Come vendere il proprio argento usato

PISA – Il mercato delle materie prime è in grande fermento visto che sempre più investitori si rivolgono a queste soluzioni. Una tendenza aumentata ulteriormente con il Covid e che sta vedendo aumentare la presenza di attività che fanno da intermediari, garantendo quindi possibilità di acquistare ma anche di vendere argento usato.

Quando si decide di vendere possono essere tante le motivazioni alla base: necessità di monetizzare, desiderio di spostare i propri risparmi su altri asset o qualsiasi altra ragione. Vediamo quali sono le pratiche da seguire quando si vuole vendere il proprio argento usato e, soprattutto, dove farlo.

Consigli per vendere argento usato

Il primo punto, dal quale partire, sempre, è la valutazione dell’argento; che esattamente come accade per l’oro segue strade differenti legate a molteplici parametri. Anche la situazione politico economica del periodo storico che si sta vivendo, ad esempio, contribuisce a generare il prezzo finale.
Prima di recarsi a vendere il proprio argento è bene quindi essere informati sulla quotazione del materiale in quel momento storico. Oggi questo valore è facilmente controllabile anche direttamente in rete, sui tanti siti specializzati o sui portali di economia, a partire dai più famosi come nel caso del Sole24Ore. 

A chi vendere

Vediamo infine dove vendere argento usato: ormai sono presenti su tutto il territorio attività specifiche per questo genere di intermediazione che, come si diceva, ricalcano per buona parte quello che viene fatto dai compro oro. Anzi, spesso attività nate per trattare il prezioso metalli giallo decidono poi di buttarsi anche sull’argento per ampliare l’offerta.
Attenzione sempre all’intermediario cui ci si rivolge; è importante che questo sia un soggetto affidabile e che abbia tutti i requisiti del caso per poter operare. Prima di recarsi di persona perso la attività scelta sarebbe poi consigliabile pesare l’argento a casa propria, con una bilancia; che non sarà mai precisa al 100% come quella di un professionista, ma che andrà a fornire un’idea di massima sul quantitativo di argento disponibile. 
Accostando il dato relativo al peso complessivo del proprio argento a quello della quotazione dell’argento usato in quel momento storico e nella propria zona di residenza (può variare da città a città) si avrà a disposizione la cifra orientativa che si dovrebbe intascare dalla vendita del proprio argento usato. 

By