Commercio, incontro Filippeschi – Gay con Comitato mercato Duomo Confesercenti e Confcommercio

PISA – Il Sindaco Marco Filippeschi e l’assessore David Gay hanno incontrato oggi una delegazione del Comitato di mercato del Duomo, della Confesercenti e della Confcommercio.

Il Sindaco ha riferito della riunione che si è svolta al Ministero per i Beni Culturali e il Turismo il 5 novembre scorso, alla presenza dei massimi vertici amministrativi del Ministero, convocata su richiesta del Comune. Nella riunione è stata illustrata la situazione, con il protrarsi dei lavori effettuati dall’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana e dall’Opera della Primaziale sulla piazza del Duomo per il recupero del Vecchio Spedale e con la nuova manifestazione d’interesse fatta dagli operatori commerciali all’Azienda Ospedaliera, proprietaria dell’immobile, per l’acquisizione degli spazi dell’antico Ospedale dei Trovatelli di via Santa Maria quale soluzione definitiva per la riorganizzazione delle attività oggi collocate provvisoriamente in piazza Manin.

20141121-195351.jpg

Il Comune ha rappresentato al Ministero come la nuova soluzione abbia migliore, meno onerosa e più veloce fattibilità. Inoltre, sono state riportate le difficoltà denunciate dagli operatori e le richieste venute dagli stessi per affrontare in tempi brevi, in un confronto diretto con le istituzioni responsabili, la prospettiva della chiusura dei lavori in corso sulla piazza e proposte di nuove collocazioni delle attività, in forme adeguate, nella fase transitoria.

Il Comune ha ribadito le posizioni tenute nelle conferenze di servizio che si sono svolte nei mesi scorsi fra tutte le istituzioni interessate. Il Ministero si è riservato di esaminare la situazione con sollecitudine e con la massima attenzione, anche riguardo alle autorizzazioni per i progetti di recupero del vecchio Ospedale dei Trovatelli, e riconfermando i suoi pronunciamenti già espressi nelle Conferenze di servizi ha ribadito l’impegno ad avviare i procedimenti di sua competenza anche alla luce delle nuove norme del Codice dei Beni Culturali, modificato con il decreto “Valore Cultura” del ministro Franceschini convertito in legge, che riguardano la salvaguardia delle aree monumentali di maggior pregio. Alla luce dei nuovi sviluppi, che sono attesi per i prossimi giorni, sarà possibile avviare il confronto con i rappresentanti degli operatori e il Comune si è impegnato perciò a riprendere i percorsi coordinati fra le istituzioni interessate e a promuovere l’incontro richiesto dagli operatori.

In vista del confronto il Comune ha auspicato che gli operatori consolidino in ogni forma possibile la manifestazione d’interesse per la nuova collocazione definitiva.

You may also like

By