Coltano, un accesa assemblea sull’impianto a biomasse

COLTANO (PISA) – Affollata assemblea ieri sera al Circolo ARCI di Coltano, la frazione (il “borgo” come amano chiamarlo i residenti) che si e’ svegliata nelle scorse settimane con un progetto di un impianto a biomasse, alimentato a cippato, collocato proprio adiacente lo storico monumento della Villa Medicea.

Presenti il Sindaco Filippeschi, l’assessore all’ Urbanistica Ylenia Zambito ed il Presidente del Parco Naturale di Migliarino-San Rossore Franco Manfredi su invito della locale pro-loco. Poche le novita’ sull’iter dell’autorizzazione che e’stata concessa ma di cui ne’ il Sindaco ne’ l’ Assessore sapevano niente. Ancora in corso l’iter di verifica formale sugli atti e si attende, ha annunciato il Sindaco, la relazione finale del Direttore Generale del Comune di Pisa che, ha preso impegno il Sindaco, portera’ a provvedimenti di revoca e/o sospensione qualora emergano irregolarita’ nei tasselli della pratica.
Mormorii tra la folla che proprio non vuole ne’ li’ ne’ altrove sul proprio territorio questo impianto.

Particolarmente “beccata” l’assessore all’urbanistica che ha avuto accesi momenti di dibattito col pubblico. Uno spiraglio l’ha, nelle pieghe, aperto il Presidente del Parco Manfredi che ha sottolineato come lo stesso Ente abbia inserito quale prescrizione vincolante la clausola che l’ 80% del cippato sia autoprodotto all’interno del Parco cosa che e’ parsa non proprio cosi’ facile da realizzare. Prontamente un cittadino ha domandato: Ma perché’ la verifica su questo requisito non e’ stata richiesta all’imprenditore che realizzera’ l’impianto prima di concedere l’autorizzazione?? Gia’…perche’? La telenovela continua…probabilmente sara’ convocato a Coltano un Consiglio di partecipazione estendendo l’invito ai tecnici che hanno seguito il procedimento nella speranza di diradare le nebbie…..

By