recuperare ettari altrimenti destinati all’abbandono. Nel periodo compreso tra la campagna 2000/2001 e la campagna 2012/2013 sono stati finanziati complessivamente più di 9.200 beneficiari, per un importo complessivo di oltre 155 milioni di euro, che hanno consentito di ristrutturare e/o riconvertire più di 20.000 ettari di vigneto, corrispondenti a circa un terzo della superficie vitata toscana. A comunicarlo è Coldiretti che invita le imprese a rivolgersi presso i propri Centri di Assistenza Tecnica per qualsiasi informazione e necessità (info su www.pisa.coldiretti.it). In attesa del bando e di conoscere le modalità per le presentazione delle domande, le azioni  ammissibili, le condizioni e l’area di intervento, le modalità tecniche per l’attuazione della misura e le modalità di predisposizione della graduatoria dei beneficiari ammissibili, Coldiretti ricorda che sono in scadenza le misure 123a del PSR “Aumento del valore aggiunto dei prodotti agricoli” (18 febbraio), 214 “Pagamenti agroambientali” (28 febbraio 2014) mentre sono in fase di approvazione le misure del Psr 114 “Servizi di Consulenza” (domande dal 1 febbraio al 12/15 marzo), 211 e 212 “Indennità compensativa” (domande dal 1 febbraio al 15 marzo), 214 b1 “Conservazione risorse genetiche animali”. C’è tempo infine fino al 31 gennaio per presentare le domande per ottenere i contributi per l’acquisto di arnie ed attrezzature per il nomadismo. Il contributo massimo erogabile per beneficiario non potrà essere superiore a 12.000 euro. Per informazioni rivolgiti alla sede più vicina oppure consulta il sito www.toscana.coldiretti.it alla sezione “Opportunità per le imprese”.

By