Coltiva e…spaccia marijuana: arrestato

PISA – Nel pomeriggio di lunedi 4 dicembre un italiano di 32 anni pisano dalla nascita, è stato sorpreso dai carabinieri del Comando Provinciale proprio mentre cedeva, una dose di marijuana a un tossicodipendente del posto.

I carabinieri, che hanno visto l’uomo in via Vecchia Lucchese, hanno esteso il controllo al domicilio del pusher, dove hanno trovato un vero e proprio laboratorio per la coltivazione della canapa. Un armadio attrezzato con lampade led e irrigatori aveva infatti permesso la crescita di quattro grosse piante di marijuana.

Inoltre, la ricerca ha permesso di rinvenire, in un armadietto della camera da letto, un sacco contenente 750 grammi di fiorescenza di marijuana, pronta per essere confezionata e spacciata in città, insieme a una quindicina di grammi di oppio. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato tradotto in carcere, in attesa della convalida degli atti da parte del Giudice. Si tratta dell’ennesima attività di contrasto al mercato clandestino degli stupefacenti, condotta dal Comando Provinciale di Pisa che, anche nel mese di novembre appena trascorso, ha conseguito importanti risultati, soprattutto nel centro storico cittadino. Con l’ausilio della Compagnia di Intervento Operativo di Firenze, del Nucleo Cinofili di San Rossore e dei reparti speciali dell’Arma, i carabinieri di Pisa hanno effettuato circa 60 pattuglie, oltre ai servizi di pronto intervento. I militari impiegati sono stati 155, che hanno controllato circa 250 persone, di cui 24 sono state accompagnate negli uffici dell’Arma per accertamenti. 14 denunce in stato di libertà , 8 arresti in flagranza e 28 perquisizioni sono stati i principali risultati giudiziari. Mentre sono stati segnalate al Prefetto, quali assuntori di droga, 19 persone. La droga, vera e propria piaga cittadina, a causa della quale sono commessi numerosi altri reati, anche predatori, è stata sequestrata in misura massiccia anche nel mese di novembre, con circa 500 grammi di marijuana e altri 50 grammi fra cocaina, eroina e hashish. Nel mese, inoltre, sono stati controllati 6 locali pubblici, 4 dei quali sanzionati per alcune irregolarità di carattere amministrativo o sanitario.

Loading Facebook Comments ...
By