Commercio abusivo, multe fino a 7.000 euro

PISA – Nell’ambito del piano coordinato di controllo del territorio disposto a livello provinciale dal Questore di Pisa, Gianfranco Bernabei, continua l’attività della Polizia di Stato volta a contrastare i gravi fenomeni di illegalità nell’ambito della Stazione Ferroviaria e dell’area monumentale.

Nella giornata di ieri personale dipendente, unitamente ad operatori dell’U.P.G.S.P., U.S.G., del Nucleo Prevenzione Crimine, della Polizia Municipale, ha proceduto ad un servizio di controllo, per contrastare il degrado e l’immigrazione clandestina che grava nella zona di Piazza della Stazione, Piazza Duomo e zone limitrofe frequentate da pregiudicati, extracomunitari non in regola con le norme per il soggiorno sul territorio nazionale, oziosi e vagabondi e di via Cammeo ove era stata lamentata la presenza di venditori abusivi.

20140310-184011.jpg

Nel corso del servizio, presso il parcheggio scambiatore sito in via Pietrasantina, personale della Polizia Amministrativa della Questura, diretto dal Primo Dirigente Santi Allegra, ha proceduto a controllare un individuo sospetto, extracomunitario poi identificato per Gueye Makhoudia di anni 37, cittadino del Senegal, risultato destinatario di un provvedimento di cattura emesso dalla Procura della Repubblica di Lucca per il reato di ricettazione, dovendo espiare la pena di mesi 3 e giorni 15 di reclusione. L’ uomo è stato trovato in possesso di n. 5 coltelli opportunamente sequestrati ai sensi della normativa sulle armi con relativa denuncia all’A.G. Inoltre, allo stesso sono stati sequestrati n. 8 ombrelli e n. 8 borse, poiché privo di licenza di vendita, con relativa sanzione di euro 5000,00. Inoltre, alla vista degli operanti un ambulante si dava alla fuga lasciando sul posto circa 90 paia di occhiali (marca Ray Ban) e 7 borse contraffatte (marca Prada) sottoposte a sequestro a carico di ignoti.

In seguito, in piazza della Stazione si è proceduto al controllo di nr. 4 cittadini extracomunitari (3 Senegalesi ed 1 Bengalese), intenti a vendere ombrelli, cappelli e chincaglieria varia. Gli stessi, essendo in possesso di una licenza di commercio ambulante itinerante, sono stati sanzionati con verbale di euro 500,00 ciascuno, ai sensi dell’art. 104 co 4 Legge Regionale 28/2005.

Complessivamente, il personale operante ha identificato n.75 persone, di cui 23 positivi, controllato n. 33 autovetture ed elevato n. 3 sanzioni per infrazioni al C.D.S. (per guida senza cintura, uso di radiotelefono e senza patente al seguito) per un importo complessivo di circa 400 euro.

By