“I colori di un mosaico. Acquerelli di Elisa Possenti”

Pisa – Al Museo della Grafica (Palazzo Lanfranchi, Lungarno Galilei) la mostra “I colori di un mosaico. Acquerelli di Elisa Possenti” a partire dalle ore 16,00, in occasione di Amico Museo, con un laboratorio per famiglie che prevede la visita alla mostra Possenti e che trae ispirazione dalle tavole di Elisa.

Terminerà il 27 maggio la mostra dedicata ai più piccoli: si tratta, infatti, di una fiaba storica fatta di acquerelli per scoprire Cimabue. E così il Museo della Grafica, in collaborazione con le edizioni ETS che hanno pubblicato il libro da cui sono tratti gli acquerelli esposti, inaugura il mese di maggio con una mostra rivolta ai bambini e alle famiglie.

Perchè Cimabue? L’artista fiorentino, nel periodo di vita pisana (1270-1300 circa), realizza l’unica sua opera certa “Il mosaico del S. Giovanni nell’abside della cattedrale di Pisa”. Nasce da qui l’idea di Elisa Possenti di raccontare, con i suoi acquerelli, un percorso ricco di nozioni reali e di metodi di esecuzione dell’opera, ben documentati.

I visitatori, grandi e piccini, potranno affacciarsi su una Pisa medioevale e misteriosa attraverso gli occhi di quel pittore che per un po’ “… credette (Cimabue) nella pittura tener lo campo, ed ora ha Giotto il grido, si che la fama di colui è scura”, scriveva Dante. Viaggiando attraverso le immagini i bambini entreranno nell’atmosfera antica in cui questo mosaico prendeva vita e conosceranno il mondo emotivo ed espressivo legato ai colori e ai personaggi del racconto.

Elisa Possenti nasce a Bologna nel 1970. Si specializza in discipline Pittoriche e disegno dal vero all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Realizza illustrazioni su carta con la tecnica dell’acquarello e dei pastelli per alcuni editori italiani e stranieri, partecipando ad alcune delle più importanti Mostre dell’Illustrazione Internazionale per l’Infanzia (Bologna, Treviso, Taiwan, Treviso). Ha collaborato con Famiglia Cristiana. Ha pubblicato per Jakabook, Green Press, Il Castor. Lavora e vive in Toscana.

By