E-commerce e servizi di spedizione: i nuovi servizi di Poste Italiane

PISA – Il commercio online è ormai una realtà anche nel nostro Paese. Negli ultimi anni il settore ha registrato tassi di crescita a doppia cifra sia per numero di compravendite che per portata economica e sempre più persone scelgono marketplace e negozi di e-commerce per fare i propri acquisti.

Due le ragioni della svolta: il miglioramento della cultura informatica degli utenti e la nascita di servizi dedicati a questa nuova forma di acquisto. Un cambiamento su cui ha influito in maniera importante Poste Italiane con le sue innovazioni legate alla logistica e alle spedizioni.

Un esempio dei servizi innovativi lanciati dal maggiore gestore di spedizioni nel nostro Paese arriva proprio da Pisa. Da febbraio dello scorso anno negli uffici postali di Via Italo Bargagna e Via Lucchese è infatti possibile prenotare il proprio ticket direttamente da smartphone e tablet tramite l’app “Ufficio Postale”. Un applicazione che non permette soltanto di conoscere tutti i dettagli dell’ufficio scelto (indicazioni stradali, orari di apertura ecc) ma che offre anche la possibilità di monitorare le spedizioni, pagare bollettini e inviare telegrammi, raccomandate e posta prioritaria.

E quella dell’app Ufficio Postale è solo una delle innovazioni presentate recentemente da Poste Italiane. La vera e propria svolta è arrivata con la presentazione del nuovo piano commerciale che ha come punto fondamentale l’apertura alla consegna di pacchi anche nel weekend e nelle ore serali. Una decisione che si adatta alle abitudini di consumo degli utenti – le statistiche affermano che chi compra online preferisce farlo proprio nel weekend e al termine della giornata lavorativa – e che promette di cambiare per sempre la logistica italiana.

Coinvolti nel progetto oltre trentamila portalettere che lavoreranno in sinergia con i nuovi punti di ritiro fisico inaugurati in luoghi strategici come supermercati e centri commerciali: una rete capillare che promette velocità nelle consegne e nei ritiri e copertura crescente del territorio nazionale.

Poste Italiane ha avuto un altro merito in questi anni: quello di lavorare in sinergia con altri gestori di logistica e con alcune delle più importanti piattaforme di gestione delle spedizioni. Emblematico il caso di Packlink. Proprio grazie alla partnership stretta tra le due realtà, gli utenti hanno la possibilità di consultare su Packlink le tariffe di Poste Italiane e di accedere a costi ridotti ai servizi dedicati all’e-commerce come Crono Express e Crono Internazionale. Un’opportunità importante sia per i privati che per le piccole e medie imprese che decidono di entrare nel mondo del commercio in rete.

Ma le innovazioni lanciate negli ultimi anni e ormai diventate veri e propri canoni dell’e-commerce non sono finite qui. Basti pensare che in Italia un acquisto online su quattro è pagato con Postepay, la carta prepagata di Poste Italiane. È quanto emerso durante l’ultimo Netcomm Forum tenutosi a Milano lo scorso maggio: nel settore dei pagamenti digitali Poste Italiane è leader con un 25% di quota di mercato e con oltre due milioni di portafogli elettronici abilitati (gli e-wallet). Numeri destinati a crescere grazie al nuovo servizio “Paga con Postepay” per l’accettazione dei pagamenti digitali da parte degli operatori e-commerce.

Inserendo il nuovo “bottone” sul proprio negozio online, i gestori accetteranno pagamenti con la prepagata in modo veloce e sicuro e in mobilità. Cliccando su “Paga con Postepay” si aprirà la finestra di pagamento: non saranno più necessari i dati della carta ma solo l’inserimento di un codice identificativo o in alternativa dell’impronta digitale.

Novità anche nel campo della logistica. Nella due giorni milanese è stato presentato “ScegliTu”, servizio che permette di gestire e modificare le spedizioni dopo l’acquisto, inserendo un indirizzo di consegna diverso, un nuovo destinatario o un giorno alternativo per la ricezione del pacco a domicilio. Una nuova opzione che si affianca alla già esistente “PuntoPoste”, la rete inaugurata ad aprile scorso che integra i negozi convenzionati con i punti di ritiro e i 290 locker sparsi sul territorio nazionale.

Già azienda leader nel campo delle spedizioni e dei pagamenti online, Poste Italiane ha iniziato anche a guardare alle tecnologie del futuro. Durante la prima giornata di “Digithon”, manifestazione pugliese dedicata ai giovani talenti digitali, l’amministratore delegato dell’azienda Matteo Del Fante ha presentato la prossima novità relativa ai metodi di pagamento: dopo l’utilizzo delle impronte digitali per validare gli acquisti sarà il riconoscimento facciale a proiettare il commercio online di un altro passo verso il futuro.

30 mila portalettere, 4.500 corrieri, 12.800 mila uffici postali su tutto il territorio nazionale, 17 milioni di app scaricate e 16 milioni di utenti registrati. Sono i numeri di una realtà, quella di Poste Italiane, che grazie alla capacità di adattarsi alla nuova realtà globale si è affermata come azienda leader e come traino economico per tutto il sistema Paese.

By