Come scoprire le malattie croniche in età adulta prima della nascita

PISA – Conoscere le malattie croniche contratte in età adulta prima ancora della nascita, come indica la teoria di Barker in ambito medico, da oggi si può.

A dimostarlo è uno studio condotto da un team di ricercatori diretto da Tommaso Simoncini dell’ateneo pisano, che ha individuato per la prima volta una prova di questa teoria, proponendo un possibile meccanismo di causa del fenomeno e aprendo la strada a possibili strategie d’intervento in fase perinatale.

La ricerca, sviluppata da studiosi dell’ateneo pisano, del Cnr e della Scuola Superiore Sant’Anna, in collaborazione con un centro di ricerca tedesco, ha combinato metodiche avanzate di laboratorio con tecniche di diagnostica prenatali e post-natali d’avanguardia, prendendo in esame gravidanze dove il bambino è affetto da una restrizione della crescita. “È ben conosciuto – spiega Simoncini – il fatto che bambini nati con una restrizione della crescita intrauterina presentino un eccesso di malattie cardiovascolari in età adulta. Si tratta di una condizione di cui sappiamo poco, in cui il bambino inizia a crescere di meno durante la vita intrauterina, spesso senza una causa individuabile”. Lo studio descrive come le cellule dei vasi placentari e del cordone, insieme a quelle del feto, partecipano alla difesa della crescita fetale durante condizioni avverse, nel tentativo funzionale di mantenere un flusso di sangue e nutrienti adeguato verso il feto e mostra anche che i bambini dove questo meccanismo di compenso è attivo, dopo la nascita mostrano fenomeni di adattamento vascolari che potrebbero predisporre allo sviluppo di malattie cardiovascolari in età adulta.

You may also like

By